Febbre d'azzardo. Antropologia di una presunta malattia
Autori e curatori
Contributi
Alessandro Lupo
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 208,      1a edizione  2012   (Codice editore 1420.186)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856845709
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856873474
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il saggio intende problematizzare la figura del giocatore patologico, sottraendola sia alla sua naturalizzazione, sia agli approcci riduzionisti che tendono a considerarla una mera espressione delle contraddizioni della società dei consumi, per stimolarne una rappresentazione più complessa e articolata: basti pensare alla presenza di ludopatie in epoche preindustriali o in popolazioni indigene precoloniali e, nel contempo, alla loro assenza in diverse aree del pianeta.
Presentazione del volume

Malati d'azzardo: siamo di fronte a tipi umani con peculiari caratteristiche biologiche e psicopatologiche, come sostiene la biomedicina occidentale, o ad entità fittizie, frutti degeneri del capitalismo funzionali all'imponente business del gioco, come sottolinea una certa critica sociologica?
Il saggio si propone di problematizzare la figura del giocatore patologico, sottraendola sia alla sua naturalizzazione, sia agli approcci riduzionisti che tendono a considerarla una mera espressione delle contraddizioni della società dei consumi, per stimolarne una rappresentazione più complessa e articolata: basti pensare alla presenza di ludopatie in epoche preindustriali o in popolazioni indigene precoloniali e, nel contempo, alla loro assenza in diverse aree del pianeta.
L'affermazione della realtà fenomenica dei malati d'azzardo non può eludere il compito di oltrepassare l'attuale cortina della medicalizzazione della vita per promuovere una visione multidisciplinare, dove l'analisi antropologica e la ricerca etnografica possano dare un contributo significativo teso ad evidenziare la natura sociale, contestuale e simbolica di questa presunta malattia.

Mauro Pini è laureato in Filosofia (Pisa, 1985), Psicologia (Roma, 1990) e in Discipline Etno-Antropologiche (Roma, 2011). Ha effettuato attività di ricerca all'Università di Pisa nel settore della psicologia generale, clinica e dello sviluppo, pubblicando numerosi contributi scientifici. Lavora presso il Servizio Tossicodipendenze della ASL di Livorno.

Indice


Alessandro Lupo, Prefazione
Introduzione
Una ricerca azzardata?
(Il silenzio dell'antropologia; Definizione e delimitazione del campo di indagine; Sistemi e criteri di classificazione dei giochi)
Antropologia del gambling
(L'azzardo nei classici dell'antropologia; Aree di diffusione e problematiche del gambling indigeno; Giochi di sorte e sistemi di credenze religiose)
La passione per l'azzardo nella biomedicina occidentale (e discipline affini)
(Peccatori, rei, malati: un breve excursus storico; Psico(pato)logia del gioco d'azzardo; I modelli interpretativi; L'approccio della medicina evoluzionista)
Le critiche al riduzionismo biomedico
(La costruzione sociale del giocatore patologico; Le ricerche cross-cultural; Universalismo biologico o diversità culturale?)
La febbre dell'azzardo nella letteratura antropologica
(Non solo (in) Occidente: alla ricerca di ludopatie indigene; Il paradosso delle società egualitarie)
La ricerca etnografica
(Nord America; Sud Africa; Europa; Considerazioni conclusive)
Il lavoro sul campo nei non-luoghi toscani dell'azzardo
(Questioni di metodo; Questioni di merito: i contenuti degli incontri; Un'apprendista etnografo in sala giochi; I giochi non sono fatti)
Ringraziamenti
Riferimenti bibliografici.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità