Per una formazione vitalizzante. Strumenti professionali
Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 272,   2a ristampa 2011,    1a edizione  2005   (Codice editore 25.2.6)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846465429

In breve
Un libro dedicato ai formatori che cercano strumenti professionali utili e consistenti, nell’ambito di una formazione concreta e "vitalizzante", nel senso di generativa di apprendimento e innovazione.
Presentazione del volume

Il libro è dedicato ai formatori che cercano strumenti professionali utili e consistenti, nell'ambito di una formazione concreta e "vitalizzante", nel senso di generativa di apprendimento e innovazione. Formatori per i quali la propria professione rappresenta una scelta, fatta di professionalità e concretezza, ma anche di un po' di amore e di desideri, non solo di bisogni.

La caratteristica prima del volume è quella di affrontare aspetti e problemi "cruciali", e si propone di essere utile a tre tipi di lettori , per crucialità differenziate:

- ai formatori "senior" , per lo più responsabili e manager: per portare finalmente un po' di aria nuova; per disporre di nuove metodologie adatte ad instaurare un rapporto più consistente e vitale con la committenza; per orientare la formazione personalizzata; per progettare formazione importante e utile nei risultati e riconosciuta come tale in azienda;

- ai formatori "giovani" : per avere un quadro sistematico sulla professionalità del formatore e per avere strumenti che rendono incisiva la formazione anche su aspetti quali: la mobilitazione della voglia di imparare; la gestione delle difficoltà delle persone; la formazione concreta e utile ma anche stimolante ed in questo senso impegnativa; i salti di qualità anche delle singole persone, in correlazione ai salti di qualità aziendali. E per gli stessi formatori: il know how specifico della formazione e dei formatori; i ruoli e le specializzazioni; la funzione dei formatori di professione nella società knowledge intensive nella quale quasi tutto è "di fatto" anche formazione;

- ai "futuri formatori" per intravedere e poter scegliere uno sbocco professionale ricco sia di metodologie, strumenti, teorie consistenti, sia di un po' di idealità personal professionale nel lavoro a favore delle persone e delle aziende.

Nell'ultima parte del volume è illustrato inoltre il macrostrumento dell' empowerment e della cultura empowerment oriented a sostegno dell'agire formativo per la vitalizzazione di aziende e persone. Il libro è frutto degli ultimi dieci anni di azioni sul campo e di riflessione teorica ad esso connessa, ad opera dell'autore e della sua equipe professionale.

Massimo Bruscaglioni , laureato in ingegneria e in psicologia applicativa del lavoro, ha esperienza di 35 anni di formazione sul campo, soprattutto nelle aziende, e di riflessione concettuale e teorica sulla formazione. Insegna Psicologia dello sviluppo organizzativo e della formazione presso l'Università di Padova e collabora con la formazione post lauream al Politecnico di Milano. È stato Presidente dell'Associazione Italiana Formatori negli anni '88-'90. È autore di diversi volumi tra cui, editi dalla FrancoAngeli ed., La gestione dei processi nella formazione degli adulti e, insieme a Stefano Gheno, Il gusto del potere: empowerment di persone e aziende . È fondatore di Risfor, Società specializzata in formazione innovativa e in servizi per la formazione alle aziende e alle organizzazioni.

Indice


Introduzione: origini e utilizzo di questo libro
Parte I. Strumenti professionali per una formazione desiderante
Fare il formatore di professione
(Fare il formatore di professione; Formazione desiderante e incisiva; Professione di frontiera ma anche consistente; Domande e risposte proposte nel volume)
La formazione utile: i salti di qualità di aziende e persone
(Formazione, apprendimento, salti di qualità; Esempi di salti di qualità di aziende e persone, evidenziati tramite lo strumento scale evolutive tendenziali; Appendice: le caratteristiche metodologiche dello strumento scale evolutive tendenziali)
Strumenti professionali per la formazione desiderante
(La formazione centrata sull'autosviluppo della persona; Analisi dei bisogni e analisi dei desideri: due tipi di intervista; L'alleanza "desiderante" con la committenza; Il contratto psicologico di formazione empowering; La voglia di imparare; Individuare e misurare i risultati della formazione: apprendimento, cambiamento, "possibilitazione"; La tecnica della "margherita delle possibilità"; Il formatore facilitatore di apprendimento e la progettazione formativa; Indicatori dell'apprendimento in atto nell'aula di formazione; Metafore per la formazione "le palafitte e il cemento"; Metafore per i formatori: "il fiume schifoso"; Comunicazione generativa e incisiva in formazione; Contraddizioni e strumenti del pensiero orientato alla generatività)
Le alleanze vitali dei formatori
(I rapporti dei formatori al bivio tra il circolo vizioso della bruttezza ed il circolo virtuoso della bellezza; L'alleanza vitale con la committenza; Nuova alleanza con le persone; Imparare a riformare i sacri comandamenti della formazione)
Parte II. Professionalità e specializzazioni dei formatori
Il know how specifico dei formatori
(Il reticolo sistemico del know how specifico della formazione orientata alla facilitazione dei processi di apprendimento)
Professionalità e specializzazione dei formatori
(Le specializzazioni tradizionali nella formazione: project leader, docente, manager, metodologo e/o processista; Ulteriori dimensioni specialistiche moderne)
Il fenomeno della formazione diffusa e il ruolo dei formatori di professione
(Il macrosistema della "formazione diffusa": la formazione "dedicata", "di fatto", "contestuale"; Il contributo dei formatori di professione)
Parte III. Formazione empowerment
L'approccio dell' empowerment e del self empowerment
(Il "power" interno della persona: l'intuizione originaria del concetto di empowerment; Il costrutto dell' empowerment definito come aggregato e aggregatore di molteplici dimensioni;I due principali ambiti applicativi dell'approccio integratore dell' empowerment; L' empowerment psicologico della persona; I concetti di base dell' empowerment psicologico della persona; Il processo operativo del "self empowerment"; Schema riassuntivo dello sviluppo per stratificazioni successive del concetto di empowerment, per parole chiave)
La cultura empowerment oriented
(Gli orientamenti della cultura dell' empowerment: descrizione dettagliata; La "microcultura personale" empowerment oriented; Socializzabilità della microcultura personale empowerment oriented; "Frammenti di vision" cui può contribuire la cultura empowerment oriented)
Empowerment della formazione, formazione all'empowerment
(Empowerment della formazione; Metodologie di empowerment per la progettazione e conduzione di azioni formative; Formazione all'empowerment)
Stefano Gheno, Conoscere per far crescere. La nuova formazione manageriale
(Addestramento, formazione, formazione manageriale: principi di fondo e salti di qualità; Sfide per l'organizzazione e nuove competenze manageriali; Empowerment dei collaboratori: il modello ActiVE delle competenze manageriali; Formazione per il management empowering; Per concludere: un'ipotesi di programma per un seminario ActiVE)


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità