La Behavioral Activation.

Jonathan W. Kanter, Andrew M. Busch, Laura C. Rusch

A cura di: Maria Cristina Filograno

La Behavioral Activation.

Caratteristiche distintive

Il secondo volume di una serie di testi sui vari metodi della terapia cognitivo-comportamentale. Una guida indispensabile per studenti, neo-terapeuti e clinici esperti, che potranno sperimentare l’utilità e il valore pratico all’approccio della Behavior Activation.

Edizione a stampa

24,50

Pagine: 160

ISBN: 9788820404871

Edizione: 1a edizione 2012

Codice editore: 1250.199

Disponibilità: Buona

Pagine: 160

ISBN: 9788856855746

Edizione:1a edizione 2012

Codice editore: 1250.199

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Una serie in 10 volumi per introdurre e spiegare i vari metodi della terapia cognitivo-comportamentale, in cui ciascuna guida chiarisce le caratteristiche teoriche e pratiche proprie di ciascun approccio.Una lettura fondamentale per psicoterapeuti, counsellor e psicologi di tutti gli orientamenti che vogliono apprendere di più sulla gamma di approcci cognitivo-comportamentali nuovi e che si stanno sviluppando.

Questa guida introduce il lettore alla Behavioral Activation , una teoria da cui si evince come molti dei comportamenti umani clinicamente rilevanti, in particolare nella depressione, sono funzione della perdita e della riduzione dei rinforzi positivi, e un modello terapeutico che incoraggia i clienti ad attivarsi e a sviluppare abilità, con l'obiettivo consequenziale di ristabilire il contatto con le fonti di rinforzo positivo, attraverso comportamenti consapevolmente orientati ai valori e ad una vita densa di significati.
Come gli altri titoli della serie, il testo si concentra su 30 punti fondamentali che distinguono la Behavioral Activation dalla altre prospettive cognitivo-comportamentali.
Il volume è diviso in due parti, Teoria e Pratica, che in modo chiaro espongono i principali concetti comportamentali e un modello di trattamento unitario ed efficace, corredato da una serie di esempi clinici.
Il volume sarà una guida indispensabile per studenti, neo-terapeuti e clinici esperti, che potranno sperimentare l'utilità e il valore pratico di questo approccio.

Jonathan W. Kanter è professore e coordinatore clinico nel Dipartimento di Psicologia e ricercatore nel Centro per le Dipendenze e Salute Comportamentale dell'Università del Wisconsin-Milwaukee.
Andrew M. Busch è attualmente dottorando di ricerca presso la Alpert Medical School della Brown University e ricercatore nel Programma di Ricerca Psicosociale al Butler Hospital di Providence nel Rhode Island.
Laura C. Rusch è dottoranda di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dell'Università del Wisconsin-Milwaukee.
Maria Cristina Filograno , psicologa e psicoterapeuta a Bari, è docente nella Scuola di Specializzazione Cognitivo-Comportamentale (APC) di Lecce e svolge ricerche nel campo dell'analisi funzionale.



Prefazione
Ringraziamenti
Parte I. Le caratteristiche teoriche distintive della Behavioral Activation
Una storia particolare
Una singolare definizione di comportamento umano
Una terminologia specifica
Una diversa filosofia e teoria
Un distinto modello comportamentale di ABC
L'ubiquità del rinforzo positivo
Il senso della vita
La depressione e i rinforzi positivi
L'ubiquità del rinforzo negativo
Il ruolo della punizione
Un modello comportamentale (quasi) completo della depressione
Il ruolo della cognizione
Il ruolo dell'insight
Attivazione ed accettazione
Parte II. Le caratteristiche pratiche distintive della Behavioral Activation
Una struttura distinta
Il rationale al principio della terapia
Monitoraggio delle attività
Assessment dei valori
Attivazione semplice
L'importanza degli homework
Assessment funzionale
Post-it e altre procedure dello stimolo-controllo
Skills training
Gestione delle contingenze
Attivazione consapevole ai valori
La conclusione della terapia
Pensare con un approccio funzionale al suicidio e ai farmaci
La relazione terapeutica nella Behavioral Activation
Una struttura distinta e flessibile: adattamenti alle minoranze
La promessa della Behavioral Activation
Bibliografia.

Collana: Psicoterapie

Argomenti: Psicopatologie e tecniche per l'intervento clinico - Cognitivismo, costruttivismo

Livello: Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti

Potrebbero interessarti anche