Cocaina: da piacere a patologia. L'esperienza di un trattamento non farmacologico ambulatoriale
Contributi
Paolo Berretta, Annalisa Biasi, Mariagrazia Fasoli, Massimo Fiorelli, Stefano Gentili, Luigi Ghidori, Gian Paolo Guelfi, Alfio Lucchini, Teodora Macchia, Felice Nava, Stefania Premi, Marco Stilo, Maria Stefania Vizzardi
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 224,      1a edizione  2007   (Codice editore 231.1.34)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846488985

Utili Link
OK Salute Così aiuti chi ami a liberarsi della cocaina (di Antonia Cinquegrana)… Vedi...
La Voce di Mantova Un approccio specialistico alla cura dei cocainomani… Vedi...
Vita e Salute Sballo al massimo (di Paola Emilia Cicerone)… Vedi...
Mente & Cervello Recensione… Vedi...
Presentazione del volume

Secondo le stime più recenti circa 9 milioni di europei hanno fatto uso di cocaina almeno una volta nella vita. Preoccupante è che l'aumento dei consumi si accompagni alla crescita dell'uso patologico di questa sostanza tanto più che, dal punto di vista della clinica, la realtà del trattamento farmacologico del cocainismo è, ad oggi, insoddisfacente.
Se, come scrive Alfio Lucchini, il compito del professionista è individuare le diverse tipologie di consumatori in modo da determinare la scelta terapeutica più appropriata, questo testo è un valido esempio di come si possano attuare efficaci interventi strutturati per pazienti tradizionalmente poco inclini ad accedere ai Ser.T., purché alla professionalità si sappia associare anche una certa flessibilità, necessaria per costruire percorsi terapeutici personalizzati.
A partire dai numerosi studi che supportano l'efficacia di trattamenti non farmacologici, le curatrici presentano l'esperienza condotta con il progetto N.I.Co.D.E.Mo - attuato presso il Ser.T. di Brescia e rivolto a 100 cocainomani "inseriti socialmente" - che ha visto il coinvolgimento di diversi professionisti, impegnati nella ricerca di una strategia di intervento specifica, fondata sulla psicoterapia cognitivo-comportamentale e su quella supportivo-espressiva.
Il volume - che si arricchisce di due saggi introduttivi sull'approccio cognitivo-comportamentale nel cocainismo e sull'uso dello screening nel trattamento - come scrive Mariagrazia Fasoli "non è un manuale per il trattamento del cocainismo, ma il tentativo di comunicare un'esperienza professionale a chi una professionalità in questo settore ce l'ha già: alcuni colleghi hanno trattato con successo pazienti cocainomani e hanno accettato di spiegare come hanno fatto. Io credo che possa essere una lettura interessante".

Antonia Cinquegrana, medico internista e psicoterapeuta, è direttore del Ser.T. 1/Brescia - Dipartimento Dipendenze - ASL della Provincia di Brescia. Ha ideato e diretto il progetto N.I.Co.D.E.Mo.
Tiziana Bussola, psicologa e psicoterapeuta, è coordinatore dell'attività di psicoterapia per pazienti cocainomani del Ser.T. 1/Brescia - Dipartimento Dipendenze - ASL della Provincia di Brescia.

Indice


Premessa degli Autori
Alfio Lucchini, Presentazione
Mariagrazia Fasoli, Prefazione
Saggi introduttivi
Felice Nava, Le radici neurobiologiche nell'approccio cognitivo-comportamentale al cocainismo
Teodora Macchia, Paolo Berretta, Stefano Gentili, L'uso dello screening nel trattamento della dipendenza da cocaina
Stefania Premi, Marco Stilo, Maria Stefania Vizzardi, Antonia Cinquegrana, Cocaina ed occidente: un'epidemia negata
(La cocaina: un breve excursus storico; Epidemiologia dell'uso e del consumo problematico di cocaina; Conclusioni)
Antonia Cinquegrana, Tiziana Bussola, Gian Paolo Guelfi, Gruppo di Studio NICoDEMo, Il progetto NICoDEMo e i suoi cento pazienti
(Il progetto NICoDEMo; Conclusioni)
Antonia Cinquegrana, Il trattamento individuale: una variante all'approccio cognitivo-comportamentale
(Il primo approccio con il paziente; Il primo colloquio; Costruzione del progetto terapeutico; Sviluppo del progetto terapeutico; La famiglia e gli affetti; Chiusura del trattamento)
Tiziana Bussola, Il trattamento individuale: una variante del trattamento supportivo-espressivo
(Teoria del cambiamento terapeutico; I moduli; La famiglia; Conclusioni)
Tiziana Bussola, Annalisa Biasi, Il trattamento di gruppo: modelli di intervento e contributo clinico
(Il gruppo; Le psicoterapie di gruppo; Il gruppo supportivo-espressivo nella prospettiva psicodinamica: un contributo clinico)
Luigi Ghidori, Massimo Forelli, Dipendenza patologica ed interpersonalità: una prospettiva di gruppo
(Il gruppo; La terapia di gruppo; Conclusioni)
Appendice
Mariagrazia Fasoli, L'anonimato nei servizi per le tossicodipendenze: aspetti terapeutici e medico-legali
Bibliografia.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità