L'integrazione nello studio delle migrazioni. Teorie, indicatori, ricerche
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2012   (Codice editore 907.51)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820404666
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book per PC, Mac e iPad
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856876963
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Combinando analisi sistematica, elaborazione metodologica e indagine di campo, il volume offre una lettura dell’idea di integrazione, tesa a coniugare la riflessione sull’integrazione degli immigrati, la costruzione di un insieme esaustivo di indicatori e le possibilità di applicare, in sede empirica, le istanze sollevate in ambito teorico e metodologico.
Presentazione del volume

Il rapporto tra popolazioni già residenti e popolazioni straniere, a seguito dei processi migratori, è da sempre oggetto di un dibattito acceso. Tra le diverse nozioni utili a interpretarlo, l'integrazione si è gradualmente affermata come concetto-ponte tra l'ambito della ricerca sociale e quello delle politiche pubbliche. La sua crescente centralità discorsiva riflette i rischi di un'inflazione lessicale difficile da controllare, ma segnala anche le opportunità di una visione articolata e multi-dimensionale della dialettica tra maggioranza e minoranze all'interno delle società europee. Per un verso, l'idea di integrazione non sempre poggia su un significato preciso o condiviso e viene spesso evocata in toni prescrittivi o in termini unilaterali. Per un altro, la sfida che ne deriva per la ricerca sociale sta nel distinguere gli elementi di continuità e di innovazione apportati da questo concetto nel dibattito contemporaneo, nella possibilità di ricondurlo a un insieme di significati rilevanti per il governo dei fenomeni migratori, nell'apprezzarne le implicazioni per la teoria delle migrazioni e per quella sociale.
Il volume si propone di rispondere in chiave sociologica a queste sfide, combinando analisi sistematica, elaborazione metodologica, indagine di campo. Ne emerge una lettura "integrata" tesa a coniugare la riflessione sull'integrazione degli immigrati, la costruzione di un insieme esaustivo di indicatori e le possibilità di applicare, in sede empirica, le istanze sollevate in ambito teorico e metodologico.

Paolo Boccagni è ricercatore in Sociologia all'Università di Trento. Ha pubblicato articoli in molte riviste scientifiche, tra cui "Global Networks", "Journal of Ethnic and Migration Studies" e "European Journal of Social Theory". Per FrancoAngeli ha pubblicato Tracce transnazionali. Vite in Italia e proiezioni verso casa tra i migranti ecuadoriani (2009).
Gabriele Pollini è professore ordinario di Sociologia e Sociologia dello sviluppo presso l'Università di Trento. Oltre a numerosi articoli e saggi in riviste italiane e straniere ha pubblicato di recente, per FrancoAngeli, Sociologi: teorie e ricerche. Sussidio per la storia dell'analisi sociologica (a cura di, con A. Pretto, 2009).

Indice


Introduzione
La differenziazione e l'integrazione sociale
(La differenziazione strutturale e funzionale; La differenziazione e l'integrazione; L'integrazione funzionale; L'integrazione strutturale; Il problema dell'inclusione e le sue soluzioni)
L'integrazione e le sue varianti nello studio delle migrazioni: una mappa concettuale
(La rilevanza dell'integrazione negli studi migratori: dal caso italiano al dibattito internazionale; Alle radici dell'integrazione: l'agenda teorica della assimilazione e le sue riletture; Prospettive alternative all'integrazione? Dal multiculturalismo al transnazionalismo, e oltre)
Le dimensioni strutturali dell'integrazione: un paniere multidimensionale di indicatori
(Un modello di rilevazione attraverso le fonti secondarie (e oltre); Obiettivi e potenzialità del pool di indicatori; La dimensione istituzionale dell'integrazione; La dimensione relazionale dell'integrazione; La dimensione culturale dell'integrazione; La dimensione identificatoria dell'integrazione; La dimensione socio-temporale dell'integrazione; La dimensione socio-spaziale dell'integrazione; La dimensione "reazioni della maggioranza"; Riepilogando)
La dimensione intersoggettiva dell'integrazione: un modello pilota di rilevazione campionaria
(L'integrazione degli stranieri a Trento: un profilo descrittivo; Integrazione e legami transnazionali tra gli stranieri a Trento; Chi è più "integrato", in che ambito, e perché? Il ruolo delle variabili strutturali; Dimensioni dell'integrazione a confronto: i risultati dell'analisi fattoriale)
Conclusioni: le prospettive dell'integrazione
Bibliografia di riferimento.




newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi