Managerialità delle fondazioni di origine bancaria. Percorsi gestionali e prospettive internazionali
Contributi
John Healey, Gerry Salole
Livello
Testi advanced per professional
Dati
pp. 176,      1a edizione  2011   (Codice editore 100.761)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856834390
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856865226
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
A 20 anni dalla loro nascita, le Fondazioni di origine bancaria esprimono un’esigenza sentita di verifica delle pratiche manageriali in esse diffuse. In quest’ottica il volume, focalizzandosi in particolare sulle good practice gestionali proprie di dirigenti e manager operanti in questa realtà, offre riflessioni, approfondimenti e indicazioni concrete.
Presentazione del volume

La discussione circa il ruolo delle Fondazioni di origine bancaria e l'adeguatezza delle pratiche manageriali diffuse in questi enti - a cavallo fra filantropia e imprenditorialità sociale - è giunta a un punto di particolare maturità a 20 anni dalla loro nascita. Al tempo stesso, tale condizione ha sottolineato nuovi ambiti di miglioramento e ha stimolato nuove sfide in chiave prospettica.
Questo volume si inserisce in tale dibattito e propone un'interpretazione "ragionata" delle logiche strategico-organizzative delle Fondazioni, focalizzandosi in particolare sulle good practice gestionali proprie di dirigenti e manager operanti in questa realtà.
Tutto ciò spinge a guardare al mondo delle Fondazioni su scala internazionale, esaminando i modelli strategico-organizzativi in essere, proponendo approfondimenti mirati relativi a dimensioni manageriali "critiche" (come i sistemi informativi o lo sviluppo del capitale umano) e interrogandosi sui livelli di trasparenza e accountability dei processi operativi fondamentali, nonché sulla capacità di queste organizzazioni di essere agenti di cambiamento e innovazione nel settore filantropico. Da tale analisi emergono percorsi futuri, rischi e opportunità con cui le Fondazioni di origine bancaria debbono misurarsi se vogliono rimanere agganciate allo scenario contemporaneo.
Le diverse sezioni si sviluppano a partire da una considerazione di fondo: anche il comparto filantropico tende sempre più a configurarsi come una vera e propria economia della conoscenza. Ciò significa consolidare competenze mirate per la valorizzazione delle risorse umane, per l'ottimizzazione dei flussi informativi, per una gestione mirata dei processi "core", per gestire il portafoglio di progetti in essere secondo strumenti ad hoc, e così via.
Realizzato da un gruppo di autori provenienti da ambiti e contesti professionali diversificati - con il contributo di Gerry Salole, Chief Executive dell'European Foundation Centre e di John R. Healy, Professore Associato presso il Centre for Nonprofit Management del Trinity College di Dublino - il libro si pone l'obiettivo di fornire spunti di riflessione ed elementi concreti ai decision maker delle Fondazioni, cercando di riconoscere il giusto peso ai diversi livelli di complessità gestionale che si riscontrano in enti come quelli osservati, che appaiono abbastanza eterogenei quanto a obiettivi, risorse a disposizione, aspettative degli stakeholder di riferimento.
I contenuti si avvalgono, fra l'altro, dei risultati di due indagini, svolte nel 2006 e nel 2009, e sono arricchiti da una serie di casi studio ed esperienze sul campo.

Indice
Gerry Salole, Introduzione. Cosa sta accadendo?
Parte I. Le competenze manageriali delle Fondazioni di origine bancariaGabriell
Gabriele Cioccarelli, Premessa alla prima parte
Domenico Bodega, Gabriele Cioccarelli, I fondamentali processi manageriali
(I fondamentali del management e lo sviluppo delle competenze distintive; Quali scelte per la costruzione di una cultura "di processo"; La dimensione e il ciclo di vita: coerenza e complessità nell'evoluzione delle scelte organizzative; Cambiamento organizzativo come equilibrio; Competenze manageriali come competenze di cambiamento)
Stefano Denicolai, Scelte strategiche di innovazione filantropica
(Le Fondazioni come sistemi sociali orientati all'innovazione: imprenditorialità come motore di sviluppo strategico; Le Fondazioni come project-based organization; L'intermediazione di conoscenza: attivare conoscenze attorno a un bisogno; L'integrazione in rete delle competenze distintive "di fondazione")
Appendice metodologica alla prima parte
Parte II. Le tecniche manageriali delle Fondazioni di origine bancaria
Pier Mario Vello, Premessa alla seconda parte
Pier Mario Vello, Lo sviluppo del capitale umano per la filantropia
(Evoluzione della filantropia e comprensione delle cause; I talenti; Due esempi; Alcune provvisorie conclusioni)
Pier Mario Vello, I sistemi informativi per la filantropia
(Una vista generale; Cosa chiedere a un sistema informativo; L'architettura del sistema; Cosa cambia all'interno e all'esterno; Cosa non chiedere a un sistema informativo)
Luigi Maruzzi, Il processo erogativo delle Fondazioni: tra trasparenza e accountability
(Quali sono le fasi principali dell'attività erogativa?; Cosa contraddistingue un vero processo erogativo?; Perché investire sul processo erogativo?; Quali strumenti servono per attuare un processo erogativo?; Cosa conferisce qualità al processo erogativo?; Come migliorare il processo erogativo?)
John R. Healy, Riflessioni conclusive. Lo sviluppo del capitale umano in ambito filantropico e le sfide organizzative
Bibliografia
Gli autori.


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access