Quadro e cornice. Per una lettura dinamica dello sviluppo locale
Contributi
Francesco Maria Battisti, Nico Bortoletto, Emilio Cocco, Sabina Curti, Nicola De Luigi, Raffaele Federici, Mauro Giardiello, Daniela Grignoli, Alessandro Martelli, Rita Salvatore
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2007   (Codice editore 1520.586)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846488947

In breve
Il testo affronta il tema dell’agire quotidiano nel particolare contesto biografico, culturale, economico e sociale dell’Italia centrale, dove comporta un potenziale critico di mutamento sociale che si evidenzia nella ricerca dell’autoctonia adriatica in cui si ricompongono le identità, nello sviluppo dell’innovazione innestata sulla tradizione e sulla cultura tra governance, economia e welfare, nei percorsi di inclusione di genere, nell’agire creativo e nello sviluppo locale.
Presentazione del volume

L'agire quotidiano, nel particolare contesto biografico, culturale, economico e sociale dell'Italia centrale, comporta un potenziale critico di mutamento sociale che si evidenzia nella ricerca dell'autoctonia adriatica in cui si ricompongono le identità, nello sviluppo dell'innovazione innestata sulla tradizione e sulla cultura tra governance, economia e welfare, nei percorsi di inclusione di genere, nell'agire creativo e nello sviluppo locale. Tutto ciò che sta accadendo in Abruzzo, Romagna, Umbria, Molise e nel basso Lazio si configura come modello di cambiamento delle società locali, che sembra non confermare l'applicabilità della logica economica ai fenomeni sociali.
Il passato, la tradizione, la storia e le radici offrono importanti esempi di euristica del presente. La spiegazione della vita sociale sulla base di una razionalità costante secondo la quale è possibile spiegare e prevedere partendo dal concetto di agente razionale ed egoistico impatta nel vasto ordine di referenze assunte alla base dell'azione che ha le caratteristiche della semplicità, dell'esclusività e, a volte, anche un'apparenza contro-intuitiva.
Il comportamento individuale risponde maggiormente alle preferenze soggettive dell'attore sociale che non alle condizioni oggettive che si hanno di fronte. Questo contribuisce a spiegare il carattere frattale della contemporaneità, carattere che viene recepito nei saggi che qui si presentano come se si dipanassero dal generale al particolare.

Maria Caterina Federici, professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli studi di Perugia, ha svolto attività di docenza presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza", l'Università degli studi di Parma, la Scuola della pubblica amministrazione di Bologna, l'Executive MBA Program, University of Southern California. È autrice di oltre venti volumi pubblicati in Italia, Francia e Belgio. Ha diretto numerose ricerche per il MIUR, CNR, Enti pubblici e privati. Collabora con istituzioni e fondazioni culturali pubbliche e private, e attualmente con il CEAQ, Sorbonne V di Parigi.
Everardo Minardi è professore ordinario di Sociologia generale e dello sviluppo presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Teramo; direttore del Dipartimento di teorie e politiche dello sviluppo sociale, coordina il dottorato di ricerca in Politiche sociali e sviluppo locale. Tra le sue più recenti pubblicazioni si segnalano: con M.C. Federici (a cura di), Dono, conoscenza e reciprocità: per uno sviluppo etico del territorio, Il Piccolo Libro, Teramo, 2006; con F.M. Battisti (a cura di), Cittadinanza, capitale umano, ambiente: risorse per lo sviluppo locale, Il Piccolo Libro, Teramo 2006; Aziende sanitarie, istituzioni non profit e public company: nuove scelte di politica sociale e sanitaria, Homeless Book, Faenza-Bologna, 2006.

Indice


In memoria di Angelo Saporiti
M. Caterina Federici, Everardo Minardi, Introduzione
Everardo Minardi, Il disincanto della terza Italia: verso nuove soglie di sviluppo?
Francesco M. Battisti, Un modello di cambiamento delle società locali
Nico Bortoletto, Rita Salvatore, Tra innovazione e tradizione: elementi di studio sul percorso di cambiamento dello sviluppo socio-economico locale
Mauro Giardiello, Cultura e sviluppo locale
M. Caterina Federici, Raffaele Federici, Sabina Curti, Il mito di Minerva e la techne: il ri-posizionamento co-relazionale dell'agire creativo nello sviluppo locale. La complessità di una piccola regione: l'Umbria
Emilio Cocco, Alla ricerca dell'autoctonia adriatica: la ricomposizione delle identità locali e le implicazioni per la Terza Italia
Nicola De Luigi, Alessandro Martelli, Le fatiche della governance fra economia e welfare. Vantaggi del luogo, rischi del localismo
Daniela Grignoli, Percorsi di inclusione femminile per lo sviluppo locale. Un case study in Molise
Bibliografia generale
Indice dei nomi
Gli autori.