Inventare una società neo-competitiva

Censis

Inventare una società neo-competitiva

Mese del sociale 1993

Edizione a stampa

40,50

Pagine: 416

ISBN: 9788820484057

Edizione: 1a edizione 1994

Codice editore: 139.9

Disponibilità: Buona

Nel 1993, per il quinto anno consecutivo, il Censis ha realizzato la rassegna Un mese di Sociale, appuntamento di interpretazione macrosociologica di metà anno che si aggiunge al tradizionale Rapporto sulla Situazione Sociale del Paese.

Il volume raccoglie i sette testi che sono stati al centro dell'iniziativa.

Si tratta di testi strutturati a tesi forti, in cui prevale la scelta della logica interpretativa.

Le tematiche sono varie e comprendono un'analisi del passaggio, avvenuto di recente, da una società con forti connotati di "protezione" diffusa ad una società neo-concorrenziale; un esame della "liberalizzazione" dal basso che interessano consistenti teorie e comportamenti sociali; una mappa delle culture socio-politiche in campo nel nostro paese; una lettura approfondita delle attuali dinamiche del localismo economico; una prefigurazione dei protagonisti dello sviluppo nei paesi ex-comunisti; uno scenario dei fenomeni dell'immigrazione; una strategia per rimettere in moto la competizione e la mobilità nei settori economici.

Il sentiero che lega tra di loro questi testi è stato individuato dal Censis nella lenta ma progressiva affermazione di una società neo-competitiva che ha urgente bisogno di liberare le proprie potenzialità.

INTRODUZIONE: IL BISOGNO DI USCIRE DA UNA SOCIETA PROTETTA

IL PASSAGGIO A UNA SOCIETA CONCORRENZIALE
• La grande trasformazione strutturale
• La crisi della società "corporativa"
* La rottura della deriva collettiva dello sviluppo
* La fine della primazia della politica
* L'obbligo eterodiretto alla virtù
* La nuova composizione delle élites
* L'uscita neo-concorrenziale

• La fenomenologia delle tensioni contrapposte
* La scelta competitive delle economie locali
* Da monopoli "naturali" a soggetti attivi di offerta
* Il riposizionamento di tre settori protetti
* Il rischio di inviluppo del Welfare
* Essere competenti per essere competitivi

FAR CRESCERE LA PICCOLA COMPETIZIONE QUOTIDIANA

• "Liberarsi" dai vincoli
* La competizione che sale dal basso
* Le tante piccole competizioni mancate
* I nuovi conflitti
* Lo "scambio" possibile

• Uscire dai settori protetti
* Competere nel consumo
* Competere nel Welfare
* Competere nel lavoro
* Competere nella formazione
* Competere nei sistemi di rete
* Competere nella comunicazione
* Competere nella pubblica amministrazione

• Trovare il "sentiero stretto"
* Il cliente come feed-back
* Alleggerire il carico delle procedure
* Affrontare l'imbuto delle code
* Accompagnare l'evoluzione neo-competitiva
* Sviluppare il ruolo del civile

LA SOCIETA DIETRO IL VOTO

• Il nuovo intreccio tra sociale e politico
• Il rafforzamento dei segni nel politico
* Le dinamiche annunciate
* Il "totalitarismo" innovativo dei referendum
* Maggioritari oltre la legge
* Il caleidoscopio degli scambi
• Il nuovo nelle forme sociali
* La ripresa della politica
* La primazia dei programmi
* Una società concorrenziale oltre gli schieramenti
* Cinque società senza bandiera
* Nota metodologica

I FATTORI VERTICALI DI POTENZA DEL LOCALISMO ITALIANO
• Dentro l'economia neo-competitiva
* Congiuntura, ripresa e nuovi ruoli dell'impresa locale
* La svalutazione non basta
* Da protagonisti a leader?
* La ristrutturazione forzata
* Una politica di patti locali diffusi

• Il localismo tra ripresa e vincoli strutturali
* Le ambivalenze del 1992
* I segnali di rilancio per il 1993
* La riarticolazione territoriale dei settori e dei mercati
* I nodi dello sviluppo


• I settori del "made in Italy" alla prova della crisi
* La retrospettiva (preoccupante) nel 1992
* Qualche spiraglio per l'immediato futuro
* Le dinamiche contrastanti dei mercati
* I vincoli di struttura
* Soglie di accesso e soglie di permanenza sul mercato: la discriminante settoriale

• L'imprenditore oltre l'impresa
* Ricercare una leadership sociale nel territorio
* L'aspirazione verso una presenza nell'extra-aziendale
* La fisionomia in movimento della classe dirigente locale
* Valori e atteggiamenti, di una neo-borghesia

INTRAPRENDERE IN CENTRO EUROPA
• Guardare al di là delle ambivalenze
• Un capitalismo 'la tentoni"
• Più convergenze che peculiarità
• L'architrave capitalistico dello sviluppo
• Ansie e speranze dello sviluppo
• Accompagnare uno sviluppo auto-riferito

I NUOVI SCENARI DELL'IMMIGRAZIONE
• Introduzione: vincere le resistenze
* Il valore della socializzazione a distanza
* Uno scenario intermedio
* Le integrazioni differenziate
* Tra competizione e solidarietà
• Il motore inarrestabile degli squilibri demografìci
* Troppi pieni, troppi vuoti
* Lo squilibrio del Mediterraneo
* L'Italia caso demografico
• Migrazione come compensazione degli squilibri
* Un cambiamento disegno
* Italia tra scenari "tutto chiuso" e "tutto aperto"

• Integrazione e competizione in Italia
* Il potenziale di assirnilazione
* La segmentazione tra migranti
* L'integrabilità difficile

• Una politica di regolazione "fine"
* I limiti della vecchia Europa
* Il "sentiero stretto" dell'Italia
* Il rovesciamento dei meccanismi della politica internazionale
* Accompagnare il cielo competitive
* Allegato statistico

METTERE IN MOBILITA IL SISTEMA
• La reinvenzione della mobilità
• La mobilità bloccata nella professione
* La saturazione per dilatazione
* L'allineamento delle regioni
• Tutti meglio, tutti più in basso: la mobilità bloccata nel sociale
* La crescita del benessere economico delle famiglie
* Il mutamento delle differenze relative
• La mobilità bloccata del capitale culturale
* La divaricazione cultura/benessere
• La mobilità bloccata delle risorse familiari
* Il blocco dei consumi
* Il blocco dei risparmi



Contributi:

Collana: Censis

Argomenti: Economia europea e internazionale - Politica, società italiana - Rapporti Censis

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche