L'artigianato artistico in Campania

Saperi, pratiche e collaborazione in rete per lo sviluppo del territorio

Contributi
Antonietta Bisceglia, Antonello D'Avino, Alessandro De Iudicibus, Giuseppe Giordano, Ada Mancuso, Sara Moccia, Pasquale Napolitano, Stefano Perna, Ilaria Primerano, Laura Prota, Giancarlo Ragozini, Marco Serino, Alessandra Storlazzi, Maria Patrizia Vittoria
Livello
Dati
pp. 194,      1a edizione  2019   (Codice editore 11820.15)

L'artigianato artistico in Campania. Saperi, pratiche e collaborazione in rete per lo sviluppo del territorio
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788891795595

In breve

Il volume presenta i risultati più importanti ottenuti nell’ambito del progetto RICART (Rete Innovativa di Collaborazione dell’Artigianato artistico in Campania), nato allo scopo di delineare lo stato del settore dell’artigianato artistico in Campania. Il progetto si è posto sia l’obiettivo di esplorare quanto le imprese del settore possano contribuire allo sviluppo del territorio, sia quello di individuare le modalità di aggregazione, condivisione e collaborazione più efficaci per favorire la crescita del settore e del territorio. RICART ha visto come partner partecipanti le sette università della Campania, il consorzio Universitario CUEIM, l’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del CNR (IRISS - CNR), l'agenzia di formazione Prisma Consulting e le società PROTOM GROUP e ARES 2.0, con capofila l’Università di Salerno.

Presentazione del volume

Le imprese dell'artigianato artistico sono da sempre in Italia luogo di accumulo di saperi che spesso contraddistinguono l'appartenenza ad una comunità e i manufatti da esse prodotti si presentano non come standardizzati o seriali, ma come il risultato di un humus culturale e territoriale ben definito. Di conseguenza, l'esperienza di acquisto di prodotti dell'artigianato artistico assume contemporaneamente un forte carattere di unicità e anche una valenza artistica-culturale. In questo contesto, l'artigianato artistico si candida ad assumere una grande importanza nel panorama nazionale italiano e le imprese del settore a rappresentare un volano potenziale per lo sviluppo del territorio. Ciò è ancora più vero per la regione Campania, storicamente ricca di imprese artigiane e dell'artigianato artistico.
Allo scopo di delineare lo stato del settore dell'artigianato artistico in Campania è nato il progetto RICART (Rete Innovativa di Collaborazione dell'Artigianato artistico in Campania), sostenuto finanziariamente dalla Regione Campania con fondi POR 2007-2013. Il progetto si è posto sia l'obiettivo di esplorare quanto le imprese del settore possano contribuire allo sviluppo del territorio, sia quello di individuare le modalità di aggregazione, condivisione e collaborazione più efficaci per favorire la crescita del settore e del territorio.
RICART ha visto come partner partecipanti le sette università della Campania, il consorzio Universitario CUEIM, l'Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del CNR (IRISS - CNR), l'agenzia di formazione Prisma Consulting e le società PROTOM GROUP e ARES 2.0, con capofila l'Università di Salerno.
Il volume presenta i risultati più importanti ottenuti nell'ambito del progetto.
Nella prima parte si offre il quadro dello stato del settore dell'artigianato artistico in Campania relativamente alla localizzazione delle imprese, allo stato produttivo e patrimoniale, alla propensione alla collaborazione, al livello di internazionalizzazione, alle modalità di commercializzazione e formazione, al rapporto con le istituzioni.
Nella seconda parte si riportano riflessioni sulla possibilità e sulle strategie da adottare per costruire tra le imprese del settore dell'artigianato artistico reti di collaborazione che consentano di condividere idee, informazioni, conoscenze tecnico-scientifiche e commerciali per dare risposte concrete in termini di valori competitivi di carattere tecnologico, organizzativo e di marketing.
Infine, nella terza ed ultima parte si presentano sia riflessioni sulle modalità di formazione degli artigiani, sia casi di comunità artigianali esistenti, anche se non strutturate come reti.
Il Comitato Scientifico del progetto RICART, che cura la pubblicazione del volume, confida che l'insieme dei risultati e delle idee sviluppate nel corso del progetto possa essere utile per riflessioni ulteriori sul settore dell'artigianato artistico in Campania.

Indice

Maria Rosaria D'Esposito, Introduzione
Parte I. Uno sguardo d'assieme
Giuseppe Giordano, Ada Mancuso, Stefano Perna e Ilaria Primerano, L'artigianato artistico in Campania: consistenza, localizzazione ed evoluzione
(Introduzione; Delimitazione del settore, fonti e base dati; Il profilo delle imprese dell'artigianato artistico campano; Una mappa dell'artigianato artistico in Campania; Conclusioni; Riferimenti bibliografici; Appendice)
Antonietta Bisceglia e Giancarlo Ragozini, Differenze generazionali nel settore dell'artigianato artistico in Campania
(Introduzione; L'anagrafica dell'artigianato artistico in Campania: un confronto nella conduzione under e over 40; I settori artistici dell'impresa artigiana regionale: quali differenze?; Alcune riflessioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Sara Corradini, Ada Mancuso, Ilaria Primerano, Laura Prota, Marco Serino, Gli artigiani tra crisi e desiderio di sviluppo
(Introduzione; Le indagini sviluppate e i risultati; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Parte II. Artigianato artistico e reti
Alessandra Storlazzi, Maria Rosaria Napolitano, L'artigianato artistico da sistema complesso a rete di collaborazione innovativa
(Introduzione; La logica sistemica; Sistemi sociali e relazioni come beni; La complessità sistemica; L' artigianato artistico in Campania: da sistema complesso a rete di collaborazione innovativa; Riferimenti bibliografici)
Antonio Acconcia, Floro Ernesto Caroleo, Alfredo Del Monte, Alessandro De Iudicibus, Sara Moccia, La collaborazione nel settore dell'artigianato artistico in Campania: il caso dell'oreficeria
(Introduzione; Descrizione dei modelli e risultati empirici; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Maria Rosaria Napolitano, Antonello D'Avino, Le fonti del vantaggio competitivo dell'artigianato artistico campano: co-opetition e reti del valore
(Introduzione; Le fonti della competitività e i sistemi di creazione del valore; L'indissolubile legame tra la competitività delle imprese e quella dei territori; L'artigianato artistico campano: alcuni risultati dell'indagine Ricart; L'artigianato artistico in Campania: co-opetition e reti del valore; Considerazioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Giuseppe Santoro, La collaborazione, il social network e la Virtual Enterprise; modelli e strumenti per la costruzione di una rete
(Rete di collaborazione orientata al business: la Virtual Enterprise; Classificazione degli strumenti; Riferimenti bibliografici)
Parte III. L'artigianato artistico come volano di sviluppo per il territorio
Fernando Sarracino, La formazione per lo sviluppo del territorio
(Il bisogno di formazione dell'artigiano; Il profilo dell'artigiano nell'"economia della conoscenza"; L'artigiano e la formazione; Il profilo dell'artigiano; Una proposta di modello di formazione "sociale"; Riferimenti bibliografici)
M. Patrizia Vittoria, Comunità artigianali, riutilizzo di edifici dismessi ed entrepreneurial discovery. Alcuni casi emersi dalla realtà napoletana
(Introduzione; Gli artigiani creativi di Napoli (Montesanto) verso il "Mercato dei Talenti" in rete; Mercato Meraviglia, coordinamento "Le Scalze"; "Mbart 'o Mestier", Scugnizzo Liberato; Paesaggio interiore e tecnologie del Sé, Ex-OPG; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Pasquale Napolitano, Le reti di artigianato artistico come leva di ri-posizionamento turistico dei quartieri ad alta densità della città di Napoli: dalla mallification alla condivisione di saperi. Per un fab-lab di comunità
(Contesto: Il sapere artigiano come laboratorio di progettualità diffusa; Conclusioni. Dalla gentrification alla condivisione dei saperi, per un Fab-lab diffuso; Riferimenti bibliografici)
Antonio Acconcia, Floro Ernesto Caroleo, Alfredo Del Monte, Alessandro De Iudicibus, Sara Moccia, La valutazione delle politiche per lo sviluppo dell'artigianato artistico: considerazioni generali e problemi metodologici
(Introduzione; Principali approcci alla valutazione degli impatti delle politiche di sviluppo regionale; I criteri per la valutazione di un provvedimento d'intervento per l'artigianato artistico; Le politiche d'intervento a favore delle reti di imprese; Criticità d'implementazione delle tecniche di valutazione nel settore dell'artigianato artistico; Riferimenti bibliografici)
Rosanna Verde, Conclusioni
Gli autori e i curatori