Invecchiamento cerebrale, demenze e malattia di alzheimer. Una guida informativa per i familiari e gli operatori con l'elenco delle Unità Valutative Alzheimer (UVA)
Autori e curatori
Contributi
Pietro Attilio Tonali
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 176,   4a ristampa 2019,    1a edizione  2007   (Codice editore 1411.49)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846486462

In breve
Il volume fornisce le informazioni fondamentali per affrontare un percorso lungo e difficile come la demenza senile. La demenza colpisce una persona ogni sette secondi, e ogni anno sono stimati 80.000 nuovi casi di Alzheimer. Il volume introduce alle tecniche e agli interventi assistenziali per stimolare le funzioni cognitive e per gestire i disturbi comportamentali nelle varie fasi della malattia, e affronta le problematiche sociali relative al riconoscimento della malattia, all’ottenimento dei benefici di legge, degli ausili e delle agevolazioni fiscali. Gabriele Carbone, responsabile del Centro Demenze e dell’Unità Valutativa Alzheimer dell’Italian Hospital Group di Guidonia (Roma).
Utili Link
Donna Moderna L'Alzheimer ci ha portato via i ricordi, non la dignità (di Antonella Trentin)… Vedi...
Farmacia News Recensione… Vedi...
Presentazione del volume

La demenza è la patologia più frequente negli ultra 65enni, tanto da essere definita "l'epidemia silente del terzo millennio": ogni sette secondi un nuovo caso di demenza nel mondo! E la malattia di Alzheimer è la forma più frequente: ogni anno sono in circa 80.000 i nuovi casi in Italia.
L'assistenza socio-sanitaria "affida" e "affiderà" sempre di più all'assistenza domiciliare la presa in carico del malato e dei suoi bisogni, sempre diversi, nel suo progredire.
Questo volume vuole allora fornire ai familiari e agli operatori socio-sanitari del settore le informazioni fondamentali per affrontare e gestire un percorso che non sarà né breve né facile.
Sapere cosa fare, ad esempio di fronte ad un atteggiamento aggressivo o ad un'idea delirante, permetterà al familiare di gestire i disturbi del proprio caro, migliorarne la qualità di vita ed evitare il ricorso alla istituzionalizzazione.
Il volume quindi, basandosi sulla letteratura più recente, spiega con un linguaggio semplice ma preciso le cause, i fattori di rischio, i sintomi e le terapie farmacologiche. Ma, soprattutto, dedica particolare attenzione agli interventi assistenziali non farmacologici veri e propri.
Introduce dunque alle tecniche ed agli interventi assistenziali per stimolare le funzioni cognitive e per gestire i disturbi comportamentali nelle varie fasi della malattia, anche attraverso adattamenti dell'ambiente domestico. E affronta le problematiche sociali relative al riconoscimento della malattia, all'ottenimento dei benefici di legge, degli ausili e delle agevolazioni fiscali; ed ancora gli aspetti di natura legale relativi alla valutazione dell'autonomia nella capacità di agire ed i relativi provvedimenti: nomina dell'amministratore di sostegno, inabilitazione, interdizione.

Gabriele Carbone, responsabile del Centro Demenze e dell'Unità Valutativa Alzheimer dell'Italian Hospital Group di Guidonia (Roma), si è specializzato in Neurologia presso l'Università Cattolica nel 1987. Nel 1992, presso l'Ospedale Israelitico di Roma, ha aperto una "Memory Clinic", primo Centro romano per lo studio ed il trattamento dei disturbi della memoria. Coautore di oltre 70 lavori scientifici, è professore a contratto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica di Roma.

Parte delle competenze economiche derivate dalla vendita di questo volume saranno devolute dall'Autore alle associazioni nazionali dei familiari dei malati di Alzheimer (AIMA e Federazione Alzheimer Italia).

