Le aree emergenti: verso una nuova geografia degli spazi periferici. Vol. I. Terzo mondo e nuove strategie di sviluppo
Autori e curatori
Contributi
A. Celant, R. Baker, G. Barbina, G. Biondi, P. Blaikie, C. Ciaccio, P. Coppola, D. Croce, P. Faggi, J. P. Hrabovszky, B. Kayser, Y. Lacoste, P. Minieri, P. Morelli, M. Ortolani, P. Y. Pechoux, P. Persi, G. Querini, Rosario Sommella, S. Ventriglia, L. Vignanoni
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 352,   figg. 36,     3a edizione  1991   (Codice editore 600.14.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820465674

Presentazione del volume

Negli ultimi anni in tutti i paesi industriali occidentali, si Þ verificato un arresto nella crescita delle grandi cittÓ e una ripresa di popolamento in aree periferiche. Fin a che punto l'Italia segue questo andamento? Qual'Þ da noi la dimensione e l'articolazione territoriale del fenomeno? A quali forme di valorizzazione dello spazio esso Þ associato? Questo libro Þ il primo rapporto di una ricerca di gruppo, coordinata dall'Associazione dei geografi italiani (Agei), nato dall'esigenza di dare una risposta non soltanto regionale o settoriale a queste domande. Operando su dati disaggregati a livello comunale, la ricerca parte dal confronto delle variazioni della popolazione in tre periodi significativi compresi tra il 1958 e il 1980.

Per ogni regione tali elaborazioni statistico-cartogriafiche vengono approfondite, interpretate e poste in relazione con i processi di rivalorizzazione e trasformazione territoriale. Questa parte centrale del volume Þ preceduta e seguita da due parti di carattere generale e metodologico relative al significato e alla misura della marginalitÓ geografica, alla definizione di modelli regionali di sviluppo periferico e degli indicatori statistici relativi, al confronto del caso italiano con quanto di recente si verifica nell'Europa Occidentale e negli Stati Uniti con contributi anche di studiosi di varia formazione disciplinare.

Pur trattandosi di un rapporto di ricerca, redatto da specialisti, con un'ampia e originale documentazione, il volume Þ anche un saggio a pi¨ voci, accessibile ai non specialisti interessati a un quadro d'insieme delle trasformazioni recenti dell'organizzazione dello spazio geografico italiano (demografico, sociale, economico), delle nuove strutture regionali emergenti e dei problemi connessi. Esso si rivolge quindi, oltre che agli studiosi di geografia umana ed economica" di discipline territoriali e socio-economiche regionali, anche agli operatori politici, sindacali, agli amministratori pubblici e privati interessati alla dimensione territoriale dei problemi.

