Matematica al bar. Conversazioni su giochi, logica e altro
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 176,   1a ristampa 2012,    1a edizione  2012   (Codice editore 1420.1.142)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820402846
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856876338
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Un curioso dialogo tra due matematici attivi da tempo nella divulgazione scientifica. Con la leggerezza propria di ogni gioco dell’intelligenza ben congegnato, le pagine del libro mostrano che la scoperta matematica è di per sé “sovversiva e sempre incline a infrangere i tabù”.
Utili Link
dal libro Matematica al Bar… Vedi...
Il Sole 24 Ore Passeggiate con Nash (di Umberto Bottazzini)… Vedi...
Maddmaths.simai.eu Recensione (di Roberto Natalini)… Vedi...
Gazzetta di Mantova I matematici al bar giocano con i numeri (di Walter Mantovani)… Vedi...
La Provincia Matematico da film… (di Roberto Lucchetti)… Vedi...
Presentazione del volume

Un curioso dialogo tra due matematici attivi da tempo nella divulgazione scientifica. Con la leggerezza propria di ogni gioco dell'intelligenza ben congegnato, le pagine del libro mostrano come la scoperta matematica sia di per sé "sovversiva e sempre incline a infrangere i tabù".
Non è infrequente che i matematici si trovino a discorrere della loro disciplina al di fuori degli usuali ambienti di lavoro. Ne risultano discussioni, com'è ovvio, più rilassate e informali, ma non meno appassionate, profonde e creative di quelle che hanno luogo davanti a una lavagna, con il gesso in mano.
I lettori, dunque, non devono stupirsi del fatto che le conversazioni che costituiscono l'oggetto di questo libro si svolgano in ambienti che ben poco hanno di accademico: è quasi un atto di omaggio a una nobile e radicata tradizione.
Né devono meravigliarsi che i due autori, oltre a confrontarsi sui loro terreni favoriti, la teoria dei giochi e la logica, si divertano a divagare, toccando temi - la letteratura, il tennis, il "talento naturale" - all'apparenza molto distanti dalla matematica. All'apparenza: perché concepire la matematica come un'attività incontaminata e avulsa dalla multiforme varietà del mondo e della cultura è tanto insensato quanto confinare entro un esiguo recinto la curiosità di chi, quella varietà, aspira a indagare e conoscere.

Roberto Lucchetti , professore ordinario di Analisi matematica al Politecnico di Milano è l'autore di Di duelli, scacchi e dilemmi (Bruno Mondadori, terza edizione, 2008), e di Passione per Trilli (Springer, 2007). È uno dei curatori di Vite matematiche (Springer, 2008) e di Un mondo di idee (Springer, 2011). Ha inoltre curato l'edizione italiana del libro The Essential John Nash (Zanichelli, 2004) e la voce Teoria dei giochi per l'Enciclopedia Treccani.
Giuseppe Rosolini è professore ordinario di Logica matematica all'Università di Genova. Collabora con il Festivaletteratura di Mantova e con il Festival della Scienza di Genova. È membro della Commissione Olimpiadi dell'Unione Matematica Italiana ed è l'organizzatore nazionale delle gare di matematica a squadre. È uno dei fondatori di Matefitness, la Palestra della Matematica, il laboratorio del CNR che propone la matematica al pubblico in modo diretto e divertente.

Indice


Claudio Bartocci, Prefazione
Introduzione
Che cosa vuol dire risolvere un gioco
Giochi: le basi teoriche per studiarli
Giochi e paradossi
Giochi: qualche formalizzazione, comunque sempre da bar
Giochi: un diverso approccio
J. F. Nash jr
Matematica, sport, talento
Watzlawick e l'implicazione matematica
Logica? Una, nessuna, centomila
Kurt Gödel
Solo cinque teoremi
Alan M. Turing
La gelosia e la macchina che fa le somme
Omaggio a Genova
Omaggio a Mantova.