Educazione e politica in Italia (1945-2008). III. Fratture politiche ed epistemologiche per un nuovo sistema educativo
Autori e curatori
Contributi
Lucia Ariemma, Vasco D'Agnese, Maria Rosaria Fiengo, Giovanni Genovesi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2010   (Codice editore 1146.1.13)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856813678

In breve
Il volume contiene alcuni contributi riguardanti un momento particolarmente delicato e fertile – quello dal Sessantotto a oggi – del dibattito sul rapporto tra educazione e politica, dibattito ricco di idee nuove, di proposte e sperimentazioni tese a “svecchiare” le condizioni della formazione e del processo formativo, sia sul piano sociale e culturale, sia su quello politico ed economico.
Presentazione del volume

Questo volume racchiude i contributi dell'Unità Operativa della Seconda Università degli Studi di Napoli del PRIN 2006-08, coordinato a livello nazionale da Giovanni Genovesi dell'Università di Ferrara, dal titolo: Educazione e politica in Italia 1945-2008; nello specifico, l'Unità Operativa della Seconda Università degli Studi di Napoli (il cui responsabile è Vincenzo Sarracino) si è occupata di definirne il rapporto dal Sessantotto ad oggi.
Pertanto, il volume contiene contributi riguardanti un momento particolarmente delicato, ma, nello stesso tempo, molto fertile, del dibattito su educazione e politica; dibattito ricco di idee nuove, di proposte e di sperimentazioni tese a "svecchiare" le condizioni della formazione e del processo formativo, sia sul piano sociale e culturale, sia su quello politico ed economico e ciò a partire dalle proposte di chi - come don Lorenzo Milani - si era opposto anzitempo ad una serie di posizioni rigide, conservatrici ed ormai non più al passo con i tempi - quelle stesse che daranno origine al movimento studentesco del Sessantotto - per arrivare alle varie "fratture" politiche ed epistemologiche, lette attraverso il complesso delle riforme del Sistema formativo italiano e di quella che è stata definita come "la scuola dell'autonomia", fino a giungere ai più recenti sviluppi teorici in ambito costruttivista.

Scritti di: Vincenzo Sarracino, Vasco d'Agnese, Lucia Ariemma, Maria Rosaria Fiengo

Vincenzo Sarracino è Professore Ordinario di Pedagogia generale e sociale presso la Facoltà di Psicologia della Seconda Università degli Studi di Napoli, della quale è Decano; è, inoltre, Direttore del Dipartimento di Psicologia della stessa Facoltà, nonché Coordinatore di sede della Scuola Interuniversitaria Campana di Specializzazione all'Insegnamento Secondario (SICSI). Insegna Pedagogia del ciclo di vita e Pedagogia generale presso la SUN e Pedagogia sociale presso l'Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa. Si occupa degli aspetti teorico-epistemologici e metodologico-didattici della formazione del cittadino e degli operatori dell'educa-zione. Ha recentemente pubblicato: Il labirinto, Caserta, Melagrana Onlus, 2008 (a cura di); In viaggio con l'infanzia, Pisa, ETS, 2008.

Indice


Giovanni Genovesi, Presentazione generale
Vincenzo Sarracino, Introduzione
Vincenzo Sarracino, La "frattura" del' 68. Nuovi modelli educativi: il "caso" di don Milani
Vasco d'Agnese, La prospettiva costruttivista in pedagogia. Una lettura dell'opera di Morin
Lucia Ariemma, La politica delle riforme e il sistema educativo in Italia
Maria Rosaria Fiengo, L'autonomia tra educazione e politica: il "riconfezionamento" della formazione
Bibliografia
Indice dei nomi
Gli autori.




newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi

Segnalazioni