La scuola ai tempi del digitale. Istruzioni per costruire una scuola nuova
Autori e curatori
Contributi
Michele Baldassarre, Rosa Bottino, Rosanna Buono, Ilaria Caponetto, Francesca Maria Dagnino, Jeffrey Earp, Roberto Maragliano, Andrea Midoro, Giorgio Olimpo, Michela Ott, Donatella Persico, Francesca Pozzi, Pier Giuseppe Rossi, Fernando Sarracino, Mauro Tavella, Guglielmo Trentin
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 218,      1a edizione  2015   (Codice editore 1096.1.4)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891728784
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891736505
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Come potrebbe essere la nuova scuola della società digitale? Questo libro, realizzato da 17 autori impegnati su diversi fronti dell’innovazione scolastica, cerca di dare una risposta, sia con contributi che delineano l’idea di una scuola nuova, precisando che non è un problema di macchine, sia con proposte che affrontano temi cruciali, emersi dalla diffusione capillare delle tecnologie digitali.
Utili Link
Il Nostro Tempo Come sarà la scuola del futuro (di N.T.)… Vedi...
Presentazione del volume

Todo cambia è una bella canzone di Mercedes Sosa. E infatti, negli ultimi 50 anni, è cambiata la composizione della forza lavoro. È cambiato il motore dell’economia. Sono cambiate le tecnologie per il trattamento del sapere. È cambiata la velocità con cui si accresce la conoscenza. La popolazione mondiale è aumentata di 5,5 miliardi di individui. Per i fenomeni migratori, è cambiata la composizione della popolazione italiana. È cambiata la percezione della limitatezza delle risorse del pianeta. Todo cambia.
L’unica cosa che non cambia mai è la scuola. Certo, in questo lasso di tempo, qualche modifica c’è stata per tentare di colmare il baratro che la separa dalla società. Ma le finalità, la struttura, l’organizzazione, l’idea di apprendimento, la cultura cartacea su cui è basata, gli edifici, le aule, le apparecchiature, sono rimaste praticamente le stesse. Questa non può essere la scuola della società digitale.
Come potrebbe essere la nuova scuola? Questo libro, realizzato da 17 autori impegnati su diversi fronti dell’innovazione scolastica, cerca di dare una risposta, sia con contributi che delineano l’idea di una scuola nuova, precisando che non è un problema di macchine, sia con proposte che affrontano temi cruciali, emersi dalla diffusione capillare delle tecnologie digitali. Come sfruttare per l’apprendimento la commistione tra gli spazi fisici e gli spazi virtuali, in cui siamo permanentemente immersi? In che cosa consiste l’educazione al pensiero computazionale? Che ruolo possono avere i giochi in una didattica centrata sullo studente? Chi sono i maker? E perché la scuola deve occuparsene e come si possono realizzare spazi in cui possano lavorare? Quali sono gli strumenti che aiutano gli insegnanti nella progettazione di ambienti di apprendimento?
E quali ostacoli si frappongono all’uso delle tecnologie? Come ripensare la conoscenza?
Il problema che abbiamo di fronte non è introdurre le tecnologie digitali in questa scuola, ma creare una scuola diversa, capace di mettere in grado gli individui, che vivono nell’era digitale, di scegliere un modello di vita per loro adeguato, rispondendo così alle esigenze di uno sviluppo giusto e sostenibile.

Vittorio Midoro, opera nel settore delle tecnologie didattiche dal 1974; fino al 2008 come dirigente di ricerca presso l’Istituto Tecnologie Didattiche, CNR, e poi, come associato nello stesso istituto e come consulente, a livello nazionale e internazionale, sulle tematiche dell’innovazione dei sistemi educativi e formativi.

Indice
Prefazione
Vittorio Midoro, Idee per una scuola nuova
Roberto Maragliano,
Passaggio al digitale. Non solo macchina
Guglielmo Trentin,
Always-on Education e spazi ibridi di apprendimento
Giorgio Olimpo,
Pensiero computazionale = buona programmazione ma non solo
Andrea Midoro,
Come fare? #makereducation
Rosa Bottino, Ilaria Caponetto, Michela Ott,
Mauro Tavella, Giochi Logici a Scuola: Esperienze e Riflessioni
Francesca Maria Dagnino,
Jeffrey Earp, Game making per lo sviluppo di abilità trasversali
Pier Giuseppe Rossi,
Fernando Sarracino, Macro e micro progettazione supportata dalle tecnologie
Donatella Persico, Francesca Pozzi, Innovazione didattica e sviluppo professionale dei docenti: il caso METIS
Michele Baldassarre,
Dai big data agli open data nei processi di costruzione della conoscenza
Rosanna Buono,
Appendice. Il progetto Digit School: un percorso di formazione e ricerca
Gli Autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi