Sport, media e intrattenimento. Emozioni in/controllate e struttura sociale emergente
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2011   (Codice editore 1569.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856844245

In breve
Il volume pone l’accento sulla struttura sociale emergente che negli ultimi anni ha collegato in un circuito “virtuoso” lo sport, i media e le aziende sponsor: essa coinvolge un pubblico, composto al tempo stesso da sportivi, telespettatori e consumatori, al quale vengono offerti intrattenimenti che hanno una crescente rilevanza sociale, economica e politica.
Presentazione del volume

Già Norbert Elias nei primi scritti di Sociologia dello sport aveva mostrato una percezione acuta delle feconde e piacevoli conseguenze che derivano dalla "controllata assenza di controllo", che lo sport consente ai protetti ma annoiati abitanti delle società moderne. Negli stadi è consentito esprimere emozioni e passioni in modi pittoreschi e chiassosi, mentre queste sono solitamente represse nelle altre occasioni della vita sociale, altamente razionalizzate e routinizzate. Ma negli anni '60, quando Elias aveva elaborato la sua visione del processo di civilizzazione, non si era ancora affermato lo sport-spettacolo, né si era stabilita un'alleanza globale tra questo, la televisione e le aziende sponsor dei grandi eventi sportivi.
Il volume pone l'accento sulla struttura sociale emergente, che negli ultimi anni ha collegato in un circuito "virtuoso" lo sport, i media e le aziende sponsor: essa coinvolge un pubblico, composto al tempo stesso da sportivi, telespettatori e consumatori, al quale vengono offerti intrattenimenti che hanno una crescente rilevanza sociale, economica e politica. Riflessioni teoriche e analisi dei dati raccolti dall'Istat nel corso delle tre indagini nazionali su sport, media e tempo libero (1995, 2000, 2006) consentono di proseguire nel contesto italiano la riflessione di Elias e Dunning sullo sport e il processo di civilizzazione. In particolare emergono dubbi sul fatto che questi sviluppi socio-culturali abbiano dato luogo a un modello positivo di controllo interno e di auto-regolamentazione; si assiste invece a comportamenti differenti, alcuni dei quali sollevano gravi interrogativi sull'avvenire della società nella fase "post"-moderna.

Stefano Martelli è professore ordinario di Sociologia dei Processi culturali e comunicativi presso la Facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Bologna "Alma Mater Studiorum". Per la FrancoAngeli ha di recente pubblicato Lo sport "mediato". Le audience televisive di Olimpiadi, Paralimpiadi e Campionati europei di calcio (2000-2008) (2010) e La comunicazione al servizio del volontariato (2009).

Indice


Introduzione
Parte I. Per una sociologia relazionale e multidimensionale dello sport, dei media e del leisure
Sport e civilizzazione. Le trasformazioni recenti
(La sportivizzazione: un aspetto qualificante del processo di civilizzazione; Il tifo violento e i mass media: solo una battuta d'arresto nel processo di civilizzazione?; Lo sport nella fase "sport" moderna della civilizzazione; Il pubblico dello sport "mediato": quattro fattori generativi)
Una struttura sociale emergente. Là dove le emozioni possono esprimersi liberamente in modo controllato
(Fra sport, media e sponsor: il circuito "virtuoso" che attira l'audience; Le relazioni intersistemiche osservate a partire dallo sport; Le relazioni intersistemiche osservate a partire dai media; Le relazioni intersistemiche osservate a partire dalle aziende sponsor; Osservazione conclusiva alla parte I: dallo sport "mediato" allo sport "marchiato"?)
Parte II. Sport, media e tempo libero in Italia (1995-2006)
Sportivi, fisicamente attivi o sedentari? Gli italiani e le attività motorie
(Prefazione; Le attività motorie in Italia: la tipologia di base; Profili di italiani tra sport e sedentarietà)
Nelle case degli italiani: i media e lo sport
(In casa, ma in contatto crescente col mondo; Ritratti di consumatori mediali; Sport e mezzi di comunicazione; Osservazione conclusiva al capitolo)
Gli italiani e il tempo libero
(Eventi sportivi, giochi e scommesse. Quale nesso con le attività motorie?; Il pubblico delle attività culturali e la pratica sportiva: Sport e relazioni sociali nel tempo libero; Osservazione conclusive al capitolo)
Parte III. Nel nucleo generativo della struttura sociale emergente
Le motivazione alla pratica sportiva in prospettiva socio-culturale
(Premessa; Motivazione alla pratica sportiva e tipi praticanti; Le motivazione alla pratica sportiva influiscono sulle scelte di esporsi ai media e sul tempo libero?; I praticanti lo sport e le tendenze emergenti nella società "post" moderna)
Conclusione. Gli sportivi/telespettatori/clienti: gentlemen o neo-barbari?
Nota metodologica
Bibliografia e sitografia di riferimento.