Giocando imparo a pensare. Come sviluppare abilità e fantasia nei bambini da 5 a 10 anni
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 176,      1a edizione  1999   (Codice editore 239.85)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846412102

In breve
Il volume propone semplici e piacevoli attività, sperimentate nel corso degli anni dalle Autrici (due esperte insegnanti di scuola elementare) e che possono essere proposte anche in famiglia. Esse servono a sviluppare la creatività, a favorire la concentrazione, ad affinare le capacità manuali, ad arricchire il linguaggio nei bambini tra i 5 e i 10 anni.
Presentazione del volume

Tra un anno il nostro bambino andrà in prima elementare. Mi sembra ancora così piccolo. Sarà in grado di inserirsi nel gruppo senza difficoltà? Imparerà a leggere e a scrivere facilmente?

Mio figlio salta tutto il giorno come un grillo: non ascolta e fa sempre tutto quello che vuole. Come farà a stare in classe, seduto nel banco, per tante ore? Sarà capace di adeguarsi al nuovo ambiente?

Io credo di renderlo felice invitando spesso i suoi amici, ma ogni volta finiscono per litigare. C'è un modo per insegnargli a stare bene insieme agli altri?

Ha così tanti giocattoli; eppure è sempre annoiato e non sa che cosa fare! Posso aiutarlo a diventare più creativo, più attivo?

A mio figlio non piace leggere. Gli compro tanti libri, ma non li guarda nemmeno! In che modo posso far nascere in lui l'amore per la lettura?

Molti genitori vivono con ansia l'ingresso dei loro bambini nella scuola elementare e si chiedono come poterli aiutare ad affrontare in modo sereno e senza difficoltà il percorso scolastico: negli incontri con noi insegnanti, manifestano le loro preoccupazioni e spesso ci chiedono suggerimenti e consigli.

In questo libro abbiamo raccolto semplici e piacevoli attività, sperimentate negli anni con i nostri alunni e che possono essere proposte anche in famiglia. Esse servono a sviluppare la creatività, a favorire la concentrazione, ad affinare le capacità manuali, ad arricchire il linguaggio nei bambini tra i 5 e i 10 anni e nello stesso tempo possono migliorare e approfondire il rapporto tra genitori e figli.

Non occorre disporre di molto tempo, basta saper cogliere qualsiasi momento trascorso insieme per condividere esperienze, scambiare opinioni, fare progetti e collaborare ad attività comuni.

Un bambino che è stato educato ad un atteggiamento attivo e collaborativo in seno alla famiglia, si inserisce con più facilità in una comunità, a contatto con persone sempre diverse con le quali deve confrontarsi.

Susanna De Benedetti e Filomena Pelizzari vivono entrambe a Milano, dove svolgono la loro attività di insegnanti: provengono da esperienze diverse, ma complementari, anche in scuole di quartieri disagiati, dove l'incidenza di disturbi del comportamento e dell'apprendimento è più forte e maggiore è il rischio di dispersione scolastica. Da diversi anni operano insieme nella scuola elementare dei Bastioni di Porta Nuova di Milano, dove hanno avviato una stretta collaborazione nell'insegnamento. Si occupano in particolare degli aspetti verbali ed extra-verbali della comunicazione. Hanno frequentato, negli ultimi anni, numerosi corsi di aggiornamento al fine di incrementare le proprie competenze nell'ambito linguistico, musicale, iconico, mimico-gestuale, psico-motorio e, più recentemente, informatico.

Indice



Genitori e figli: un rapporto da arricchire
(Importanza dell'affettività nello sviluppo globale del bambino; Il dialogo familiare, al di là delle consuete comunicazioni "di servizio"; Ogni famiglia ha una storia: parliamone; La ricostruzione di eventi vicini e lontani; "Che cosa sarebbe successo se..."; Il lavoro di mamma e papà; Le vacanze: un'occasione per guardarsi intorno; Le cose che ci circondano: chi le produce, come sono fatte, a che cosa servono?)
Sviluppare la capacità di scegliere e di decidere
(Dalla "TV baby-sitter" ad un uso più consapevole del mezzo; La camera del bambino: un luogo da progettare e da vivere; La gestione del tempo libero; Come scegliere i giocattoli; La divisione dei compiti in casa)
La casa: ogni stanza un piccolo laboratorio
(Il bagno: le bolle di sapone; Galleggia o non galleggia; Le carte colorate; La cucina: il piccolo cuoco; La pasta di sale; La stampa con le verdure; Il gioco dei sapori; Il soggiorno: il gioco dei mimi; I giochi musicali; Le decorazioni per le feste; La cameretta: l'angolo dei travestimenti; I materiali di recupero; L'immagine di sé; Il balcone: giochiamo con i semi; Che tempo fa?)
Lo sviluppo del linguaggio
("Mi racconti una storia?"; "E se il protagonista fossi io?"; "Inventiamo una nuova storia?"; Giochi di parole; Poesie e filastrocche; La corrispondenza)
Un libro come amico
(Leggiamo insieme; In cerca di libri; Costruire un libro)
Lo sviluppo delle abilità logico-matematiche
(I giochi con i numeri; Che problema, i problemi; Pesi e misure; La geometria divertente)
Le relazioni con i coetanei
(Imparare a stare insieme; Mio, tuo / Tuo, mio; Il gioco di gruppo; Lavorare insieme; Giochiamo agli esploratori).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi