Vite riflessive

A cura di: Silvio Scanagatta, Andrea Maccarini

Vite riflessive

Discontinuità e traiettorie nella società morfogenetica

In un periodo sociale così turbolento, quest’indagine osserva come soggetti, di differenti gruppi sociali e di diversa estrazione geo-culturale, segnati da diverse forme di discontinuità – scelte o subìte – nelle loro esistenze personali reagiscano alla sfida della situazione e ricostruiscano tenacemente la trama di una vita dotata di senso, attraverso la propria riflessività e il proprio capitale sociale.

Edizione a stampa

44,00

Pagine: 352

ISBN: 9788856841350

Edizione: 1a edizione 2011

Codice editore: 1534.2.34

Disponibilità: Discreta

Rischio e incertezza, instabilità e imprevedibilità sono tratti fondamentali delle società in cui viviamo, nel quadro generale dei processi di globalizzazione. Le recenti crisi, economiche ed ecologiche, hanno ormai spinto la coscienza civile e il dibattito pubblico a convergere con le immagini della società che la sociologia ha offerto negli ultimi due decenni.
Ma che ne è delle vite e delle relazioni, dei percorsi che le persone disegnano in questo spazio-tempo sociale turbolento?
Il volume si occupa di questo problema, inquadrandolo sul piano teorico e presentando uno studio empirico su diversi gruppi sociali in diverse aree geo-culturali italiane. L'indagine osserva come soggetti segnati da diverse forme di discontinuità - scelte o subìte - nelle loro esistenze personali reagiscano alla sfida della situazione e ricostruiscano tenacemente la trama di una vita dotata di senso, attraverso la propria riflessività e il proprio capitale sociale.
Persone che hanno perso il lavoro o chiuso la loro impresa, oppure giovani che escono da traiettorie criminali; immigrati o donne che tornano agli studi, famiglie che affrontano la bella notizia del primo figlio e i cambiamenti relativi: nelle differenti situazioni personali e contesti sociali, questa ricerca offre una prospettiva unica, che mostra come le persone svolgano le loro "vite riflessive" oltre le vecchie certezze, ma non accettando semplicemente la liquidità e la precarietà come condizioni di vita definitive.

Silvio Scanagatta è professore ordinario di Sociologia nell'Università di Padova e membro del CoReCom del Veneto.
Andrea M. Maccarini è professore di Sociologia e presidente del Corso di laurea in Servizio sociale nell'Università di Padova.



Andrea M. Maccarini, Introduzione. Transizioni riflessive nella società morfogenetica
Chiara Pattaro, La svolta della genitorialità
Barbara Segatto, Ricomporre il desiderio: il percorso della genitorialità adottiva
Andrea M. Maccarini, Precarietà lavorativa e discontinuità biografiche nel Nord-Est italiano
Tania Toffanin, L'analisi delle discontinuità biografiche collegate allo status lavorativo
Francesca Setiffi, Partecipazione discontinua al mondo del lavoro e del consumo: effetti sullo stile di vita
Silvio Scanagatta, Discontinuità sociale e biografie individuali
Andrea Sciandra, Studiare riflessività e capitale sociale: una nota metodologica
Patrizia Selleri, Felice Carugati, Maria Cristina Matteucci, Qualcosa per me: una laurea
Lorenzo Ferrante, Giulio Gerbino, Fabio M. Lo Verde, Giacomo Mulé, Desistenza dal crimine e discontinuità biografiche: un'analisi dinamica di percorsi di vita di giovani adulti
Francesca Lagomarsino, Andrea Ravecca, Risorse educative e riorganizzazione del capitale umano nei percorsi formativi dei giovani migranti
Emanuela Abbatecola, Gender matters. Per una sociologia sessuata delle discontinuità biografiche
Notizie sugli autori.

Contributi: Emanuela Abbatecola, Felice Carugati, Lorenzo Ferrante, Giulio Gerbino Gerbino, Francesca Lagomarsino, Fabio Massimo Lo Verde, Maria Cristina Matteucci, Giacomo Mulè, Andrea Ravecca, Barbara Segatto, Patrizia Selleri, Francesca Setiffi, Tania Toffanin

Collana: Sociologia, cambiamento e politica sociale

Argomenti: Sociologia dei processi culturali

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche