Il giudice onorario minorile
Autori e curatori
Contributi
Elisa Ceccarelli, Piercarlo Pazè, Luciano Spina
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 192,      2a edizione  2013   (Codice editore 98.1.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820422806
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book per PC, Mac e iPad
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856865783
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

Presentazione del volume

Il giudice onorario minorile, una figura professionale che compendia funzioni giudiziarie e competenze psicologiche nonché socio-pedagogiche, è nato nel 1934, quando è stato istituito in Italia il Tribunale per i minorenni.
Ma chi è oggi il giudice onorario minorile, di quale cultura è portatore e che parte svolge nell'amministrazione della giustizia minorile? Questo volume, scritto per rispondere alla diffusa richiesta di uno strumento formativo, parte dalla categorizzazione delle funzioni del giudice onorario minorile e delle sue metodologie per arrivare alla descrizione degli ambiti di operatività e della condizione professionale.
Si intende in questo modo offrire riferimenti utili a definire una funzione in cui una persona, il giudice onorario, integra e coniuga in modo complesso le conoscenze cliniche con l'esercizio di poteri giurisdizionali, esercizio che implica l'assunzione di un diverso punto di vista e di una diversa deontologia che non si sostituisce, ma si somma a quella della professione di origine.
L'autrice, avvalendosi di una lunga esperienza clinica e di ricerca, presenta inoltre una casistica dei legami familiari sui quali la giustizia minorile è chiamata ad operare, dando alcune chiavi di lettura delle comunicazioni tra il bambino, i suoi adulti e il giudice e suggerendo alcuni criteri per valutare l'impatto psicologico che l'intervento giudiziario può produrre nei diversi casi.
Il volume, rivolto in primo luogo ai giudici onorari e a coloro che si proporranno in futuro di svolgere questa funzione, ma anche a tutti i professionisti che a vario titolo operano nell'ambito della giustizia minorile, intende dunque contribuire alla definizione di un patrimonio di conoscenze cliniche che si è andato sedimentando nel corso degli anni e facilitare uno scambio proficuo all'interno dei tribunali.
Concludono il testo un'Appendice e un Glossario che offrono una sintesi di elementi del diritto minorile e che sono curati da due fra i giuristi minorili più qualificati nella ricerca e nella formazione: Elisa Ceccarelli e Luciano Spina.
La Postfazione è di Piercarlo Pazé, direttore della rivista MinoriGiustizia, cui si deve altresì l'editing giuridico del testo.

Piera Serra è psicologa psicoterapeuta e criminologa, autrice di numerose pubblicazioni sulle psicopatologie minorili e della famiglia. È stata per dieci anni giudice onorario al Tribunale per i minorenni di Bologna.

Indice


Premessa
Parte I. Il profilo professionale
Identità e ruolo del giudice onorario minorile
(La nascita del giudice onorario; L'interazione tra giudici professionali e onorari; Le funzioni collegiali; Le funzioni monocratiche; I compiti)
Criteri metodologici
(Le tecniche cliniche: uso e abuso; La conduzione dell'udienza; Le emozioni del giudice e la formazione; La deontologia; La convergenza degli obiettivi di giudici minorili e professionisti dell'assistenza all'infanzia)
Le condizioni dell'incarico
(I requisiti; Le procedure di nomina; La durata dell'incarico; Le indennità; Le incompatibilità)
Parte II. Maternità e paternità in discussione
L'ascolto del minore
(L'adolescente; La persona minorenne migrante; Il bambino adottabile; Il bambino vittima di violenza; Il bambino conteso)
Le relazioni materna e paterna
(Le madri; I padri; Le coppie adottanti; Gli affidatari)
I nuovi istanti: gli adulti adottati in cerca delle origini
(Una doverosa autocritica; Le istanze; Gli ambiti dell'auto-aiuto)
Piercarlo Pazè, Postfazione
(Quale giudice per i minorenni e per la famiglia; L'essenzialità dell'apporto dei giudici onorari per un buon giudizio; Il processo mite: l'ascolto, la ricerca del consenso e la mediazione-conciliazione del conflitto; Il giudice onorario esperto del sociale che parla con i servizi; Le competenze sociali del giudice onorario per la decisione sull'allontanamento; Le competenze del giudice onorario nel processo penale)
Elisa Ceccarelli, Appendice. La giurisdizione in materia familiare e minorile: principi e organi giudiziari competenti
Luciano Spina,
Glossario
Riferimenti bibliografici.




newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi

Segnalazioni