Corpi radiosi, segnati, sottili. Ultimatum a una pedagogia dal "culo di pietra"
Autori e curatori
Contributi
Marina Barioglio, Ilaria De Lorenzo, Tania Morgigno, Paolo Mottana, Elisa Rossoni, Giulia Schiavone
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 208,   2a ristampa 2016,    1a edizione  2012   (Codice editore 250.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820414153

In breve
Obiettivo del volume è di proporre una conoscenza corporea che – prendendo forma dalle arti performative (danza, teatro, circo), dalle discipline di perfezionamento orientali, dal gioco – voglia ispirarsi al mondo delle immagini per educare ed educarsi.
Presentazione del volume

Persiste nei discorsi educativi un'ostinazione asfittica sulla mente, e quando il corpo entra nella scena dell'educare è spesso plastificato o mummificato in pratiche disciplinate, oppure descritto come luogo di solidificazione di pratiche e di esperienze mediate dal paradigma senso-emozionale, come se l'incisività corporea dell'apprendimento provenisse da una fase secondaria, di decantazione progressiva del sapere. Si può avvertire allora come una nostalgia del corpo e della sua intensità dalla quale è sgorgato un appello all'avventura distruttiva e voluttuosa, all'esperienza bruciante e irreversibile di esposizione, di scontro, di amore, di trasmutazione.
Questo volume raccoglie i primi frutti di una ricerca nata nel gruppo di Pedagogia immaginale di Mottana e si propone di nominare un intreccio proficuo tra la dimensione corporea e quella immaginale: si tratta di esplorare una conoscenza corporea che voglia ispirarsi al mondo delle immagini per educare e educarsi.
Il corpo si è lasciato cantare prendendo forma dalle pratiche ed esperienze profondamente trasformatrici: dalle arti performative (danza, teatro, circo), dalle discipline di perfezionamento orientali, dal gioco. Ancora il corpo è stato colto mentre si lasciava sedurre da quel modo esigente e ostinato che hanno gli artisti di produrre espressioni inedite e sorprendenti della sua sostanza simbolica. Spesso le sue immagini si devono cercare dove appare più assente e nascosto, umiliato e ferito, in questo modo, per via negativa, ne abbiamo cercato altre tracce, sensibili e sottili, nelle esperienze di disagio e ferita. Abbiamo infine proposto nuove forme espressive per sperimentare una educazione corporea con una forte caratura immaginale. In questa direzione il volume si pone - facendo eco alla provocazione di Nietzsche - come ultimatum a una pedagogia dal "culo di pietra".

Francesca Antonacci è ricercatore e docente di Pedagogia del gioco presso la facoltà di Scienze della formazione dell'Università Milano Bicocca. È tra i soci fondatori dell'associazione Iris (Istituto di Ricerche Immaginali e Simboliche) e fa parte del gruppo di ricerca di pedagogia immaginale. Ha condotto per oltre dieci anni il laboratorio teatrale della facoltà di Scienze della formazione di Milano Bicocca, fondato da Riccardo Massa. Tra le sue pubblicazioni: Riccardo Massa. Lezioni su la peste, il teatro, l'educazione (con F. Cappa), Franco Angeli 2001, Condividere la conoscenza , Unicopli 2005, TerrAcqua. Schermi immaginali , Mimesis 2007, Puer Ludens , Franco Angeli 2012. Ulteriori informazioni sul gruppo di ricerca immaginale possono essere reperite sul sito www.immaginale.it

Indice


Francesca Antonacci, Introduzione. Le immagini del corpo
Francesca Antonacci, Il corpo nella tensione tra anima e spirito. Il Teatro per la formazione dell'uomo
Marina Barioglio,
A corpo a corpo con l'immagine. L'esperienza immaginale come alchimia di una comprensione integrale
Elisa Rossoni,
L'opera di "distillazione" di Peter Brook
Ilaria De Lorenzo,
Il corpo dell'ombra. La danza come Arte dell'indicibile
Giulia Schiavone,
I giardini del taoismo. Luoghi animati e sguardi dell'anima
Elisa Rossoni,
Dove si incontra il corpo ferito
Tania Morgigno, Poetica androgina all'ombra della quercia. Il corpo di Orlando
Elisa Rossoni,
Tra luce e ombra. Giocando con il corpo delle disabilità
Giulia Schiavone,
Tra terra e cielo: lo spazio magico del circo
Ilaria De Lorenzo, Il corpo vitale tra piste, radure e labirinti
Paolo Mottana,
Postfazione. L'insurrezione del corpo
Riferimenti bibliografici
Gli autori.