La prevenzione delle dipendenze nella comunità locale. Il Progetto Sibilla: l'intervento preventivo basato su un profilo di rischio del territorio
Contributi
Angelo Lino Del Favero, Massimo Santinello
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 160,      1a edizione  2010   (Codice editore 1240.2.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856824506
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856827811
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
La metodologia, gli strumenti, i risultati e gli interventi di prevenzione programmati all’interno del Progetto Sibilla, un progetto di prevenzione selettiva in materia di “nuove” droghe, affidato dalla Regione Veneto al Dipartimento per le Dipendenze dell’Azienda ULSS7 di Pieve di Soligo (TV). Il volume descrive l’esperienza svolta al fine di promuoverne la riproducibilità in altri contesti territoriali.
Presentazione del volume

Questo volume descrive la metodologia di lavoro, gli strumenti utilizzati, i risultati e gli interventi di prevenzione programmati all'interno del Progetto Sibilla.
Il Progetto Sibilla, è un progetto di prevenzione selettiva in materia di "nuove" droghe, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed affidato dalla Regione Veneto al Dipartimento per le Dipendenze dell'Azienda ULSS7 di Pieve di Soligo (TV).
Le azioni previste dal progetto si articolano su due annualità; la prima, ha visto la realizzazione di una ricerca-azione finalizzata ad identificare i maggiori fattori di rischio che conducono all'uso di sostanze psicoattive nella popolazione giovanile (tra i 13 e i 24 anni) del territorio; la seconda, a partire dalla lettura dei dati della ricerca, ha previsto la programmazione di interventi di prevenzione specifici, finalizzati ad aggredire quei fattori di rischio identificati come maggiormente presenti nei diversi contesti territoriali indagati.
Il volume intende descrivere l'esperienza svolta, al fine di promuoverne la riproducibilità in altri contesti territoriali. Si rivolge quindi ad un pubblico eterogeneo: a coloro che decidono le politiche di intervento - policy maker - ma anche agli operatori dei Servizi che, a vario titolo, sono coinvolti nella pianificazione di programmi di prevenzione per adolescenti e giovani.

Michela Frezza, psicologo, psicoterapeuta, dal 1997 direttore del SerD dell'ULSS 7 - Pieve di Soligo (TV) e dal 2000 coordinatore del Dipartimento per le Dipendenze. Attualmente è dirigente del Servizio di Prevenzione delle Devianze presso la Regione Veneto. È responsabile scientifico del Progetto Sibilla.
Carlo Cenedese, psicologo, psicoterapeuta, dirigente psicologo presso il SerD dell'Azienda ULSS 7 - Pieve di Soligo (TV). É referente del Centro per le Dipendenze Giovanili dove si occupa di adolescenti con problematiche di dipendenza da sostanze psicoattive. Ha coordinato diversi interventi di prevenzione. È referente tecnico del Progetto Sibilla.

Indice


Angelo Lino Del Favero, Prefazione
Massimo Santinello, Introduzione
Avvertenze per il lettore
Il progetto Sibilla
(Gli interventi a favore dei giovani e le specialità dell'Area Dipendenze nell'Azienda ULSS 7; Introduzione al concetto di prevenzione selettiva; Obiettivi e caratteristiche del progetto Sibilla)
Attivare un processo di conoscenza del territorio
(Formazione del gruppo di coordinamento e pianificazione del percorso; Definizione degli obiettivi/mission; Popolazione target; L'analisi dei dati già disponibili; L'esperienza del progetto Sibilla)
Fattori di rischio e protezione
(Individuo; Famiglia; Pari; Scuola e lavoro; Comunità)
Strumenti quantitativi e qualificativi
(Il questionario; Il focus group; Il photovoice; Reclutamento dei soggetti; Somministrazione dei questionari; Attivazione dei focus group; Attivazione del photovoice)
Risultati della ricerca
(Elaborazione e analisi dei dati del questionario; Risultati emersi dai focus group; Risultati emersi dal photovoice; Commento ai risultati dell'indagine)
Utilizzo dei risultati per programmare gli interventi
(Diffusione dei risultati; Utilizzo dei risultati per la programmazione degli interventi; La scelta degli interventi preventivi; Prevenzione dell'utilizzo di sostanze; Prevenzione dell'abuso di alcol; Prevenzione con i genitori; Prevenzione nei contesti a rischio)
Conclusioni
Bibliografia.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità