Le disabilità tra scienza e volontariato

A cura di: Marcello Cesa-Bianchi, Guido Sala

Le disabilità tra scienza e volontariato

I contributi presentati, frutto di un convegno organizzato nel 50° anniversario dell’Associazione Paolo Pini, e focalizzati sul tema della disabilità, sono opera di esponenti del mondo accademico, dei servizi di cura e riabilitazione, di studiosi e operatori del volontariato e di familiari degli assistiti, e vogliono fornire un quadro delle prospettive di interazione tra i vecchi e nuovi attori dei sistemi di cura.

Edizione a stampa

18,50

Pagine: 176

ISBN: 9788846496539

Edizione: 1a edizione 2008

Codice editore: 1222.124

Disponibilità: Discreta

Il rapporto tra umanità e scienza in medicina - tema già affrontato in un precedente volume dedicato alla memoria di Paolo Pini - viene in questo testo ulteriormente sviluppato.
I costanti progressi della ricerca e gli sviluppi scientifico-tecnologici in medicina continuano a ripresentare, in forme talvolta nuove, la necessità di considerare i fattori emotivi e sociali che intervengono nella dimensione di cura, in un progetto di solidarietà umana. Inoltre si assiste ad una crescente presenza di associazioni e di gruppi di iniziativa che intendono fornire un contributo per l'allargamento del campo di cura, in una dimensione di "cittadinanza attiva", con un ruolo di sostegno alle persone sofferenti ed al loro ambiente di vita e di collaborazione con le istituzioni che se ne occupano.
Il testo prende spunto dagli interventi tenuti al convegno organizzato nel 50° anniversario dell'Associazione Paolo Pini, integrati da altri scritti di esperti delle aree medica e psicologica. I contributi presentati - focalizzati principalmente sulla disabilità - sono opera di esponenti del mondo accademico, dei servizi di cura e riabilitazione, di studiosi e operatori del volontariato e di familiari degli assistiti, e hanno l'intento di fornire un quadro articolato delle prospettive di interazione tra i vecchi e nuovi attori dei sistemi di cura.

Marcello Cesa-Bianchi, fondatore dell'Istituto di Psicologia della Facoltà medica di Milano e presidente dell'Associazione Paolo Pini.
Guido Sala, ordinario di Psicologia clinica dell'Università di Verona e vicepresidente dell'Associazione Paolo Pini.



Micaela Goren Monti, Bianca Benaglia, Prefazione
Marcello Cesa-Bianchi, Presentazione
Ombretta Fortunati, Introduzione
Guido Sala, Il mito della guarigione
Gianni Tognoni, Marta Valerio, Gianni Baccile, Aspetti etici e sociali dei progressi nella ricerca biomedica
Giorgio Bellotti, L'assistenza ai malati di AIDS e ai portatori di sieropositività
Giuseppe Masera, Momcilo Jankovic, Approccio olistico al bambino leucemico e alla sua famiglia: la comunicazione
Odoardo Picciolini, Chiara Vegni, Roberto Cerabolini, La comunicazione con i genitori del bambino prematuro: dalla patologia neonatale alla riabilitazione
Palma Bregani, Irune Achutegui, Interventi di sostegno alle famiglie di diverse culture con bambini disabili
Giorgio Cosmacini, Ascesa e contraddizioni del volontariato nella storia contemporanea
Paola Di Nicola, Il volontariato nella società del terzo millennio
Silvano Boccardi, Il volontariato nell'équipe riabilitativa
Giorgio Fornasier, Con noi genitori, ... e dopo di noi? La perenne angoscia
Marcello Cesa-Bianchi, Carlo Cristini, Giovanni Cesa-Bianchi, L'Associazione Paolo Pini e la disabilità: una storia e una missione alla luce dei progressi delle neuroscienze e della psicologia
Appendice. Testimonianze di genitori e volontari.

Contributi: Micaela Goren Monti, Bianca Benaglia, Ombretta Fortunati, Gianni Tognoni, Marta Valerio, Gianni Baccile, Giorgio Bellotti, Giuseppe Masera, Momcilo Jankovic, Odoardo Picciolini, Chiara Vegni, Roberto Cerabolini, Palma Bregani, Irune Achutegui, Giorgio Cosmacini, Paola Di Nicola, Silvano Boccardi, Giorgio Fornasier, Carlo Cristini, Giovanni Cesa-Bianchi

Collana: Psicologia

Argomenti: Psicologia delle disabilità

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche