Psicologia della comunicazione. Un manuale introduttivo
Autori e curatori
Contributi
Filippo Petruccelli
Collana
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 192,   3a ristampa 2011,    2a edizione, ampliata  2007   (Codice editore 1222.117)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846481429

In breve
Un’introduzione alla psicologia della comunicazione. Sono illustrate le varie teorie dello sviluppo linguistico, approfondendo l’approccio proposto dalla scuola di Palo Alto e quello strategico. Sono analizzati alcuni ambiti applicativi, quali la comunicazione scritta nel bambino e la Lingua Italiana dei Segni (LIS). Sono esposte diverse modalità comunicative, quali la comunicazione non-verbale e quella persuasiva, in particolare nella sua applicazione nella comunicazione commerciale e in quella politica. Dopo uno sguardo “macrosociale” sul complesso rapporto tra comunicazione e informazione, il volume si chiude con un quadro della comunicazione prosociale nel settore non profit, con particolare riferimento alla Pubblicità Progresso di stampo nazionale e all’Advertising Council di tipo statunitense. Valeria Verrastro, psicologa e psicoterapeuta, collabora alla cattedra di Psicologia generale dell’Università di Cassino.
Presentazione del volume

Questo testo rappresenta un'introduzione alla psicologia della comunicazione e offre uno sguardo ampio ed attuale sulle numerose sfaccettature di questa disciplina.
Innanzitutto sono illustrate le varie teorie dello sviluppo linguistico, dal modello semiotico a quello sociologico, affrontando con maggiore approfondimento l'approccio proposto dalla scuola di Palo Alto e quello strategico. In seguito sono analizzati alcuni ambiti applicativi, quali la comunicazione scritta nel bambino e la Lingua Italiana dei Segni (LIS).
Vengono poi esposte diverse modalità comunicative di rilevante interesse, quali la comunicazione non-verbale e quella persuasiva, in particolare la sua applicazione nella comunicazione commerciale e in quella politica. L'autrice propone inoltre uno sguardo "macrosociale" sul complesso rapporto che intercorre oggi tra comunicazione ed informazione, che assume caratteristiche tipiche della cosiddetta "era della globalizzazione".
Il volume si conclude con un quadro della comunicazione prosociale nel settore non profit, con particolare riferimento alla Pubblicità Progresso di stampo nazionale e all'Advertising Council di tipo statunitense.

Valeria Verrastro, psicologa e psicoterapeuta, dottore di ricerca, collabora alla cattedra di Psicologia generale presso l'Università degli Studi di Cassino. Ha curato l'organizzazione e la co-direzione della Scuola di specializzazione in psicoterapie brevi ad approccio strategico dell'Istituto per lo Studio delle Psicoterapie di Roma e Vibo Valentia. Ha organizzato numerosi convegni nazionali e internazionali, ed è socio di varie società scientifiche, quali la AIP, la SIPs, la SIPG e la SIPSI. Autrice di numerosi lavori teorici e sperimentali su riviste scientifiche e volumi, nei campi della psicologia generale, clinica e sociale, per i nostri tipi ha pubblicato Strategie e interventi in psicologia clinica dello sviluppo. Con test on line per gli studenti (2006), e, con Filippo Petruccelli, Psicologia clinica. La storia, i metodi, gli strumenti. Un manuale introduttivo. Con test on line per gli studenti (2006)

Indice


Filippo Petruccelli, Presentazione
Modelli teorici della comunicazione
(Il modello della "trasmissione d'informazioni"; Il modello semiotico della comunicazione; La comunicazione in sociologia; La comunicazione in psicologia; Alcune considerazioni)
La scuola di Palo Alto
(Due concetti cardine: il sistema e i due livelli di realtà; I cinque assiomi della comunicazione umana; Comunicazione patologica e doppi legami; Haley e le basi della comunicazione suggestiva)
L'approccio strategico alla comunicazione
(Le basi teoriche dell'approccio strategico; Il linguaggio strategico; Il linguaggio ipnotico in Milton Erickson)
Ontogenesi dei processi comunicativi
(La prospettiva neuropsicologica; La prospettiva della psicologia dello sviluppo; L'evoluzione della comunicazione nel bambino; Il ruolo del gioco nello sviluppo del linguaggio)
Comunicare scrivendo: la costruzione della lingua scritta nel bambino
(Neuropsicologia della scrittura in età evolutiva; Il bambino e la lingua scritta; Costruire la lingua scritta in un contesto sociale)
Comunicare segnando: la lingua italiana dei segni (LIS)
(La sordità; Quando può sopraggiungere la sordità; L'acquisizione del linguaggio nel bambino sordo; La lingua italiana dei segni (LIS); L'importanza della LIS)
La comunicazione non verbale
(Comunicazione non verbale: innata o acquisita?; I canali non verbali; La comunicazione non verbale nella psicologia strategica)
La comunicazione persuasiva
(I fattori della comunicazione persuasiva; Gli elementi psicologici della comunicazione persuasiva)
La comunicazione commerciale e la comunicazione politica
(La pubblicità; La comunicazione politica)
La comunicazione nell'era della globalizzazione: tra informazione e controllo
(Comunicazione "globale"?; L'informazione: il potere al servizio di chi?; Il digital divide; Un'"altra" informazione possibile: Internet e i blog)
Comunicazione sociale e Pubblicità Progresso
(Introduzione; La comunicazione sociale; Differenze concettuali o un problema di definizioni?; Cos'è il settore non profit?; Strutture narrative dell'annuncio; Advertising Council; Pubblicità Progresso)
Comunicazione prosociale e disturbi alimentari
(Introduzione; La comunicazione prosociale; Cosa incide sul comportamento alimentare?; La battaglia pubblicitaria contro l'obesità infantile; Gli spot televisivi dell'Ad Council; La campagna italiana di Pubblicità Progresso contro l'obesità; Stili comunicativi a confronto)
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi

Segnalazioni