Bioetica e dignità umana.

A cura di: Enrico Furlan

Bioetica e dignità umana.

Interpretazioni a confronto a partire dalla Convenzione di Oviedo

Non esiste, ai nostri giorni, concetto del lessico giuridico, morale e bioetico più importante e controverso della dignità umana. Ma cosa intendono coloro che utilizzano tale concetto in bioetica? La dignità umana è una nozione univoca o esistono diverse accezioni del termine dignità che poi vengono frettolosamente raggruppate sotto la stessa etichetta? Evidenziando risorse e problemi legati al concetto di dignità umana, il volume cerca di rispondere a tali interrogativi.

Edizione a stampa

39,50

Pagine: 400

ISBN: 9788856807257

Edizione: 1a edizione 2009

Codice editore: 1405.1.6

Disponibilità: Limitata

Pagine: 400

ISBN: 9788856809367

Edizione:1a edizione 2009

Codice editore: 1405.1.6

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Non esiste, ai nostri giorni, concetto del lessico giuridico, morale e bioetico più importante e problematico della nozione di dignità umana.
Essa infatti sembra riassumere la giustificazione ultima della vita morale e ingloba l'immagine di fondo dell'essere umano che è alla base delle legislazioni e dell'organizzazione degli stati democratici. Per questo è assunta in bioetica come punto di riferimento critico per distinguere tra pratiche accettabili e inaccettabili.
Allo stesso tempo la nozione di dignità umana appare a molti un mero artificio retorico o un concetto irrimediabilmente vago, come sarebbe dimostrato dal fatto sconcertante che in alcuni dibattiti bioetici (come, ad esempio, quello sull'eutanasia e il suicidio assistito) i diversi contendenti argomentano a partire da essa conclusioni normative diametralmente opposte.
Cosa intendono dunque coloro che utilizzano tale concetto in bioetica? Quella di dignità umana è una nozione univoca o esistono diverse accezioni del termine dignità che poi vengono frettolosamente raggruppate sotto la stessa etichetta?
Per rispondere a queste e ad altre domande appare giunto il momento di riavviare anche in Italia, a poco più di dieci anni dalla Convenzione di Oviedo e a sessant'anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, un'articolata discussione critica.
Riaprire la riflessione su questa nozione, evidenziandone risorse e problemi, è l'obiettivo di questo volume, che dà voce sia a chi ritiene che essa possa e debba continuare a giocare un ruolo fondamentale nel dibattito etico e bioetico, sia a chi nutre nei suoi confronti obiezioni anche radicali.

Enrico Furlan è dottorando di ricerca in Bioetica presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università di Padova e presidente del Comitato etico per la pratica clinica dell'Azienda Ulss 17 della Regione Veneto. Attivo nella formazione dei membri dei comitati etici del Veneto, collabora al corso di Perfezionamento in Bioetica dell'Università di Padova e all'Erasmus Mundus Master of Bioethics. È curatore, con C. Viafora e R. Zanotti, di Etica della cura. Tra sentimenti e ragioni (FrancoAngeli, 2007).



Enrico Furlan, Saggio introduttivo. Dignità umana e bioetica: risorse e problemi di una nozione fondamentale
Parte I. La dignità umana principio cardine della Convezione Europea sulla bioetica
Adriano Bompiani, La genesi della Convenzione Europea sui diritti dell'uomo e la biomedicina: una ricostruzione storica
Roberto Andorno, La tutela della dignità umana: fondamento e scopo della Convenzione di Oviedo
Paolo Zatti, Note sulla "semantica della dignità"
Parte II. Storia e risorse della nozione di dignità umana
Paolo Becchi, Il dibattito sulla dignità umana: tra etica e diritto
Massimo Reichlin Dignità umana: ragioni di un paradigma morale
Y. Michael Barilan, Dignità umana e tradizionale ebraica: all'Imago Dei alla bioetica contemporanea
Lilia Sebastiani, La dignità della persona nella tradizione cristiana
Luciano Eusebi, Dignità umana e indisponibilità della vita. Sui rischi dell'asserito "diritto" di morire
Andrés Ollero, Il rispetto per la dignità umana. Una prospettiva biogiuridica
Corrado Viafora, Argomentare con la dignità umana nell'ambito della bioetica clinica
Parte III. Interpretazioni critiche della nozione di dignità umana
Sridevi Seeretham, Alcune considerazioni critiche sul concetto di dignità umana da una prospettiva induista
Marcello Ghilardi, Il buddhismo di fronte alla bioetica: sul concetto di dignità umana
Roberta Sala, Dignità umana oltre la natura
Piergiorgio Donatelli, Tre concetti di dignità
Bruna Giacomini, Il 'valore' della dignità. Momenti di critica filosofica
Appendice
Nota all'appendice
Consiglio d'Europa, Conservazione per la protezione dei diritti dell'uomo e della dignità dell'essere umano nei confronti delle applicazioni della biologia e della medicina: convezione sui diritti dell'uomo e la biomedicina (traduzione italiana non ufficiale)
Bibliografia.

Contributi: Roberto Andorno, Michael Y. Barilan, Paolo Becchi, Adriano Bompiani, Piergiorgio Donatelli, Luciano Eusebi, Marcello Ghilardi, Bruna Giacomini, Andrés Ollero, Massimo Reichlin, Roberta Sala, Lilia Sebastiani, Sridevi Seeretham, Corrado Viafora, Paolo Zatti

Collana: Scienze umane e sanità

Argomenti: Bioetica

Livello: Saggi, scenari, interventi

Potrebbero interessarti anche