Prevenire lo stress lavoro-correlato.

Emma Donaldson-Feilder, Joanna Yarker, Rachel Lewis

A cura di: Nicola Alberto De Carlo

Prevenire lo stress lavoro-correlato.

Come diventare manager positivi

Un testo innovativo per chi vuole essere davvero un manager positivo, uno strumento fondamentale per coach e consulenti. “Un volume indispensabile per tutti coloro che, per il ruolo strategico che rivestono, desiderano proteggere e supportare la loro organizzazione” (People Management, July 2011)

Edizione a stampa

34,00

Pagine: 274

ISBN: 9788820405076

Edizione: 2a ristampa 2018, 1a edizione 2013

Codice editore: 100.788

Disponibilità: Discreta

Pagine: 274

ISBN: 9788856860245

Edizione:1a edizione 2013

Codice editore: 100.788

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 274

ISBN: 9788856863147

Edizione:1a edizione 2013

Codice editore: 100.788

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Un testo innovativo per chi vuole essere davvero un manager positivo e uno strumento fondamentale per formatori e consulenti.
Manager e dirigenti sono spesso considerati dai dipendenti una delle più significative cause di stress. Fondamentale è dunque il loro ruolo nel prevenire, gestire e ridurre lo stress al lavoro.
Come si diventa manager positivi? Imparando a controllare le proprie emozioni, mantenendo una propria integrità morale, assumendo un atteggiamento proattivo ed empatico, coinvolgendo il proprio team, gestendo i conflitti.
Questo volume propone una metodologia innovativa per diventare manager positivi in ogni relazione con i membri del proprio team. Offre la chiave per potenziare sia le skill fondamentali che il manager deve possedere per prevenire l'insorgere dello stress tra i propri dipendenti, sia i comportamenti che possono risultare vincenti per promuovere un ambiente di lavoro sereno e produttivo. Per ciascun comportamento vengono proposti esempi concreti di atteggiamenti sia positivi che negativi e vengono riportati esercizi e case studies che possono essere utilizzati nella formazione, nel coaching e nella consulenza.

"I tre autori - tutti affermati psicologi del lavoro - attingendo alla loro esperienza professionale ed integrandola con la ricerca e la teoria hanno dato vita ad un eccellente 'how to'. Arriverei a dire che questo è un volume indispensabile per tutti coloro che, per il ruolo strategico che rivestono, desiderano proteggere e supportare la loro organizzazione" ( People Management, Luglio 2011).

Emma Donaldson-Feilder , psicologa del lavoro, commentatrice su varie testate, è autrice di numerose pubblicazioni.
Joanna Yarker , psicologa del lavoro, ha insegnato a Goldsmiths, alla University of London e alla University of Nottingham. Autrice di saggi e articoli, fa attività di formazione e di consulenza.
Rachel Lewis , psicologa del lavoro, docente di Psicologia del lavoro presso la Business School di Kingston, affianca alla carriera accademica la consulenza e l'attività di formazione.
Nicola Alberto De Carlo , professore ordinario all'Università di Padova, è responsabile scientifico di IF, progetto nazionale di monitoraggio sul disagio lavorativo (www.informazionefiducia.it).



Nicola Alberto De Carlo, Prefazione
(Perché questo libro; Quadro di riferimento; Diverse culture; Problemi, casistiche, strumenti d'azione; Ringraziamenti)
Introduzione
(Che cos'è lo stress?; Che cosa lo stress non è: preconcetti diffusi; Cause comuni di stress; Lo stress lavoro-correlato e il manager di linea; Sintesi; Bibliografia)
Perché è importante gestire lo stress: le ragioni organizzative e legali
(Le ragioni organizzative; I costi dello stress lavoro-correlato; Calcolare i costi dello stress nelle organizzazioni; Elementi giuridici; Le cause per stress lavoro-correlato; Che cosa bisogna fare per rispettare la legge?; Sintesi; Bibliografia)
Come gestire lo stress lavoro-correlato
(Prevenzione; Formazione e sviluppo; Supporto; Interventi a livello organizzativo, manageriale, di team e individuale; Che cosa deve fare un'organizzazione?; Dove entra in gioco il manager di linea?; Sintesi; Bibliografia)
Lo sviluppo di un sistema per promuovere il Comportamento Manageriale Positivo
(Le ragioni: la necessità di un approccio alla gestione dello stress basato sul Comportamento Manageriale Positivo; Perché abbiamo scelto un approccio basato sulle competenze; La ricerca alla base del quadro di riferimento del Comportamento Manageriale Positivo; Il quadro di riferimento del Comportamento Manageriale Positivo; Prove a sostegno del Comportamento Manageriale Positivo; Risorse utili; Bibliografia)
Rispettoso e responsabile: gestire le emozioni e avere integrità (competenza gestionale 1)
(Integrità; Gestione delle emozioni; Approccio rispettoso; Sintesi; Bibliografia)
Gestire e comunicare il lavoro esistente e quello futuro (competenza gestionale 2)
(Gestione proattiva del lavoro; Problem solving; Partecipazione/empowerment; Sintesi; Bibliografia)
Gestione del singolo all'interno del team (competenza gestionale 3)
(Accessibile personalmente; Socievole; Coinvolgimento empatico; Sintesi; Bibliografia)
Comprensione/gestione delle situazioni difficili (competenza gestionale 4)
(Gestire il conflitto; Usare le risorse organizzative; Assumersi la responsabilità nel risolvere i conflitti; Sintesi; Bibliografia)
Superare gli ostacoli che impediscono i comportamenti positivi dei dirigenti
(Ostacoli a livello personale; Ostacoli a livello di lavoro individuale o di funzione; Ostacoli a livello di team e di relazione; Gestire i problemi causati dal comportamento di chi è a un livello superiore; Ostacoli a livello organizzativo e di contesto più ampio; Bibliografia)
Sostenere i manager nel cambiamento del loro comportamento
(Il cambiamento del comportamento è possibile; Teorie del cambiamento comportamentale; Applicazione degli interventi di cambiamento comportamentale; Bibliografia)
La gestione dello stress è una buona gestione?
(Confronto tra Comportamento Manageriale Positivo e competenze generali di gestione/leadership; Implicazioni pratiche; Come fare la propria mappatura; Come identificare gli elementi mancanti del Comportamento Manageriale Positivo; Come integrare gli elementi mancanti del Comportamento Manageriale Positivo; Valutazione delle capacità manageriali delle persone; Bibliografia)
La strada da seguire
(Dove siamo?; Per partire - Capire il Comportamento; Decidere come utilizzare il Comportamento Manageriale Positivo; Ottenere partecipazione; Applicare il Comportamento Manageriale Positivo; Impatto sostenibile; Bibliografia).

Potrebbero interessarti anche