Indice

Introduzione
Parte prima
Introduzione ad una teoria dello spazio geografico marginale, di
Franco Farinelli
1. Premessa
2. Leibniz, Harvey e la natura dello ½ spazio relazionale +
3. Ritter, Ratzel, Peschel, Husserl: la natura della rappresentazione geografica dello spazio
4. Spazio relazionale, spazio marginale, spazio del capitale
Bibliografia
Regionalizzazione dello sviluppo e rivalorizzazione delle aree marginali nell'Italia di Mezzo: il caso dell'Emilia-Romagna,
di Bruno Menegatti
1 . La regionalizzazione dello sviluppo come tema multidisciplinare
2. La formazione delle aree marginali entro un sistema regionale policentrico
3. Le premesse geografiche e storiche del sistema emilianoromagnolo
4. Lo sviluppo del sistema policentrico emiliano-romagnolo
5. Conclusioni
Bibliografia
Gli indicatori delle differenze territoriali dello sviluppo. Esame comparativo di alcuni studi sull'Emilia-Romagna, di Corrado Truffelli
1. Premessa
2. La diversificazione demografica del territorio
3. Le aree omogenee
4. Le aree con caratteristiche ricorrenti
5. I limiti delle analisi classificatone
Bibliografia
MarginalitÓ e rivalorizzazione: significati e problemi dell'analisi nelle regioni meridionali, di Ugo Leone
Individuazione delle aree marginali in corso di rivalorizzazione attraverso un indicatore demografico: metodologia della ricerca, di Carlo Cencini
1. Premessa
2. L'indicatore demografico e la periodizzazione
3. I confronti tra le variazioni demografiche: i diagrammi e i cartogrammi
4. Una prima interpretazione dei risultati
5. La tipologia delle situazioni e delle aree: la carta di sintesi
6. Il significato e l'uso dell'indicatore demografico: correttivi e cautele
Bibliografia
Deconcentrazione metropolitana, crescita periferica e ripopolamento di aree marginali: il caso dell'Italia, di Giuseppe Dematteis
1 . ½ Disurbanizzazione + e ripopolamento periferico: confronti internazionali
2. Fattori generali della crisi metropolitana e della crescita periferica
3. Interpretazioni
4. ParticolaritÓ del caso italiano
5. La ripresa demografica periferica in Italia
6. Problemi aperti
Bibliografia
Parte seconda
Piemonte e Valle d'Aosta: crisi dell'area metropolitana centrale e
ripopolamento periferico, di Giovanna Di Meglio
1. Caratteri regionali e differenze provinciali
2. Configurazioni e ripartizioni zonali
3. I processi di rivalorizzazione recente. Tendenze e problemi
Bibliografia
Processi ed aree di rivalorizzazione demograrico-territoriale nella
Regione Liguria, di Ida Cavanna e Giovanna Di Meglio
1. Evoluzione dei modelli territoriali di dinamica demografica
2. Area consolidata di addensamento, o satura (zona A)
3. Aree di ripopolamento precoce (zona B I)
4. Aree di ripopolamento recente (zona B2)
5. Area di spopolamento (zona C)
6. Considerazioni conclusive
Bibliografia
Lombardia: sviluppo metropolitano e crescita delle aree periferiche, di Amalia Fumagalli
1. Intensa dinamica demografica e forti squilibri regionali
2. Tre tipologie demografiche
3. Quale valorizzazione nelle aree periferiche e marginali della Lombardia?
4. Tre casi di studio: l'area sud di Milano, la Bassa Pavese e la Valle Camonica
5. Gli interventi della regione
Bibliografia
Marginalizzazione e rivalorizzazione nel Veneto, di Giuseppe Rizzo e Claudia Robiglio Rizzo
1. Premessa
2. Emarginazione delle campagne (1958-63)
3. Diffusione della ripresa demografica (1968-73)
4. Ulteriore diffusione della ripresa demografica e fenomeni di maturitÓ (1974-79)
5. Aree con evoluzione demografica simile
6. Notazioni finali
Bibliografia
Aree e problemi emergenti nell'Italia nord-orientale montana e nel Friuli-Venezia Giulia, di Francesco Macaluso
1 .Aree di addensamento demografico, di ripopolamento e
di spopolamento
2. Le variazioni demografiche ed i movimenti anagrafici
3. Aree di ripopolamento: aree di transizione verso la stabilitÓ o verso una nuova forma di precarietÓ?
4. Trentino A. A. e Friuli V. G.: due regioni programma
5. Interventi regionali nel Bellunese e nella Carnia
6. Alcune considerazioni conclusive ed alcuni quesiti
Bibliografia
Tipologie demografiche e aree di rivalorizzazione in EmiliaRomagna, di Carlo Cencini e Stefano Torresani
1. Le variazioni demografiche: confronti e configurazioni zonali
2. Le tipologie demografico-territoriali
3. Ripopolamento e rivalorizzazione territoriale: una prima interpretazione
Bibliografia
Saldo naturale e saldo migratorio nei processi di rivalorizzazione in Emilia-Romagna. Prime osservazioni, di Carlo Alberto Campi, Laura Federzoni e Iside Sartini
1. Premessa
2. Il ripopolamento secondo l'ampiezza demografica dei comuni
3. Il ripopolamento per provincia
4. Il ripopolamento secondo le zone altimetriche
5. Il ripopolamento per fasce di programmazione
6. Conclusioni
Bibliografia
Redistribuzione demografica e rivalorizzazione in Toscana: alcuni
spunti interpretativi, di Giovanna Leoncini e Bruno Vecchio
1. Premessa
2. Aree di addensamento demografico
3. Aree di spopolamento
4. Aree di ripopolamento
5. L'ascesa demografica recente
6. Fattori del ripopolamento
7. Il ruolo delle industrie intermedie
8. L'industria di base
9. Deroghe al binomio sviluppo-ripopolamento
10. Le forme della riorganizzazione agricola
11. Lo sviluppo turistico consolidato
12. Il recupero delle residenze
13. li ruolo dell'ente pubblico
Bibliografia
L'Umbria: una regione tra marginalitÓ e sviluppo, di Maria Tinacci Mossello
1 .Il quadro storico-economico regionale
2. Gli anni dell'esodo: dal 1957 al 1967
3. Il momento della ripresa demografica ed economica
4. Lo sviluppo industriale
5. Gli aspetti demografici e occupazionali della ripresa
6. La mobilitÓ territoriale della popolazione
7. I profili sub-regionali della rivalorizzazione
8. La via umbra allo sviluppo socio-territoriale: fatti e prospettive
Bibliografia
Variazioni demografiche e aree di rivalorizzazione nelle Marche,
di Paolo Doccioli
1 . Le variazioni demografiche nel quadro dello sviluppo economico regionale
2. Le variazioni del primo periodo (1958-63)
3. La fase intermedia. Il secondo periodo (1968-73)
4. L'evoluzione recente: periodo 1974-79
5. Le aree di ripopolamento: caratteri generali
6. La distribuzione territoriale delle aree di ripopolamento
7. Le aree di ripopolamento recente
8. Le aree di spopolamento e i fronti di rivalorizzazione
Bibliografia
Il Lazio tra Nord e Sud, di Piero Di Carlo, Maria Gemma Grillotti e Lidia Moretti
1. La regione Lazio mosaico di storie e di terre diverse
2. Roma: fattore condizionante nell'interpretazione della realtÓ regionale
3. Lazio settentrionale, giustapposizione di realtÓ diverse
4. Il Lazio meridionale, area ½ carrefour +
Bibliografia
Ripopolamento e rivalorizzazione del territorio in Abruzzo, di Roberto Parroni
1 .Popolazione e territorio
2. L'indicatore demografico e i processi di trasformazione dinamica della popolazione: un'interpretazione dei fenomeni di marginalitÓ e di valorizzazione
3. Analisi delle componenti demografiche
4. Conclusioni
Bibliografia
Il Molise. Analisi zonale dei processi di trasformazione demografica in una regione depressa, di Paolo Migliorini e Franco Salvatori
1. Premessa
2. Aree consolidate
3. Aree di ripresa demografica
4. Aree di spopolamento
5. Conclusioni
Bibliografia
Prime valutazioni sulla dinamica demografica in Campania, di Anna Maria Frallicciardi, Ugo Leone, Maria Mautone e Fernanda Montesano
1. Premessa
2. La provincia di Napoli
3. Le due province ½ intermedie +: Caserta e Salerno
4. Le province interne: Avellino e Benevento
Bibliografia
Progresso e regresso demografico nei comuni pugliesi: una prima individuazione di ambiti spaziali, di Onofrio Amoruso
1. Premessa
2. 1958-63: il calo demografico delle aree rurali
3. 1968-73: l'affermazione della grande industria
4. 1974-79: l'espansione dell'area di ripresa demografica
5. Sintesi delle variazioni demografiche di lungo periodo
6. Conclusioni
Bibliografia
Basilicata anni '80: una rivalorizzazione problematica, di Lida
Viganoni
1. La crisi demografica
2. Uno spazio vitale assai ridotto
3. Una regione dai forti squilibri
Bibliografia
Calabria: tra margine e periferia, di Pietro Mario Mura
1. Premessa
2. Aree di spopolamento e di ripopolamento
3. Ripopolamento e rivalorizzazione territoriale
4. Conclusioni
Bibliografia
Autonomia e dipendenza nello sviluppo di una formazione marginale: il caso della Sicilia, di Vincenzo Guarrasi e Franco Micale
1. Caratteri contraddittori dello sviluppo siciliano
2. Crisi economica, intervento pubblico e squilibri regionali
3. Nuova dominanza e processi di rivalorizzazione
4. La recente ripresa demografica e i tradizionali dualismi territoriali
Bibliografia
Marginalizzazione e rivalorizzazione: il caso della Sardegna, di
Francesco Boggio e Margherita Zaccagnini
1. Gli anni 1958-63
2. Gli anni 1968-73
3. Gli anni 1974-79
4. Sintesi dei tre periodi
Bibliografia
Parte terza
Domanda e offerta di territorio negli anni '70: la crisi dei modelli di programmazione e di pianificazione, di Alessandro Franchini e Giuseppe Roma
1 .Gli andamenti ciclici del sistema urbano nazionale
2. Gli elementi caratterizzanti la struttura territoriale
3 .La domanda di territorio negli anni '70
4. I limiti della programmazione
5 .I limiti sul piano istituzionale
6. Lo stato della pianificazione regionale
L'economia e le aree marginali, di Fabio Gobbo
La ½ rivalutazione + e la cultura locale, di Costantino Caldo







newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi