Oltre il distretto. Imprese e istituzioni nella nuova competizione territoriale
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 320,   2a ristampa 2013,    1a edizione  2003   (Codice editore 380.221)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846447616

Presentazione del volume

Questo volume presenta un contributo alla comprensione del ruolo del territorio e delle istituzioni nella "nuova competizione territoriale". Il modello interpretativo proposto, il "sistema istituzionale di imprese", distinguendosi oltre l'analisi dei distretti industriali, dei sistemi locali produttivi e delle reti di imprese, si focalizza sugli aspetti dinamici dell' extent del territorio.

Il tentativo del modello qui presentato è di contemperare l'elemento spaziale e contingente del territorio, tipico dell'analisi distrettuale, con lo spazio relazionale, non vincolato al territorio, così come tratteggiato dagli studi sulle reti di imprese. Fulcro del sistema è l'economia della conoscenza. La mobilità delle imprese, delle persone, dei capitali, il decentramento in atto, i sistemi logistici, pongono in competizione tra loro i sistemi territoriali.

I sistemi territoriali dinamici continuano a crescere, a scapito dei sistemi più deboli, generando effetti di polarizzazione, che non attraggono più soltanto capitali, imprese e persone, ma che polarizzano la produzione e la diffusione di conoscenza. La produzione di conoscenza e la sua applicazione implicano una differente organizzazione dell'ambiente nel quale la conoscenza circola, si diffonde e viene creata. Le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione de-costruiscono l'esistente e decodificano i vecchi linguaggi: sono tecnologie di rottura, non di continuità. Pertanto diventa necessario esplorare, oltre ai processi che "creano conoscenza", anche quelli che rivestono di senso la conoscenza già acquisita.

Le "piattaforme interpretative territoriali" tratteggiano questa opportunità, riscoprendo la moderna funzione del bricoleur , elemento combinatorio tipico delle società elementari, che viene proposto come una possibilità interpretativa dell'incertezza strutturale: la capacità di mettere a sistema le diversità.

Lucio Poma è ricercatore di Economia applicata presso la Facoltà di Economia dell'Università di Ferrara, dove insegna Economia dello sviluppo ed Economia applicata. È presidente del centro di ricerche economiche e territoriali Antares e membro, per l'Italia, del comitato scientifico dell'Accademia di Avignone e di Bruxelless. Per la FrancoAngeli ha già pubblicato, con M. Bondi, Il sistema turistico tra tradizione e nuova competizione (2001).

Indice


Il distretto industriale
(Il distretto industriale nel contesto teorico internazionale; Il rilancio italiano dei distretti industriali; Gli ambiti definitori del distretto industriale; I distretti industriali e l'industrial atmosphere; Elementi di debolezza del distretto industriale)
Reti di imprese
(Crisi dei distretti e metamorfosi verso le reti di imprese; Il concetto di rete; Network e reti di imprese; Una rilettura delle imprese multinazionali e transnazionali; Verso la nuova competizione territoriale)
Il sistema istituzionale di imprese
(La riscoperta dell'elemento territoriale; "Spazio" economico verticale e orizzontale; Il sistema istituzionale di imprese)
La nuova competizione territoriale
(I confini del territorio; L'effetto polarizzazione; Effetto polarizzazione nella nuova competizione territoriale; Riflessioni conclusive)
Conoscenza, tecnologia e pro-duzione
(La dimensione invisibile dell'economia; Tecnologia e pro-duzione; Conoscenza tacita e codificata; Le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione; Conclusioni)
Pro-duzione di conoscenza e competitività
(La funzione interpretativa della conoscenza nell'economia globale; La competizione tra produzione e pro-duzione; Le imprese tra produzione fisica e produzione di conoscenza)
La piattaforma interpretativa territoriale
(Il contesto di riferimento; Impresa e conoscenza; Tecnologia, Pmi e territorio; La piattaforma interpretativa territoriale; Riferimenti bibliografici).