Il ciclo metodologico della ricerca sociale
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 640,   figg. 10,  3a ristampa 2012,    4a edizione  2003   (Codice editore 1044.18)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 39,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846408808

Presentazione del volume

Questo manuale sviluppa una visione della scienza sociale integrata e coerente, connessa all'opera (sotto forma di glossario in cinque volumi) Epistemologia della tolleranza.Ogni contributo, pur mantenendo una sua autonomia concettuale, è percorso da quel filo sottile e tenace rappresentato dall'ideale di democrazia conoscitiva, secondo il quale fra epistemologia, metodo e tecniche non esistono priorità o governi dittatoriali, ma un coordinamento reciproco ed una circolarità interna.

Si delinea inoltre una concezione della ricerca che non assolutizza il metodo, non lo considera una garanzia incontrovertibile, ma lo riconduce ad onere della prova, a trasparenza, rigore e creatività. La sociologia si apre quindi alla vita, all'arte; diviene una co-produzione intersoggettiva che sconta il pluralismo, tentando di raggiungere una verità condizionale e concorsuale, storicamente e geograficamente definita.

In quest'ottica vengono esplorate tutte le fasi del ciclo metodologico della ricerca sociale, dalla co-istituzione dell'informazione elementare al suo trattamento, dall'interpretazione alla diffusione e spendibilità dei risultati. L'obiettivo è di co-legare pluralisticamente soggetto ed oggetto, qualità e quantità, evitando sia il riduzionismo scientista, da un lato, che il relativismo debole, dall'altro: entrambi, al fondo, improduttivi e, seppure per ragioni difformi, incapaci di raggiungere la verità.

Costantino Cipolla è professore ordinario di Sociologia generale presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Bologna, dove dirige anche la Scuola di specializzazione in Sociologia sanitaria ed il Corso di perfezionamento in "Sessualità e relazione sociale". Coordina, inoltre, la sezione di Metodologia dell'Associazione italiana di sociologia. Tra le sue opere più recenti ricordiamo: Il sociologo e le sirene. La sfida dei metodi qualitativi (curato con A. De Lillo), Angeli, Milano, 1996; Sul letto di Procuste. Introduzione alla sociologia della sessualità (a cura di), Angeli, Milano, 1996; La sociologia di Achille Ardigò (curato con S. Porcu), Angeli, Milano, 1997 ed Epistemologia della tolleranza, Angeli, Milano, 1997 (5 voll.).

Indice

Costantino Cipolla, Premessa
I. I quadri generali
Costantino Cipolla, Laura Gemini e Giovanna Russo, Un filo sottile e tenace: verso una rete creativa e mutevole
Claudio Baraldi, L'orientamento epistemologico della ricerca empirica
Francesca Cremonini, Il ciclo metodologico dell'informazione scientifica
Antonio Maturo, Tipi di ricerca sociale
II. La costituzione dell'informazione elementare
Leonardo Altieri e Luca Mori, La complessità del chiedere. Il questionario come strumento emblematico e problematico della ricerca sociologica
Roberta Furlotti, L'intervista come relazione significativa
Leonardo Altieri e Annamaria Perino, Con gli occhi e con le parole. L'osservazione come tecnica di ricerca
Paolo Dell'Aquila, L'informazione di secondo livello (osservazione di osservazioni)
III. L'elaborazione delle informazioni (dei dati co-istituiti)
Francesca Cremonini, Il trattamento statistico dei dati
Laura Gemini e Giovanna Russo, L'analisi del contenuto
Andrea Pitasi, La visualizzazione
Paolo Dell'Aquila, Il coinvolgimento dell'osservato nell'osservazione
IV. L'interpretazione delle informazioni trattate
Francesca Cremonini, La lettura dei "dati" statistici
Ignazia Bartholini, I codici della sedimentazione linguistica. Senso e simbolo nell'analisi del discorso
Patrizia Faccioli e Giuseppe Losacco, I codici dell'osservatore e dell'osservato nell'analisi visuale
Antonio Maturo, Riflessione comprensiva come co-riflessione
V. La spendibilità e/o diffusione dei risultati
Leonardo Benvenuti e Maurizio Maccaferri, Dall'osservazione all'azione
Davide Galesi, Un investimento che è coinvolgimento
Stefano Peverati, Una ricaduta a referenzialità definita
Leonardo Altieri e Daniela Migliozzi, Una ricerca di qualità. La spendibilità della ricerca-valutazione nei programmi sociali.




newsletter facebook rss

Facebook RSS Informatemi