L'affidamento bancario. Tecniche e principi di valutazione
Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 228,   figg. 43,     4a edizione  1989   (Codice editore 100.179)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820427399

In breve
I più recenti metodi di gestione bancaria in un volume per gli operatori (e per quanti debbono entrare in contatto con il mondo bancario).
Presentazione del volume

Per le banche questi ultimi anni sono stati caratterizzati da profondi cambiamenti dell'operatività e dei metodi di gestione. Nel settore "fidi", basti accennare alla diversificazione e allo sviluppo dei finanziamenti di operazioni con l'estero; alla diffusione delle garanzie date con lettere di patronage; alle analisi dei flussi di cassa generati dalle imprese affidate; alle tecniche di consolidamento dei bilanci e di aggiustamento per l'inflazione; all'uso dei ratios per confronti settoriali; alle problematiche poste dal contingentamento del credito.

Questi e altri temi innovativi sono trattati dal volume che descrive - col supporto di esempi tratti da casi reali - come oggi si tende ad operare in banca nei settori addetti alla concessione e al controllo degli affidamenti.

Il volume è quindi un utile mezzo conoscitivo per quanti (consulenti, dirigenti di imprese, studiosi) dall'esterno non hanno l'immediata possibilità di seguire l'evoluzione e i cambiamenti dell'operatività bancaria. Per chi lavora in banca il testo offre l'opportunità di completare e arricchire le proprie conoscenze e capacità professionali in un settore tra i più qualificati.

Domenico Spedale, laureato in economia e commercio, master in amministrazione aziendale, ha percorso la carriera al Banco di Sicilia fino al grado di direttore centrale. In questo istituto ha diretto il Servizio Studi e la sede di Milano ed è stato sovrintendente dei Servizi Pianificazione, Organizzazione e Sistemi Informativi. Nel 1986 è stato nominato direttore generale della Banca Cattolica del Veneto.

Indice



• La funzione del credito nella gestione delle imprese
• Le forme di credito bancario a breve termine
* Il fido bancario: alcuni aspetti giuridici
* Lo sconto di effetti commerciali
* I fidi "in bianco"
* I saldi di conto corrente
* La sovvenzione cambiaria
* Gli affidamenti consortili o in pool
* I tipici fidi assistiti da garanzie reali
* L'anticipazione bancaria
* I fidi per crediti di firma
* Le fidejussioni doganali
* Le fidejussioni a garanzia di appalti
* Le commercial paper
* I fidi per operazioni con l'estero
* Gli anticipi all'importazione
* Gli anticipi all'esportazione
* Le garanzie reali e personali
* Il pegno
* Il mandato di credito
* La postergazione dei crediti
* Le lettere di patronage
* Disposizioni normative e vincoli sui crediti bancari
* I fidi del parabancario
* Il leasing
* Il factoring
• I dati dell'analisi
* I valori di bilancio
* I valori dello stato patrimoniale
* Le attività
* Le passività
* I valori del conto economico
* I conti d'ordine
* La relazione degli amministratori
* La revisione contabile e la certificazione dei bilanci
• I metodi di analisi finanziaria
* Il conto economico: lo schema di analisi
* Il conto economico: l'esame di merito
* Il cash-flow
* I rapporti finanziari o ratios
* L'uso dei ratios per raffronti e analisi settoriali
* L'analisi del flusso dei fondi (o delle variazioni)
* L'analisi di medio periodo: il profilo dei fondi
* Il consolidamento dei bilanci
• I criteri di determinazione del fido
* La quantificazione del fido
* Alcuni casi tipici
* Un caso di eccessivi investimenti di magazzino
* Un caso di possibile deficit patrimoniale
* Un caso di sottocapitalizzazione
* Un caso di overtrading
• Il controllo degli utilizzi
* L'analisi "per eccezioni"i utilizzi
* Le informazioni della Centrale dei Rischi
* La convenienza economica dei rapporti di fido
• Orientamenti di gestione degli affidamenti e degli impieghi bancari
* L'aspetto reddituale
* L'aspetto della liquidità
* L'aspetto del rischio
• L'analisi automatizzata dei bilanci: un'esemplificazione









newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi



Segnalazioni

Pubblicità