Indice


Pietro Attilio Tonali, Presentazione
Introduzione
Invecchiamento cerebrale fisiologico
(Perché si invecchia?; Quando inizia ad invecchiare il cervello?; Il cervello riesce a difendersi dall'invecchiamento?; Quali sono le prime manifestazioni di un normale (fisiologico) invecchiamento cerebrale?; Come si manifestano i disturbi della memoria di un normale invecchiamento cerebrale?; Come si può controllare l'efficienza della memoria?; Si può contrastare la "smemoratezza senile"?; Come si può stabilire adeguatamente la natura e la gravità di un disturbo della memoria?, Quante persone sono colpite da demenza?; Cosa succede nelle persone "molto vecchie"?; Qual è il tempo di sopravvivenza delle persone colpite da demenza di Alzheimer?)
Comprendere e riconoscere la demenza
(Che cos'è la demenza?; Da che cosa è provocata la demenza?; Le demenze da cause vascolari; Le demenze degenerative non Alzheimer)
Comprendere e riconoscere la demenza di Alzheimer: "epidemia silente del XXI secolo"
(Un po' di storia; Il contributo di un medico italiano: il dottor Gaetano Perusini; La malattia ha un nome: malattia di Alzheimer; Da che cosa è provocata?; Quali forme di malattia di Alzheimer si conoscono?; Quali sono le cause della malattia di Alzheimer?; Come si ereditano le forme familiari?; Quali sono i fattori di rischio?; Fattori protettivi; Quali sono i primi sintomi?; I sintomi non cognitivi; Qual è l'evoluzione?; Esistono dei criteri per diagnosticarla?; La valutazione multidimensionale: che cos'è come si effettua?; Quali sono i farmaci utilizzati?; Terapie farmacologiche per disturbi cognitivi; Terapie farmacologiche per i disturbi non cognitivi)
I trattamenti non farmacologici
(Che cosa sono le stimolazioni cognitive?; Quali sono le tecniche di stimolazione cognitiva?; Cosa sono le stimolazioni non cognitive?; Quali sono gli interventi di stimolazione non cognitiva?; Suggerimenti di carattere generale)
Come affrontare i disturbi non cognitivi
(Allucinazioni; Deliri; Apatia; Sintomi depressivi; Ansia; Labilità emotiva; Agitazione; Aggressività; Disinibizione; Attività motoria anomala; Modificazioni del ritmo sonno-veglia; Modificazione dei comportamenti alimentari; Modificazione dei comportamenti sessuali)
Come affrontare l'assistenza quotidiana
(Quali possono essere gli interventi utili sull'ambiente?; Quali interventi sulla persona?; Cosa fare se...)
Non trascuratevi!
(Sensi di colpa; Rabbia; Problemi familiari; Cambiamento delle responsabilità; Proteste o avreste potuto fare di più?; Una strategia per riuscire ad avere cura di voi stessi)
La malattia del riconoscimento: problematiche sociali per le famiglie del malato di Alzheimer
(Introduzione; L'impatto economico e sulle attività lavorative; Esigenze della famiglia; La famiglia come target d'intervento; Le modalità d'intervento del servizio sociale; L'accertamento delle minoranze civili; L'aggravamento; Permessi lavorativi; Agevolazioni fiscali: spese mediche e di assistenza; L'erogazione gratuita degli ausili; Circolazione e sosta; Problemi legali; Procura; Interdizione e inabilitazione; Amministratore di sostegno)
Un modello di rete territoriale della ASL RMG per l'erogazione di servizi socio-assistenziali integrati
(Cronologia dell'attivazione dei servizi della rete socio-assistenziale integrata; Interventi assistenziali e modalità di accesso ai servizi delle rete territoriale Alzheimer; Conclusioni)
Conclusioni
Ringraziamenti
Appendici
(Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA); Federazione Alzheimer Italia; Le Unità Valutative Alzheimer; Fac simile ricorso per amministratore di sostegno; Fac simile domanda per riconoscimento invalidità)
Bibliografia.