Gli scacchi, un gioco per crescere. Sei anni di sperimentazione nella scuola primaria

Autori e curatori
Contributi
Gianluca Argentin, Giuliano D'Eredità, Alberto Martini, Barbara Romano
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 114,   1a ristampa 2017,    1a edizione  2012   (Codice editore 1152.20)

Gli scacchi, un gioco per crescere. Sei anni di sperimentazione nella scuola primaria
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820405816

In breve

I risultati di sei anni di sperimentazione nella scuola primaria di differenti strategie di formazione scacchistica e di studio della relazione tra formazione scacchistica e incremento di capacità e competenze logico-matematiche dei bambini.

Utili Link

Starbene Scacchi, se si gioca migliora la pagella (di R.Campisi)… Vedi...

Presentazione del volume

Giocare a scacchi migliora le capacità cognitive del bambini? Il gioco degli scacchi può aiutare nell'"educazione dell'intelligenza"?
Il testo illustra i risultati di sei anni (dal 2005 al 2011) di sperimentazione nella scuola primaria di differenti strategie di formazione scacchistica e di studio della relazione tra formazione scacchistica e incremento di capacità e competenze logico-matematiche dei bambini.
Le sperimentazioni, patrocinate dal comitato regionale Piemonte della Federazione Scacchistica Italiana e finanziate dalla Compagnia di San Paolo, hanno evidenziato numerose relazioni positive tra pratica scacchistica e sviluppo di capacità intellettive di base dei bambini, le quali costituiscono prerequisiti essenziali per il loro futuro successo nell'apprendimento.

Roberto Trinchero insegna Pedagogia sperimentale e Metodologia della ricerca educativa presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Torino. I suoi interessi di ricerca riguardano la metodologia della ricerca in educazione e formazione e la progettazione e valutazione di percorsi formativi, scolastici ed extrascolastici. Tra le sue recenti pubblicazioni: I metodi della ricerca educativa (Roma, 2004), Valutare l'apprendimento nell'e-learning. Dalle abilità alle competenze (Trento, 2006) e, con questa casa editrice, Manuale di ricerca educativa (2002); (con A. Parola) Vedere, guardare, osservare la TV. Proposte di ricerca-azione sulla qualità dei programmi televisivi per i minori (2006); Io non ho paura. 2. Capire e affrontare il bullismo (2009); Responsabilità e disagio. Una ricerca empirica sugli adolescenti piemontesi (2011).

Indice



Roberto Trinchero, Introduzione
Roberto Trinchero, Gli scacchi come palestra cognitiva. Sei anni di sperimentazione nella scuola primaria
(Il quadro teorico: scacchi, capacità di base e competenza situata; Competenze scacchistiche e competenze logicomatematiche; Formazione scacchistica e capacità di base: comparazione tra didattica tradizionale e didattica assistita dal computer; Formazione scacchistica in presenza e formazione scacchistica assistita da computer: comparazione tra 4 strategie didattiche; Gli scacchi come attività psico-motoria: Psicomotricità su Scacchiera Gigante; Sei anni di sperimentazione "Scacchi a scuola": alcune conclusioni)
Giuliano D'Eredità, Scacchi ed abilità matematiche nella scuola primaria. La ricerca del gruppo di Palermo
(Struttura dell'indagine; Gli item proposti; Analisi dei dati e conclusioni; Prospettive per gli scacchi a scuola)
Gianluca Argentin, Barbara Romano, Alberto Martini, Giocare a scacchi aiuta ad imparare la matematica? Evidenze da una sperimentazione controllata
(Il progetto Sam; Il reclutamento delle classi; I test di apprendimento della matematica; L'equivalenza confermata; Osservazioni conclusive e indicazioni per possibili sviluppi)
Roberto Trinchero, Appendix. Chess, a game to grow up with: a synthesis of six years of research
(Chess in schools to improve intelligence; Six years of Chess experimentation in Schools; The results of six years of research)
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi