Ergonomia, progetto, prodotto
Autori e curatori
Contributi
Giuseppe Andreoni, Laura Anselmi, Sebastiano Bagnara, Fiammetta Costa, Angela D'Alessandro, Diego Forasacco, Sabrina Muschiato, Serena Oliva, Barbara Simionato, Francesco Trabucco
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 224,   figg. 36,     1a edizione  2005   (Codice editore 308.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846466679

Presentazione del volume

Con il termine ergonomia si definiscono l'insieme di conoscenze interdisciplinari sul fattore umano (provenienti dalle discipline mediche, dalla psicologia, dalla sociologia, dall'ingegneria e dalla progettazione) dalle quali l'ergonomia trae, per definizione, le sue basi scientifiche e metodolologiche, e l'insieme delle procedure finalizzate a valutare e a progettare le interazioni che gli individui sono in grado di stabilire con gli oggetti e gli ambienti che utilizzano per le loro attività.

Oggetto di studio e di intervento dell'ergonomia e, in particolare, dell'approccio User-Centered Design, sono infatti i rapporti - o interazioni - che gli individui stabiliscono con i prodotti, valutati in funzione di tutti i fattori che definiscono il contesto (ambientale, sociale tecnologico) nel quale possono attuarsi, e nelle differenti dimensioni (fisica, percettiva, cognitiva ed emozionale) nelle quali possono essere considerati.

Il suo obiettivo è la realizzazione di prodotti capaci di rispondere alla pluralità di bisogni, aspettative e desideri che l'individuo-utente esprime, o può esprimere, nel suo rapporto con il prodotto in base alle attività richieste dal suo impiego ed alle differenti condizioni nelle quali può essere utilizzato.

L'approccio ergonomico al progetto offre oggi a progettisti ed aziende strumenti metodologici e interpretativi in grado di integrarsi al processo di design, calandosi nella sua specificità e divenendone fattore strategico, capace di intervenire come strumento di innovazione in tutte le fasi del processo di progettazione e realizzazione del prodotto, dal momento della sua ideazione sino a quello del suo ingresso sul mercato, del suo impiego e della sua dismissione.

La prima parte del volume è dedicata ai contenuti ed agli obiettivi dell'ergonomia per il progetto. Nella seconda parte sono invece descritti alcuni dei principali strumenti metodologici utilizzati per la valutazione ergonomica dei prodotti e degli ambienti.

Francesca Tosi , è professore associato presso la Facoltà del Design del Politecnico di Milano, dove insegna "ergonomia applicata al disegno industriale". Sviluppa la sua attività di ricerca e la sua attività didattica nel campo dell'ergonomia e, in particolare, nel settore dell'usabilità dei prodotti industriali e del Design for all. È responsabile scientifico del PUL - Product Usability Lab del Dipartimento INDACO del Politecnico di Milano. È membro del Consiglio Direttivo della SIE, Società Italiana di Ergonomia, e membro della Commissione "Ergonomia" dell'UNI, Ente Italiano di Certificazione. Tra le pubblicazioni più recenti: Progettazione ergonomica , Il Sole 24ore, 2001; Ergonomia e ambiente, progettare per i cinque sensi (con M. Beccali e Maristella Gussoni, a cura di F. Tosi), Il Sole 24ore, 2003; L'usabilità dei prodotti industriali (a cura di L. Anselmi e F. Tosi), Moretti&Vitali, 2004; Ergonomia & Design (a cura di F. Tosi), Polidesign, 2004.

Indice


Sebastiano Bagnara, L'ergonomia nel design
Francesco Trabucco, Il design, l'ergonomia e i fucili Winchester
Francesca Tosi, Il rapporto tra ergonomia e progetto
(Introduzione; La formazione del rapporto tra ergonomia e progetto; Settori di intervento, obiettivi e ruoli dell'intervento ergonomico; Le componenti dell'ergonomia; Ergonomia per il progetto)
Francesca Tosi, Ergonomia e progetto
(Introduzione; Ergonomia e processo di formazione e sviluppo dei prodotti industriali; I metodi di valutazione dell'usabilità)
Laura Anselmi, Qualità, progetto, prodotto
(Introduzione; Qualità e sviluppo del prodotto nel settore del design; La qualità d'uso dei prodotti industriali)
Francesca Tosi, La valutazione e il progetto dei requisiti ergonomici
(Introduzione; Valutare la qualità ergonomica e l'usabilità dei prodotti industriali)
Francesca Tosi, La definizione dei requisiti dimensionali e funzionali
(Introduzione; La valutazione e il progetto dei compiti fisici; La definizione dei requisiti dimensionali; La definizione dei requisiti funzionali)
Serena Oliva, Valutare le attività: "Task Analysis" - Analisi dei Compiti
(Introduzione; Cos'è l'analisi dei compiti; Vantaggi e svantaggi; Quando usare l'analisi dei compiti; Chi la utilizza; Il processo di analisi dei compiti; Tecniche di raccolta dei dati)
Fiammetta Costa, Valutare l'usabilità: metodi di prova con utenti e tecniche empiriche
(Introduzione; Prove con utenti; Metodi etnografici ed empatia; Partecipazione e creatività)
Barbara Simionato, Valutare l'usabilità percepita
(Introduzione; Cosa è l'usabilità percepita)
Angela D'Alessandro, Diego Forasacco, Valutare l'usabilità "quotidiana"
(Introduzione)
Sabrina Muschiato, Valutare la piacevolezza d'uso
(Introduzione; Metodi e strumenti di valutazione)
Laura Anselmi, Valutare la qualità
(Introduzione; Metodi e strumenti di valutazione)
Francesca Tosi, Appendice. Riferimenti normativi