La comunicazione efficace. Come comunicare con gli altri senza suscitare un vespaio
Autori e curatori
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 154,   figg. 30,  7a ristampa 2014,    1a edizione  2007   (Codice editore 239.177)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846485724
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book per PC, Mac e iPad
Prezzo: € 16,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856873894
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il libro conduce il lettore nei meandri labirintici della comunicazione interpersonale (dal modello cibernetico a quello sistemico fino a quello ecologico), per insegnare l’abc della comunicazione interpersonale, ovvero i fondamenti per comunicare in maniera efficace e vivere in modo sereno le innumerevoli relazioni quotidiane. Un testo arricchito da schede, esercizi, e soprattutto dal racconto di incontri ed esperienze realmente vissute. Gerardo Magro, pedagogista, è docente incaricato presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bari e dirige il Centro Pedagogico “Paideia”.
Utili Link
Terzo Settore Recensione (di Valerio Melandri)… Vedi...
Presentazione del volume

Innumerevoli sono le interazioni comunicative nell'ambito familiare, lavorativo e sociale che affrontiamo ogni giorno. Comunicare, in una società complessa e globalizzata, è ormai una necessità, un imperativo categorico che ci permette di stabilire relazioni, stipulare accordi, stringere alleanze, divenire protagonisti attivi delle nostre azioni.
Ma perché, a volte, proviamo il gusto di comunicare con qualcuno, sul lavoro o in famiglia, arricchendoci cognitivamente ed emozionalmente mentre, a volte, e chissà, forse, il più delle volte, preferiamo non iniziare neppure una comunicazione dalla quale rischiamo di uscire più costernati di prima?
Che cosa rende, allora, una comunicazione efficace rispetto ad un'altra completamente inefficace (e distruttiva)?
Se la comunicazione interpersonale è un'arte, è possibile divenire un abile comunicatore?
È proprio questo l'obiettivo che si pone il presente libro conducendo il lettore nei meandri labirintici della comunicazione interpersonale (dal modello cibernetico a quello sistemico fino a quello ecologico), per insegnare l'a, b, c della comunicazione interpersonale ovvero i fondamenti per riuscire a comunicare in maniera più efficace e vivere in modo più sereno le innumerevoli relazioni quotidiane.

Un testo, agile e divulgativo, grazie al quale poter apprendere, attraverso il racconto di incontri ed esperienze realmente vissute, schede ed esercizi al termine di ogni capitolo, quegli elementi basilari e trasversali della comunicazione interpersonale spendibili in qualsiasi contesto comunicativo e tali da rappresentare la differenza qualitativa a fronte di un appiattimento quantitativo in termini di offerte commerciali e di relazioni umane.
Il tutto, nella speranza che la comprensione dei meccanismi complessi ed affascinanti della comunicazione interpersonale possa contribuire a costruire un mondo migliore e far gustare il piacere di comunicare con gli altri senza sollevare vespai o uragani.

Gerardo Magro, pedagogista, è docente incaricato presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Bari e dirige il Centro Pedagogico "Paideia" (Putignano - BA) il quale si occupa di progettazione, supervisione e consulenza pedagogico-educativa. Da anni è impegnato in tutta Italia nell'attività di formazione (con genitori, insegnanti, dirigenti) sui temi inerenti la comunicazione interpersonale, la relazione educativa e i fenomeni stress-burnout. Oltre a numerosi articoli su riviste specializzate ha pubblicato Stress e burnout (Carocci, 1999), Genitori senza stress (Angeli, 2002), La comunità per tossicodipendenti: un progetto pedagogico (Angeli, 2004), Tossicodipendenza: "malattia" d'amore? (a cura di, Angeli, 2004).

Indice


Premessa
Agli albori della comunicazione: il modello cibernetico
(La comunicazione è...; Ogni comunicazione è un pacco-regalo; L'emittente, ovvero chi decide di comunicare; Come impachettare il messaggio: la codifica; Quale linguaggio uso? I codici comunicativi; E ora spediamo: il canale comunicativo; A chi...? Il destinatario; Che bello! È arrivato un pacco, vediamo: la decodifica; Attenzione ai pericoli in agguato: i rumori; È il momento di ringraziare: il feedback; Esercizi)
La comunicazione interpersonale: il modello sistemico
(Le persone non sono fax; I cinque assiomi della comunicazione; Primo: non si può non comunicare; Secondo: contenuto + relazione + autorilevazione = comunicazione; Terzo: usiamo la punteggiatura; Quarto: comunicare tra numerico (verbale) e analogico (non verbale); Quinto: scambi comunicativi simmetrici e complementari; Quando sei congruente o incongruente?; Esercizi)
Suggerimenti per una comunicazione efficace: il modello ecologico
(È possibile comunicare in maniera ecologica?; Parlare in prima persona; Evitare dogmatismi; Non generalizzare; Esprimere fatti e proposte concrete; Differenziare le osservazioni dalle interpretazioni; Evitare le manipolazioni; Evitare critiche negative; Valorizzare gli interventi riconoscendo vantaggi e svantaggi; Imparare a fare metacomunicazione; Utilizzare efficacemente i livelli della comunicazione; Esercizi)
Saper ascoltare per ben comunicare
(Società degli ascolti, società senza ascolto; Quanti tipi di ascolto conosco?; Suggerimenti per ben ascoltare; Esercizi)
Le trappole della comunicazione
(Attenzione alle trappole!; Comunicare... senza inciampare; Esercizi)
Conclusione. E comunicarono... felici e contenti!
Per saperne di più.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi