Democrazia attiva
Autori e curatori
Contributi
Barbara De Rossi, Paolo Del Debbio, Laris Gaiser, Corinne Graziano, Carlo Jean, Angelo Panebianco, Paolo Savona
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 176,      1a edizione  2006   (Codice editore 1420.1.66)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846474339

Presentazione del volume

Questo libro ha tre scopi.
1. Scientifico: valutare razionalmente le proprietà della democrazia e la possibilità di diffonderla nelle nazioni del pianeta.
2. Informativo: sintetizzare i materiali utili a studenti, studiosi ed attivisti politici per approfondire i concetti relativi alla democrazia ed alla democratizzazione.
3. Ideale: propugnare la democratizzazione globale, ma alla luce di una argomentazione di utilità e fattibilità e non in astratto.

Il terzo scopo è il motivo principale che ha acceso l’iniziativa del curatore, non necessariamente condiviso da tutti gli autori, anche se ciascuno di essi sente l’impulso democratizzante. Questa è la caratteristica principale del libro: la dottrina della democratizzazione è sottoposta ad un esame critico entro un contenitore caricato il più possibile di riferimenti e materiali di ricerca. Con linguaggio semplificato, accessibile ai cultori non specialisti della materia.

Carlo Pelanda è Professore aggiunto di Politica ed economia internazionale e Condirettore di Globis, Centre for the Study of Global Issues, presso la University of Georgia, Athens, USA. E’ Direttore del progetto Active Democracy, Presidente dell’Associazione del Buongoverno, editorialista de il Giornale e L’Arena, tiene la rubrica “Scenari” su Il Foglio. Recentemente ha pubblicato (con Paolo Savona) Sovranità e fiducia, Sperling e Kupfner, 2005 e Futurizzazione, Sperling e Kupfner, 2003. L’indirizzo del suo sito web personale è: www.carlopelanda.com

Indice


Carlo Pelanda, Presentazione
Parte I. Dalla democrazia passiva a quella attiva
Carlo Pelanda, Utilità della democrazia
(Introduzione; Primo livello di valutazione: l’utilità “intrinseca” della democrazia; Valutazione di secondo livello: il costo dell’assenza di democrazia; Terzo livello: utilità della democrazia valutata in base al costo di diffusione; Il progetto Democrazia attiva)
Carlo Jean, Dalla democrazia difensiva a quella attiva: il caso dell’Islam
(La democrazia come obiettivo della politica occidentale; Democrazia e democrazie; Dalla democrazia difensiva a quella attiva)
Parte II. Esportazione della democrazia: riflessioni critiche
Paolo Savona, Quale democrazia esportare
Angelo Panebianco, Esportare la democrazia
Paolo Del Debbio, Dal secolo della giustizia distributiva a quello della giustizia commutativa. Quale modello di giustizia sociale ri-costruire ed esportare
Parte III. Materiali di studio per una democrazia più attiva
Laris Gaiser, Verso la democrazia come fondamento delle relazioni internazionali
(Introduzione; Una questione di filosofia politica; L’importanza dei concetti di Interesse nazionale ed Omogeneità nel contesto delle relazioni internazionali; La necessità di una nuova Governance; Ricominciare da un Concerto; La possibilità di un secondo scenario; Conclusioni: democrazia attiva come dinamismo necessario)
Corinne Graziano, Unione Europea: problematicità ontologiche di una democrazia in fieri
(La personalità giuridica dell’Unione Europea; Democrazia europea: un’analisi etimologica; Benefici e rischi di una democrazia europea; L’Unione Europea come modello democratico alternativo; La responsabilità democratizzante della Unione Europea verso l’esterno)
Barbara De Rossi, Bibliografia commentata degli studi sulla democrazia e sulla democratizzazione.




newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi