Lobbying e rappresentanza di interessi nell'Unione Europea
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 136,      1a edizione  2018   (Codice editore 1136.105)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891761781

In breve
A partire dall’analisi dei canali istituzionali e del ruolo dei gruppi di pressione che, sul modello del lobbying anglosassone, affollano l’arena politica di Bruxelles, il volume delinea le caratteristiche del lobbying europeo, le misure di regolazione introdotte negli ultimi anni e l’estendersi di questa pratica alle realtà territoriali.
Presentazione del volume

Come si configura la rappresentanza di interessi nei processi decisionali europei?
Quali sono i canali messi a disposizione dalle istituzioni europee per dialogare con i gruppi di pressione? Dove passa il confine tra l'attività di lobbying e le forme di democrazia partecipativa?
Sono interrogativi che questo libro affronta a partire dall'analisi dei canali istituzionali e del ruolo dei gruppi di pressione che, sul modello del lobbying anglosassone, affollano l'arena politica di Bruxelles.
Attraverso l'evoluzione nel tempo della rappresentanza di interessi e del suo rapporto con la dimensione istituzionale, si delineano le caratteristiche del lobbying europeo, le misure di regolazione introdotte negli ultimi anni e l'estendersi di questa pratica alle realtà territoriali. Se fin dai primi studi la contrapposizione tra interessi forti e interessi deboli ha guidato la riflessione sul lobbying europeo, a questa si affiancano attualmente posizioni che evidenziano il rapporto che esso intrattiene con l'assetto istituzionale dell'Unione e con il dibattito sul futuro della democrazia europea.

Gloria Pirzio Ammassari è professore emerito di Sociologia dei fenomeni politici dell'Università di Roma La Sapienza. La sua attività di ricerca si è focalizzata sull'analisi delle organizzazioni e del ruolo dei gruppi d'interesse nelle politiche pubbliche (La politica della Confindustria, Napoli, 1976; Teorie del sindacalismo e delle relazioni industriali, Napoli, 1979; Energia e politica. Analisi delle politiche pubbliche nel settore elettronucleare, Napoli, 1990). Nei suoi lavori recenti si è soffermata sullo studio dei processi decisionali all'interno dell'Unione Europea (Lobbying e rappresentanza della società civile nell'Unione europea, Roma, 2010); sulla transizione dei paesi dell'Europa dell'Est dal comunismo all'economia di mercato; sul ruolo delle élites politiche ed economiche nei processi decisionali (Élites e processi decisionali tra politica ed economia. Analisi di casi, Soveria Mannelli, 2008).

Maria Cristina Marchetti è professore associato di Sociologia dei fenomeni politici presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Roma La Sapienza, dove insegna anche Sociologia dell'integrazione europea. Si occupa dei temi del mutamento sociale e dei processi politici, con particolare riferimento all'analisi del processo di integrazione europea e alla governance delle sue istituzioni. È autrice di numerosi saggi e articoli su riviste; tra i suoi lavori più recenti: Democrazia e partecipazione nell'Unione europea (Milano, 2009); L'Europa dei cittadini (Milano, 2015); Partecipazione civica, beni comuni e cura della città, con Andrea Millefiorini (Milano, 2017).

Indice
Introduzione
Rappresentanza degli interessi e lobbying
(Le implicazioni teoriche della democrazia degli interessi; Politica e tecnocrazia nell'Unione Europea)
Il canale istituzionale della rappresentanza degli interessi nell'Unione Europea: il Comitato economico e sociale europeo
(I Consigli economici e sociali nell'esperienza europea; Il CESE dell'Unione Europea; Concertazione e dialogo sociale europeo)
Il lobbying nell'Unione Europea
(Analisi del fenomeno; I caratteri del lobbying europeo; Strategie e tecniche del lobbying nell'Unione Europea; Il lobbying in azione)
Lobbying e società civile nei processi decisionali europei
(Lobbying vs. Democrazia partecipativa; Il Libro bianco sulla governance europea; L'art. 11 del Trattato di Lisbona e la pratica della consultazione; Le reti della società civile europea)
La politica sulla trasparenza
(Le prime misure sulla trasparenza: 1992-1994; L'Iniziativa europea sulla trasparenza e il Registro unico dei rappresentanti degli interessi)
Internazionalizzazione e regionalismo: il ruolo delle autonomie locali nell'Unione Europea
(Politica europea ed enti territoriali sub-nazionali; Ruolo e funzioni del Comitato delle Regioni; Diversi modelli di rappresentanza degli enti territoriali presso l'Unione Europea; Il caso italiano; I Gruppi europei di cooperazione territoriale come possibili strumenti di una governance multilivello; Riflessioni conclusive: quale regionalismo?)
Bibliografia.