Una su cinque non lo fa. Maternità e altre scelte
Autori e curatori
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 144,   2a ristampa 2012,    1a edizione  2012   (Codice editore 239.238)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Mentre svela le ambivalenze del desiderio di maternità e afferma che si è donne prima che madri, il libro indaga un tipo di scelta che sembra portare il segno meno: senza figli. Arricchiscono il volume numerose testimoniane di donne che, con sincerità e partecipazione, raccontano la loro storia, coinvolgendo i lettori nei vari perché di una scelta libera.
Utili Link
Elle.it Non essere madre (di Assunta Sarlo)… Vedi...
Corrieredellasera.it Vorrei un figlio. Ma con chi lo faccio? (di Lea Melandri)… Vedi...
Grazia Le donne intelligenti non fanni figli? (di Chiara Brusa Gallina)… Vedi...
Noidonne Recensione (di Maria Letizia Pelosi)… Vedi...
Rivista di Sessuologia Clinica Recensione (di Cecilia Tarsia)… Vedi...
Internazionale Vorrei un figlio, ma con chi lo faccio?… Vedi...
Presentazione del volume



Questo libro non è un elenco di buone pratiche per vivere felici senza figli e non offre nessun consiglio. Si pone, invece, come testimone di una domanda.
L'autrice si interroga sulle scelte di una generazione di donne, quella fra i trenta e i quarant'anni, a partire dall'esperienza di chi madre non è (non ancora, forse domani, o sicuramente mai). Una generazione che non è stata segnata da una presenza forte del movimento femminista, ma che dà per scontate opzioni impensabili solo trent'anni fa, come quella di preservare lo spazio di "una stanza tutta per sé". Che vive il precariato come condizione materiale ed esistenziale e che lotta per l'autonomia economica. Ma che allo stesso tempo avverte la pressione di un immaginario in cui la femminilità è strettamente legata al materno.
Mentre svela le ambivalenze del desiderio di maternità e mentre afferma che si è donne prima che madri, il libro indaga un tipo di scelta che sembra portare il segno meno: senza figli. E che proprio per la natura negativa di quel segno appare a molti e molte, spesso anche agli occhi delle donne che la compiono, una non scelta, una scelta meno libera dell'altra. Arricchiscono il volume numerose testimoniane di donne che, con sincerità e partecipazione, raccontano la loro storia, coinvolgendo i lettori nei vari perché di una scelta libera.

Eleonora Cirant è autrice di saggi e articoli sull'intreccio tra corpo, identità di genere e politica, tra cui Non si gioca con la vita. Una posizione laica sulla procreazione assistita (Editori Riuniti, 2005). Lavora all'Unione femminile nazionale, e come giornalista free lance. È attiva nell'associazionismo delle donne. Conduce laboratori sul tema del rapporto uomo-donna.

Indice


Introduzione
Pelle e anima
(Il lusso di scegliere; I figli danno senso alla vita?)
Materia prima
(Senza uomo; Con uomo)
Il desiderio interrogato
(Il desiderio apatico; Grandi madri e piccole donne; Umanamente mammifere; Consumatrici consapevoli; Il desiderio ambivalente; Il desiderio inappagato)
Tra dipendenza e autonomia (soldi, casa, lavoro)
(Tanto "flexy" e poco "security"; Essere figlie tra dipendenza e autonomia; Prima la stabilità; Lavoro e altre passioni)
Confronti e conflitti
(I tabù della maternità; Discorsi indecenti)
Soft-femminismo
(La befanizzazione del femminismo; Si stava meglio quando si stava peggio?)
Ringraziamenti
Riferimenti bibliografici.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi