Manuale di architettura d'interni 3. Bar e ristoranti
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per professional
Dati
pp. 160,      1a edizione  2012   (Codice editore 84.19.3)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856845501

In breve
Uno strumento didattico facile e sintetico che contiene in breve i precetti, le nozioni fondamentali, gli schemi grafici del progetto di un bar o ristorante. Un testo per un pubblico più ampio possibile: professionisti e studenti delle Facoltà di Architettura e delle scuole di Interior Design, ma anche chiunque voglia seguire il processo di ideazione del proprio luogo di lavoro.
Utili Link
Mixer Soluzioni coerenti (di Manuela Falchero)… Vedi...
Bargiornale Sale fruibili e più redditizie (di Rossella De Stefano)… Vedi...
Presentazione del volume

Il terzo volume della serie di manuali dedicati all'architettura d'interni affronta il tema dei locali di ristorazione, un argomento inspiegabilmente trascurato, se non quasi totalmente ignorato, dalla letteratura tecnica. I locali di ristorazione si trovano a dover coniugare funzioni e caratteristiche che derivano contemporaneamente da prerogative proprie del luogo privato e dello spazio sociale. Al loro interno si svolgono funzioni che ripropongono in pubblico consuetudini individuali e confidenziali legate all'accoglienza e alla convivialità. La natura di questi ambienti possiede dunque un duplice carattere ed esprime, in maniera molto evidente, i mutamenti a cui sono soggette le relazioni tra gli individui. La loro stessa variegata declinazione in molteplici forme rispecchia i cambiamenti avvenuti nel corso dei secoli all'interno delle diverse società e delle differenti culture. È in questo ambito che si dipana il discorso concernente le caratteristiche intrinseche dello spazio architettonico e del suo arredamento.
Questo testo si prospetta dunque come una guida che contiene concisamente i precetti, le nozioni fondamentali, gli schemi grafici di dettagli caratteristici dell'architettura di interni, e si propone di illustrare come la concezione progettuale debba essere costituita da elementi che compongono un insieme organico nel quale questi dettagli devono coordinarsi per conseguire un'unità coerente che manifesti quell' idea di architettura intesa, appunto, come risultato di un obiettivo raggiunto secondo una precisa traiettoria preconizzata.
Il volume è illustrato da schizzi che volutamente evitano di scendere nella descrizione particolareggiata del dettaglio costruttivo, in quanto si propone come una sorta di compendio di principi generali indispensabili per poter fissare in maniera evidente, sicura e, in un certo senso, assiomatica gli elementi fondativi del progetto. Il glossario che chiude il testo raccoglie sinteticamente alcuni lemmi specifici del linguaggio proprio dell'architettura d'interni e ne dà la corrispondente traduzione in inglese.

Riccardo Salvi , architetto, ha lavorato dal 1992 al 1996 nello studio di Edoardo Guazzoni e Paolo Rizzatto e dal 1996 al 1998 con Antonio Citterio & Partners. Nel 1998 ha fondato Logica:architettura (www.logica-architettura.it), con la quale si occupa di progettazione architettonica, architettura d'interni e industrial design. Nel settore retail ha seguito la realizzazione di boutique in tutto il mondo, lavorando, tra gli altri, con Balenciaga, Giorgio Armani, Sergio Rossi. Ha progettato abitazioni private, uffici, spazi commerciali, alberghi, bar e ristoranti in Europa, Asia e Stati Uniti. Ha insegnato retail design all'Istituto Superiore di Architettura di Milano.

Indice


Introduzione
Osservazioni elementari sull'architettura di interni
(A proposito dell'architettura di interni nei luoghi di ristorazione; Il rapporto con l'architetto di interni)
La realizzazione del progetto
(Le pratiche amministrative; Il cantiere)
Caffè e Bar
(Considerazioni generali; La zona di preparazione; La zona di servizio e consumazione; Le zone esterne; Depositi e servizi igienici)
Ristoranti
(Considerazioni generali; La sala da pranzo; L'office; La cucina; La sguatteria; La dispensa; Il deposito; I servizi igienici e gli spogliatoi)
Le partizioni interne
(Considerazioni generali; Tavolati in mattoni forati; Tavolati in blocchi di gesso o di calcestruzzo aerato; Tavolati in lastre di cartongesso; Pareti in legno o vetro)
I soffitti e i controsoffitti
(Considerazioni generali; I soffitti; I controsoffitti)
I pavimenti
(Considerazioni generali; I pavimenti in piastrelle; I pavimenti in lastre; I pavimenti in mosaico; I pavimenti alla veneziana; I pavimenti in legno; I pavimenti in resina; I pavimenti in materiali resilienti)
I rivestimenti
(Considerazioni generali; I rivestimenti in intonaco; I rivestimenti in materiali lapidei; I rivestimenti in ceramica e vetro; I rivestimenti in legno; I rivestimenti in tappezzeria)
I serramenti interni ed esterni
(Considerazioni generali; Le vetrine e la porta d'ingresso; Le porte interne; Le maniglie, le cerniere, i sistemi di chiusura)
I battiscopa
(Considerazioni generali)
Le scale
(Considerazioni generali; Le scale a sbalzo; Le scale sostenute da un sistema strutturale)
Gli impianti tecnologici
(Considerazioni generali; L'impianto idrico sanitario; L'impianto di riscaldamento e condizionamento; L'impianto elettrico e gli impianti speciali)
L'illuminazione
(Considerazioni generali)
Il colore
(Considerazioni generali)
Fattori per un maggiore benessere
(Considerazioni generali)
I sistemi di oscuramento
(Considerazioni generali)
L'arredamento
(Considerazioni generali)
Elenco dei componenti del progetto
(Considerazioni generali; I componenti del progetto)
Glossario essenziale
(Considerazioni generali; Glossario)
Bibliografia




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi