La sociologia della salute in Italia: temi, approcci, spendibilità
Contributi
Costantino Cipolla, Giovanna Vicarelli, Walther Orsi, Willem Tousijn, Paola Maria Fiocco, Roberto Vignera, Cleto Corposanto, Antonio Maturo, Mara Tognetti Bordogna, Lia Lombardi, Franca Pizzini, Luca Mori, Leonardo Altieri, Guido Giarelli, Donald W. Light, Hannu Vuori, Olaf Aasland
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,      1a edizione  2004   (Codice editore 1341.9)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846460189

Presentazione del volume

Anche se la storia della Sociologia della salute in Italia ha poco più di due decenni, in questo breve arco temporale, essa sembra aver saputo “trarre il massimo vantaggio dall’arretratezza” colmando in buona parte il ritardo accumulato rispetto ad altre esperienze nazionali: superando, da subito, le ristrettezze del paradigma istituzionale-medico di matrice struttural-funzionalista per allargare l’orizzonte del proprio oggetto di studio al più vasto campo sociale della salute letto secondo un approccio teso a riconnettere sistema sociale e fenomenologia dell’esperienza individuale della salute/malattia in un’ottica di forte spendibilità operativa.

A partire dal 2000, la nuova stagione della Sociologia della salute in Italia si caratterizza attualmente per una rifondazione del proprio impianto teorico-concettuale che punta direttamente al superamento della tradizionale dicotomia tra approcci micro e macro in Sociologia, per una conseguente epistemologia correlazionale di tipo pluralistico e multidimensionale e per un ampliamento dei propri orizzonti di riferimento in un’ottica comparata. Il presente volume testimonia della pluralità di temi, approcci e metodologie di ricerca che essa ha saputo sin ad oggi dispiegare, su ambiti che vanno dall’analisi del sistema sanitario e delle professioni in esso operanti alla medicina di comunità, dai problemi dei servizi socio-sanitari in una società multietnica alla partecipazione dei cittadini e alla valutazione della qualità percepita degli interventi sanitari, dalle differenze di genere in relazione al corpo all’abuso di sostanze.

La fondazione della Società Italiana di Sociologia della Salute (S.I.S.S.) nella primavera del 2002, ha segnato l’avvenuto processo di maturazione della subdisciplina in un’ottica che cerca di andare definitivamente oltre la classica e tanto fortunata distinzione tra una “sociologia della medicina” di tipo accademico sociologico ed una “sociologia nella medicina” di tipo applicativo medico-sanitario suggerita da Straus, per proporsi come una “Sociologia con la medicina, per la salute”, capace di divenire occasione di confronto e di interscambio tra i saperi e le esperienze anzitutto delle emergenti sociologie mediterranee della salute, entrando così a pieno titolo nel dibattito in corso a livello europeo (e non solo) sulle riforme sanitarie e sulle nuove politiche per la salute che l’era della globalizzazione richiede.

Indice

Costantino Cipolla, Editoriale

Guido Giarelli, Introduzione

Saggi

Giovanna Vicarelli, Aziendalizzazione e management nell’evoluzione del sistema sanitario italiano

Walther Orsi, Il sociologo sanitario nel SSN italiano

Willem Tousijn, Il sistema delle occupazioni sanitarie: dominanza medica e logica professionale

Paola Maria Fiocco, I presupposti antropologici e lo sviluppo della medicina di comunità

Roberto Vignera, Dopo Parsons? Il dibattito epistemologico nella sociologia sanitaria italiana

Cleto Corposanto, Due livelli di integrazione nella ricerca in tema di sociologia della salute

Confronti

Antonio Maturo, La Sociologia della Salute in Italia: bilanci e prospettive future

Esperienze

Mara Tognetti Bordogna, Differenze culturali e servizi sanitari nella società multietnica

Lia Lombardi, Franca Pizzini, Corpo, genere e riproduzione umana

Luca Mori, Dalla classe al gruppo. La sociologia italiana davanti al consumo di sostanze

Prospettive internazionali

Leonardo Altieri, Guido Giarelli, Antonio Maturo, Partecipazione e valutazione della qualità dal punto di vista del cittadino: teorie e strumenti

Donald W. Light, Verso un’utopia salutare

Hannu Vuori, Il consumatore è il re

Olaf Aasland, L’importanza crescente del cittadino nella valutazione della qualità

Recensioni

Costantino Cipolla, Il contenzioso in sanità

Note

In memoriam: Mario Celotto

Sanità on line: “Salute e Società”: il nuovo sito

Notizie sugli autori.