Narrative based medicine: una critica
Autori e curatori
Contributi
Massimiliano Marinelli, Giuseppe Martini, Domenico Secondulfo, Guido Giarelli, Cristina Lonardi, Vincenzo Masini, Stefano Tomelleri, Domenico Perrotta, Cecilia Costa, Giuseppina Cersosimo, Rita Charon, Francesca Setiffi, Alessia Tucci
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,      1a edizione  2010   (Codice editore 1341.34)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856830200

In breve
Il volume si sofferma sulle dimensioni teoriche della Narrative-Based Medicine e sugli aspetti applicativi. Oltre a riflessioni sulle categorie a base di questo importante filone di pensiero, il testo si rivolge anche alle rappresentazioni sociali di malattia in rapporto all’agire individuale e alle narrazioni psichiatriche. Vengono inoltre mostrate analisi condotte in ambiti di sicura originalità, come le medicine alternative.
Presentazione del volume

La Narrative-Based Medicine costituisce uno dei più promettenti sviluppi della Sociologia qualitativa applicata allo studio della malattia. Il malato, attraverso la narrazione, esprime valori, credenze e atteggiamenti che difficilmente possono essere colti con altre metodologie. Come le persone vivono, interpretano e danno senso alla propria patologia si rivela di importanza primaria per aspetti anche molto concreti relativi al rapporto medico-paziente, per esempio l'aderenza alla cura (compliance). Non si tratta quindi di un approccio delimitato solo alla sfera etica umanitaria. La soddisfazione per i terapeuti ha infatti risvolti sui comportamenti effettivi dei pazienti.
Il volume si sofferma su dimensioni teoriche della Nbm e su aspetti applicativi. Oltre a riflessioni sulle categorie a base di questo importante filone di pensiero, ci si rivolge anche alle rappresentazioni sociali di malattia - sickscape - in rapporto all'agire individuale e alle narrazioni psichiatriche. Vengono inoltre mostrate analisi condotte in ambiti di sicura originalità, come le medicine alternative.
Il volume si estende a come viene "narrata", da parte dei medici l'Evidence-Based Medicine. Un'opera dunque all'avanguardia per comprendere e apprendere un filone di ricerca e lavoro che sta prendendo piede in molti luoghi di cura in Italia e all'estero.

Roberto Cipriani è ordinario di Sociologia e direttore del Dipartimento di Scienze dell'educazione nell'Università Roma Tre. È stato Presidente dell'Associazione italiana di sociologia. Attualmente è presidente del consiglio delle Associazioni nazionali dell'European sociological association. Già directeur d'Etudes presso la Maison des sciences de l'homme a Parigi, le sue pubblicazioni riguardano problematiche teorico-metodologiche e fenomeni culturali e religiosi. Il suo manuale di Sociologia della religione è stato tradotto in inglese, spagnolo, francese, portoghese e cinese.

Indice


Massimiliano Marinelli, Editoriale
Roberto Cipriani, Introduzione
Sggi
Giuseppe Martini, Psichiatria e narrazione/Psycgiatry and narrative
Domenico Secondulfo, La narrazione nelle medicine alternative/Narrative in Alternative Medicine
Guido Giarelli, Narrare la pratica medica: una prospettiva fenomenologia-ermeneutica/Narratives on Medical Practice: a Phenomenological-Hermeneutic Perspective
Cristina Lonardi, Tra visibilità e invisibilità: un posto per la sickscape nella medicina narrativa/Between visivility and invisibilità: a place for sickscape in narrative medicine
Vincenzo Masini, Psichiatria narrativa e counseling relazionale/Narrative Psychiatry and Relational Counseling
Confronti
Stefano Tomelleri, La narrazione nella scena della cura/Narrative on the healing stage
Esperienze
Domenico Perrotta, Modello medico o controllo sui tempi di lavoro? Le ostetriche raccontano la medicalizzazione del parto/Medical model or control over the pace of work? Midwives tell the medicalisation of childbirth
Cecilia Costa, La "malattia del corpo", la "malattia dell'anima" e la felicità Body disease, soul trouble and happiness
Stefano Tomelleri, Narrare il mestiere. Le metafore nel discorso professionale del medico/Narratine the job. Metaphors in the professional discorse of the physician
Giuseppina Cersosimo, Il caleidoscopio delle rappresentazioni dell'Ebm secondo le narrazioni dei medici/The kaleidoscope of Ebm representations in doctors' narratives
Prospettive internazionali
Rita Charon, Medicina narrativa, la radura/Narrative medicine, the clearing
Commenti
Francesca Setiffi, La medicina narrata e la medicina narrativa/Narrated medicine and narrative medicine
Alessia Tucci, Il potere delle storie/The power of stories
Recensioni
Mauro Moruzzi, e-Health e Fascicolo Sanitario Elettronico
Note
Alessandra Sannella, Fenomenologia della qualità senza misure/Phenomenology of Qualità without measures
Domenica Taruscio, Promuovere la medicina nell'ambito delle malattie rare/Promoting medicine for rare diseases
Maria Ines Axerio, Cinzia Bon, F. Antonio Compostella, Mauro Pigato, Silvia Vigna, Mara Niero, Le percezioni dei pazienti dei servizi sanitari: una sperimentazione dell'approccio Picker negli ospedali pubblici del Veneto/Patients' Perceptions in Health Care: Testing Picker Approach in Veneto's Public Hospitals.