Gruppoanalisi e comunità terapeutica

Raffaele Barone, Simone Bruschetta, Serena Giunta

Gruppoanalisi e comunità terapeutica

Uno strumento di lavoro basato su supervisione, valutazione e ricerca

Una proposta metodologica per una terapia della patologia mentale basata sui cicli di vita e sulle reti sociali, in grado di connettere il mondo interno del paziente e la realtà esterna.

Edizione a stampa

28,00

Pagine: 208

ISBN: 9788856817836

Edizione: 1a edizione 2010

Codice editore: 1250.153

Disponibilità: Discreta

Una proposta metodologica che pensa ad un progetto terapeutico per la grave patologia mentale basato sui "cicli di vita" e sulle "reti sociali", ma che possa confrontarsi anche con la "clinica della vita quotidiana".
Un metodo clinico altrettanto complesso e che possa guardare contemporaneamente al locale e al globale, all'ecologia e all'economia, che connetta il mondo interno del paziente con la realtà esterna, e che si fondi sulla relazione umana rimanendo al contempo, anzi proprio per questo, scientifico.

Raffaele Barone, psichiatra, psicoterapeuta, gruppoanalista, è docente di Psicopatologia e lavoro clinico nella salute mentale, Università degli Studi di Palermo. Presidente onorario Associazione Italiana Residenze per la Salute Mentale (AIRSAM). Dirigente Medico DSM Caltagirone, AUSL 3, è responsabile della sede di Catania del Laboratorio di Gruppoanalisi. È stato componente del gruppo di lavoro presso il Ministero della Salute per l'elaborazione delle Linee di Indirizzo per la Salute Mentale in Italia.
Simone Bruschetta, psicologo, psicoterapeuta, gruppoanalista, è membro del Laboratorio di Gruppoanalisi di Catania. Esperto nella progettazione della formazione e degli interventi di cura della grave patologia mentale e di sostegno al disagio psico-socio-economico. Le sue pubblicazioni riguardano soprattutto lo sviluppo cognitivo-relazionale, la disabilità psichica e sensoriale, la psicoterapia di gruppo e di comunità, lo sviluppo locale.
Serena Giunta, psicologa, psicoterapeuta, gruppoanalista, è docente di psicologia del fenomeno mafioso, Università degli Studi di Palermo. È stata componente del gruppo di lavoro presso il Ministero della Salute per l'elaborazione delle Linee di Indirizzo per la Salute Mentale in Italia. Esperta nel campo della cura della grave patologia mentale, della valutazione delle psicoterapie e della psicologia del fenomeno mafioso.



Girolamo Lo Verso, Prefazione
Raffaele Barone, Simone Bruschetta, Serena Giunta, Introduzione
Parte I. La comunità e la cura
La comunità terapeutica come struttura intermedia
(La cultura organizzativa della comunità terapeutica; La comunità terapeutica come dispositivo di cura; Comunità terapeutica e terapia di comunità)
Curare per guarire la grave patologia mentale
(Teoria della prassi terapeutica di comunità; Psicopatologia della psicosi e psicoterapia multipersonale; La psicoterapia gruppoanalitica in comunità terapeutica)
Dalla comunità terapeutica all'inclusione socio-lavorativa
(L'intermediazione sociale come pratica di salute mentale di comunità; L'inclusione socio-lavorativa come processo di guarigione dal disagio psichico; Il mercato del lavoro e lo sviluppo locale)
Parte II. La terapia e la supervisione
Il gruppo analitico di psicoterapia comunitaria residenziale
(Il piccolo gruppo equipe; Il large group di comunità; Il gruppo staff mediano)
Il campo grippale e la psicoterapia di comunità
(Il set(ting) ed il campo contransferale; I trattamenti terapeutici grippali; Il piccolo gruppo psicoterapeutico; Il gruppo operativo o vitale; Il gruppo vitale di terapia familiare; Il piccolo gruppo di psicoterapia familiare; Il gruppo di covisione centrato sui gruppi vitali dei pazienti; Il gruppo di familiari dei pazienti; Il grande gruppo di psicoterapia analitica multifamiliare)
Il gruppo di supervisione/covisione
(L'elaborazione italiana del gruppo di supervisione; La supervisione clinica ed istituzionale; Il gruppo analitico di supervisione/covisione clinico-istituzionale)
Parte III. La valutazione e la ricerca
La valutazione nel campo della salute mentale di comunità
(Lo sfondo epistemologico della valutazione: significati e tipologie, tra qualità ed efficacia; Valutazione della qualità; Valutazione dell'efficacia; La valutazione dell'intervento terapeutico comunitario; La supervisione come strumento di miglioramento della qualità della cura)
Supervisione, valutazione, ricerca: un contributo empirico
(Ipotesi ed obiettivi; Metodologia; I soggetti della ricerca; Gli strumenti; Analisi dei dati e risultati della ricerca; Il confronto tra i gruppi degli operatori: variabili di esito; Il gruppo degli operatori supervisionato: variabili di processo; Co-graduazioni tra variabili di esito e di processo nel gruppo degli operatori supervisionato; Il confronto tra gruppi di utenti: soddisfazione e qualità percepita; Riflessioni finali)
Simone Bruschetta, Serena Giunta, Appendice. Procedure per la costruzione e la valutazione del colloquio "Carta di Rete"
(La Carta di Rete personale per i pazienti in trattamento comunitario; La Carta di Rete professionale per gli operatori della salute mentale di comunità)
Santo Di Nuovo, Postfazione
Bibliografia
Gli autori.

Contributi: Santo Di Nuovo, Girolamo Lo Verso

Collana: Psicoterapie

Argomenti: Psicopatologie e tecniche per l'intervento clinico - Teoria e tecnica della dinamica di gruppo, gruppoanalisi, terapia di comunità

Livello: Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti

Potrebbero interessarti anche