Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. Ricerca, teorie e prassi
Autori e curatori
Contributi
Livia Brienza, Alessandro Capotondi, Mauro Carboni, Rosanna De Benedittis, Sonia De Bonis, Marco Guicciardi, Aurelio Iannarelli Rosati, Angela Magnanini, Antonino Mancuso, Marcello Marino, Virginia Mastrilli, Pasquale Moliterni, Antonello Mura, Aldo Nardi, Giuseppe Pea, Paolo Petitta, Clara Rossi, Andrea Selis, Gianni Stocchino, Mauro Zuaro
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 400,   1a ristampa 2011,    1a edizione  2009   (Codice editore 292.2.104)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856804546

In breve
Il volume tratta i temi dell’integrazione e dell’inclusione, i processi di insegnamento-apprendimento, utilizzando in particolare la pedagogia speciale e le relative strategie didattiche nell’insegnamento delle attività motorie. La progettualità viene messa al centro dell’acquisizione delle competenze relazionali e socio-affettive, dei valori e dell’identità della persona, della partecipazione e socializzazione, al fine di assumere il ruolo di cittadinanza attiva sui temi della solidarietà, dell’inclusione, delle differenze culturali e del benessere della persona.
Utili Link
Orientamenti Pedagogici Recensione (di Claudia Giorgini)… Vedi...
Presentazione del volume

Qual è il significato educativo e culturale che le scienze motorie possono assumere nel quadro delle iniziative formative in generale? Può l'azione motoria e sportiva essere concepita non come addestramento, bensì come un processo che si avvale di conoscenze propedeutiche pedagogiche e didattiche? Deve davvero essere adattata l'attività fisica per i disabili?
Questo volume tratta i temi dell'integrazione e dell'inclusione, i processi di insegnamento-apprendimento, utilizzando in particolare la pedagogia speciale e le relative strategie didattiche nell'insegnamento delle attività motorie. La progettualità viene messa al centro dell'acquisizione delle competenze relazionali e socio-affettive, dei valori e dell'identità della persona, della partecipazione e socializzazione, al fine di assumere il ruolo di cittadinanza attiva sui temi della solidarietà, dell'inclusione, delle differenze culturali e del benessere della persona.
Il libro si compone di tre sezioni. La prima si occupa delle teorie che si collegano alle prassi motorie e sportive; la seconda di alcune attività di ricerca svolte presso lo IUSM (ora Università degli Studi di Roma "Foro Italico") sulla conoscenza e l'incontro con la disabilità da parte degli studenti di scienze motorie, le loro preferenze culturali a confronto con altri studenti, sulle abitudini sportive e gli stili di vita in famiglia; la terza, infine, riguarda alcune esperienze pratiche ed ipotesi di lavoro sul collegamento tra la matematica e le attività motorie, sull'importanza della progettualità, con particolare riferimento alle disabilità complesse. Nei vari contributi vengono promosse e rappresentate con forza le attività motorie e sportive integrate nella formazione, nelle ricerche e nelle esperienze.
Il testo è un utile strumento formativo per professionisti ed operatori nel campo delle scienze motorie e dello sport, per accademici universitari nelle facoltà di scienze motorie, per insegnanti nella scuola e nella formazione.

Lucia de Anna è professore ordinario di Pedagogia speciale, direttore del Dipartimento di Scienze della Formazione nelle Attività Motorie e Sportive, delegato del Rettore per la disabilità nell'Università degli Studi di Roma "Foro Italico". Membro del Direttivo della Società Italiana di Pedagogia Speciale, ha diretto master nazionali e internazionali sulle attività motorie e sportive integrate e sui temi dell'inclusione a livello comparativo. Ha rappresentato il Governo italiano all'OCSE per 12 anni. Tra i libri pubblicati si cita Pedagogia speciale, Guerini, Milano, 1999.

Indice


Lucia de Anna, Introduzione
Sezione I. Come le Teorie si collegano alle Prassi
Mauro Carboni, Verso una dimensione pedagogica e formativa del movimento e dell'espressione gestuale
Aldo Nardi, Valori etici, ordinamento del pensiero e identità personale. La lettura del disagio in ambito formativo
Giuseppe Pea, Matematica con il corpo. Teorie, esperienze, concetti astratti tradotti in forme accessibili a tutti
Antonello Mura, Pregiudizi e sfide dell'inclusione: le attività motorie e sportive integrate
Lucia de Anna, Pedagogia speciale e integrazione nelle scienze motorie e nello sport
Livia Brienza, Lo sport per tutti nella scuola: disposizioni normative e iniziative locali
Antonino Mancuso, Verso un sistema sportivo integrato
Angela Magnanini, Lo Sport... per tutti. Una risorsa per l'integrazione
Sezione II. Ricerche
Lucia de Anna, Mauro Carboni, La percezione della disabilità nel banckground formativo degli studenti universitari di Scienze Motorie
Andrea Selis, Gianni Stocchino, Marco Guicciardi, La partecipazione alle attività motorie e sportive integrate: aspetti qualitativi e quantitativi e strumenti di analisi del fenomeno
Aldo Nardi, Ricerca sulle differenze e abitudini culturali tra studenti universitari di Trento e Roma
Lucia de Anna, Ricerca mediatri di gruppo "Cultura del movimento"
Mauro Carboni, L'integrazione educativa espressivo-corporea nella scuola dell'obbligo
Sezione III. Esperienze
Lucia de Anna, Clara Rossi, Progettare per l'integrazione e l'inclusione
Pasquale Moliterni, La mediazione didattica e le attività motorie per l'integrazione
Clara Rossi, La persona in situazione di disabilità grave a scuola: la relazione, il corpo
Alessandro Capodonti, Marcello Marino, Virginia Mastrilli, Ipotesi di relazione tra la matematica e l'attività motoria
Rosanna De Benedittis, Sonia De Bonis, Aurelio Iannarelli Rosati, Paolo Petitta, Geometricamovimentando
Mauro Zuaro, Progetto Movimento: lo sport per tutti
Bibliografia generale
Gli autori.