La regione del Gulf Cooperation Council (GCC). Sviluppo e sicurezza umana in Arabia
Autori e curatori
Contributi
Valeria Fiorani Piacentini, Abdulaziz Sager
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 256,   1a ristampa 2018,    1a edizione  2009   (Codice editore 1136.82)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856811940
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 21,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856818529
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Le realtà politico-istituzionali, sociali e culturali dei sei paesi arabi membri del Gulf Cooperation Council (GCC) – Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar. Il volume, muovendo dall’esperienza dell’avvio dello sviluppo industriale non-petrolifero in Bahrein e Arabia Saudita, analizza i fattori chiave che entrano in gioco nell’attuale fase di transizione: Islam, tribalismo, tradizione e modernità divengono “sicurezza umana” (soft security) e acquistano una rilevanza senza precedenti.
Utili Link
Uomini & Business Aziende italiane sedotte dai "salotti" del Medio Oriente (di Tommy Cappellini)… Vedi...
Style (Il Giornale) A tentar l'impresa nel Golfo Persico (di Tommy Cappellini)… Vedi...
Presentazione del volume

I sei paesi arabi membri del Gulf Cooperation Council (GCC) - Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar - sono il tema di questo volume. Vista la rilevanza strategica della regione del GCC nel panorama internazionale e globale, si è cercato di metterne a fuoco le realtà politico-istituzionali, sociali e culturali. Ripercorrendo i tratti salienti dell'evoluzione storica e socio-economica, si è privilegiata una visione "dall'interno", tesa al superamento degli stereotipi esistenti. Bahrein e Arabia Saudita sono i due pionieri regionali della diversificazione economica. L'esperienza dell'avvio dello sviluppo industriale non-petrolifero in questi due paesi introduce ad un'analisi dei fattori chiave che entrano in gioco nell'attuale fase di transizione. Islam, tribalismo, tradizione e modernità divengono "sicurezza umana" (soft security) e acquistano una rilevanza senza precedenti.
Questa regione rappresenta un unicum nel panorama arabo-islamico e mantiene una sua indubbia priorità sia per l'Occidente sia, oggi ancor di più, per l'Asia - Cina e India in primis. Nel quadro di generale ridefinizione degli equilibri internazionali, non appare per nulla trascurabile anche un ben definito orientamento ad una partnership GCC-UE. È d'auspicio un'effettiva volontà politica di consolidamento di interessi condivisi e condivisibili attorno all'area del cosiddetto Mediterraneo "allargato", attraverso la costruzione di spazi di cooperazione. Quest'ultima non può prescindere in alcun modo da una conoscenza reciproca reale.

Elena Maestri è ricercatore nella Facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha contribuito a diverse pubblicazioni e ha partecipato a numerose conferenze nazionali ed internazionali. La sua conoscenza dei paesi arabi del Golfo, nonché della lingua araba, le deriva da un'esperienza diretta di lavoro e di ricerche sia in contesti accademici locali - dal Bahrein agli EAU, all'Arabia Saudita e all'Oman - sia nel settore industriale non-petrolifero saudita.

Indice


Ringraziamenti
Abdulaziz Sager, Prefazione
Valeria Fiorani Piacentini, Introduzione
(Arabian Sands - Sabbie D'Arabia; Tradition vs. Modernity - Il binomio Tradizione-Modernità)
Avvertenza
English Summary. The Gulf Cooperation Council (GCC) Region. Development and Human Security in Arabia
Paesi e popolazione
(Quadro geografico; Popolazione e struttura tribale; L'origine degli Stati arabi Golfo)
Il quadro sociale e politico: aspetti sistemico-strutturali
(Il paradigma islamico-tribale; Forze sociali e politiche. Il ruolo dei "vecchi" e dei nuovi gruppi; Equilibri e dimensione globale: verso quale leadership nell'era dell'informazione revolution?)
Evoluzione politica e istituzionale tra Islam, tribalismo e riforme
(Il caso dell'Arabia Saudita; Shura o parlamento? Uno sguardo agli altri paesi del GCC)
Integrazione regionale e globalizzazione... guardando a Oriente
(Il Gulf Cooperation Council (GCC): passato, presente e futuro; Tra Occidente e Asia; Quale dibattito su priorità e prospettive?)
Sviluppo industriale e risorse umane: Bahrein e Arabia Saudita, pionieri regionali dell'industrializzazione non-oil
(La creazione di un'industria non-oil: dal sogno alla realtà; Sicurezza umana e sviluppo umano; "Women for leadership" e "Knowledge-economy": una correlazione inevitabile)
Conclusioni
Indice nomi
Indice luoghi.