Guida alla valutazione del danno biologico di natura psichica. Criteri, tabelle, esempi
Autori e curatori
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 100,   5a ristampa 2018,    1a edizione  2008   (Codice editore 1305.94)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il libro richiama l’attenzione sulla centralità della consulenza tecnica nella valutazione degli aspetti psichici del danno biologico e presenta una discussione accurata sulla possibilità di arrivare a una definizione di criteri metodologici per la delimitazione del profilo liquidatorio e per la valutazione del danno psichico.
Presentazione del volume

Guida alla valutazione del danno biologico di natura psichica pone l'attenzione sulla centralità della consulenza tecnica nella valutazione degli aspetti psichici del danno biologico e presenta una discussione accurata sulla possibilità di arrivare a una definizione di criteri metodologici per la delimitazione del profilo liquidatorio e per la valutazione del danno psichico.
A partire da una riflessione epistemologica, l'autrice analizza nel dettaglio quelli che possono essere identificati, in parallelo con la metodologia medico-legale, le cinque fasi di lavoro per giungere a una valutazione del danno psichico: diagnosi, valutazione dell'invalidità, analisi del nesso di causa, prognosi e giudizio finale.
L'autrice presenta, inoltre, una possibile standardizzazione della procedura di stesura di una relazione tecnica di valutazione del danno psichico, che ha sviluppato nel corso della sua pratica professionale, integrando elementi di esperienza diretta con concetti derivati dalla letteratura scientifica.
In appendice il libro propone alcune tabelle delle menomazioni psichiche, redatte dall'autrice seguendo la classificazione dei disturbi mentali proposta dal DSM-IV, allo scopo di suggerire parametri numerici che possano essere utili per quantificare l'invalidità derivante da una patologia mentale.
Il libro si propone, così, come uno strumento di lavoro per gli psicologi impegnati nella valutazione del danno biologico di natura psichica, ma anche per i magistrati, gli avvocati, i medici legali, gli assicuratori che si occupano di risarcimento danni in ambito giudiziale e stragiudiziale.

Carmen Pernicola è psicologa, counselor, CTP, in attesa di nomina a CTU presso il Tribunale di Roma, esperta nella valutazione del danno esistenziale e del danno biologico psichico. Ha pubblicato "Il gioco e l'ascolto del disagio infantile: i gioco-laboratori di ascolto" in L'infanzia. Aspetti e problemi psicologici (2006) e Psicologia della conservazione. Il fattore della conservazione ambientale (2006). Collabora con Obiettivo Psicologia S.r.l. di Roma come formatrice sul ruolo dello psicologo nella valutazione dei danni psichici a scopo risarcitorio e come assistente peritale e giudiziario in cause civili, penali, minorili.

Indice


Rugiada Tentoni, Prefazione
Introduzione
Il diritto alla salute
(La tutela internazionale del diritto alla salute; La tutela della salute in Italia; La tutela della salute mentale in Italia; Salute mentale e incidenti stradali)
Il danno biologico
(Danno morale, danno esistenziale, danno biologico; Il danno biologico; Il danno biologico psichico; La valutazione del danno biologico; la valutazione del danno biologico psichico)
Criteri metodologici per la valutazione del danno biologico psichico
(Criteri metodologici; La diagnosi; Valutazione dell'invalidità; Analisi del nesso di causa tra evento, diagnosi, invalidità; Prognosi; Giudizio finale)
Criteri metodologici per la stesura di una relazione tecnica
(Descrizione clinica dell'evento stressante; Anamnesi psichica e socio-relazionale; Esame della documentazione medica agli atti)
Appendice 1 - Tabelle delle menomazioni psichiche
Appendice 2 - Esempi di relazioni tecniche
Bibliografia.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità