Lo spazio e la sua utilizzazione
Autori e curatori
Contributi
Matteo Bottai, Berardo Cori, Enrico Del Colle, Gilberto Ghilardi, Olivo Ghilarducci, France Gurin Pace, Giuseppe A. Micheli, Michele Piccolomini, Michel Poulain, Denise Pumain, Fabio Sforzi, Silvia Venturi, Ornello Vitali
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,      1a edizione  1994   (Codice editore 294.8)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820487201

Presentazione del volume

C'è un campo, quello dell'utilizzazione dello spazio, che richiama l'attenzione di studiosi di diverse discipline.

Demografi, statistici, geografi, sociologi, economisti, urbanisti trovano interesse nelle analisi delle interazioni spaziali per cogliere le modalità con cui si realizzano, per evidenziare gli effetti sull'assetto territoriale, sull'organizzazione dei servizi e delle infrastrutture, ma anche per far emergere la forma e la dimensione del territorio di cui il soggetto si è appropriato e quello a cui si sente di appartenere.

L'appropriazione dello spazio è in relazione al suo uso corretto (utilizzazione dei servizi, occasioni di socializzazione) o meno corretto (sovraccarichi di traffico, inquinamenti atmosferici, acustici, del suolo).

L'espropriazione dello spazio o la sua alienazione riconducono alla problematica del disagio ambientale.

Il senso di appartenenza a un ambiente dà invece indicazioni intorno al giusto livello della rappresentanza politica, dell'organizzazione sociale e della partecipazione.

Questo insieme di saggi, con la loro forte carica di interdisciplinarietà, tenta di offrire un quadro generale per riflettere su una serie di tematiche di grande interesse teorico e pratico: l'individuazione su base empirica di modelli teorici generalizzabili della mobilità spaziale, dell'attrito della distanza alla propensione a spostarsi, la delimitazione dei bacini gravitazionali, l'uso alternativo dello spazio urbano.

Indice

* Introduzione di Odo Barsotti e Marco Bottai

* Espace et temps dans l'organisation des territoires de la vie quotidienne di Denise Pumain
* La ricerca "Spazio Utilizzato". Obiettivi e primi risultati di Odo Barsotti e Marco Bottai
* Le róle de la démographie dans la gestion locale di Michel Poulain
* La ricerca "Spazio Utilizzato": la dimensione temporale.
* Alcune prime considerazioni di Silvia Venturi
* L'attuale competizione per l'uso del suolo nelle aree metropolitane
* L'esempio dell'area urbanizzata toscana di Berardo Cori
* Criteri di classificazione delle unità amministrative per l'organizzazione territoriale di Ornello Vitali
* I sistemi urbani tra decentramento e gentrification di Michele Piccolomini
* Sull'interpretazione e applicazione della distribuzione di Weibull nello studio dello "Spazio Utilizzato" di Gilberto Ghilardi
* Configurazioni spazio-temporali per l'analisi locale di Fabio Sforzi
* Gli spostamenti collettivi e rnultipli nella ricerca "Spazio Utilizzato" di Matteo Bottai
* Caratteristiche dei comuni della regione Toscana classificati secondo la migratorietà di corto raggio di Enrico Del Colle
* La ricerca "Spazio Utilizzato": pendolarismo e domanda-offerta di servizi di Olivo Ghilarducci
* Présentation d'une enquéte française sur la "Population, l'Espace de vie et l'Environnement" di France Guérin-Pace
* Scie nello spazio di Giuseppe A. Micheli