Che razza di scuola. Praticare l'educazione interculturale
Contributi
Enrica Amaturo, Eleonora De Torres, Gabriella D'Orso, Pamela Pilato, Titti Romano, Emanuela Spanò
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 278,      1a edizione  2013   (Codice editore 1520.736)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820421823
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 21,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856875737
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Obiettivo del volume è di osservare e documentare le pratiche di educazione interculturale che le scuole sperimentano, adottano e modificano attraverso piani di lavoro irti di difficoltà e scontrandosi con contraddizioni spesso insormontabili. La ricerca si è concentrata, inoltre, sul rischio razzismo, sempre in agguato nonostante il lavoro di insegnanti e dirigenti per combattere i più ampi effetti dello svantaggio sociale.
Presentazione del volume


Le scuole anche a Napoli devono affrontare le conseguenze di una crescita esponenziale del numero e della diversità degli studenti di famiglie immigranti. Così queste scuole, che da sempre si confrontano con contesti socio-economici, culturali e anche civicamente difficili, con dotazioni di risorse strutturali altamente problematiche, ma anche con una variegata e articolata offerta di qualità professionale degli insegnanti e di tutti gli operatori, a cominciare dagli stessi dirigenti scolastici, devono fronteggiare anche lo scenario sempre più diversificato di una società multiculturale.
Da una collaborazione tra più istituzioni - la Prefettura di Napoli, la Direzione Scolastica Regionale campana, il Dipartimento di Sociologia dell'Università "Federico II", alcune scuole e associazioni di volontariato e di rappresentanza di diverse etnie - è partita nel 2010 una ricerca supportata dall'Assessorato alle Politiche sociali della Regione Campania e in particolare dal Settore assistenza sociale, programmazione e vigilanza nei servizi sociali.
L'obiettivo è stato quello di osservare e documentare le pratiche di educazione interculturale che le scuole sperimentano, adottano e modificano attraverso piani di lavoro irti di difficoltà e scontrandosi con contraddizioni spesso insormontabili. La ricerca si è concentrata, inoltre, sul rischio razzismo, sempre in agguato perfino quando il lavoro di insegnanti e dirigenti è già rivolto a combattere i più ampi effetti dello svantaggio sociale.

Roberto Serpieri è professore di Sociologia dell'organizzazione e di Modelli e metodi di analisi organizzativa presso l'Università di Napoli "Federico II". Tra i suoi volumi su discorsi e politiche educative, leadership e governance scolastica: Senza leadership: un discorso democratico per la scuola (FrancoAngeli, 2008); Governance delle politiche scolastiche (FrancoAngeli, 2008); con D. Gambardella, G. Orientale Caputo (a cura di), La frammentazione delle politiche (Liguori, 2012); Senza leadership: la costruzione del dirigente scolastico (FrancoAngeli, 2012).
Emiliano Grimaldi è ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università di Napoli "Federico II". Si occupa di analisi delle politiche educative con particolare attenzione a temi quali governance, valutazione, dispersione ed educazione in contesti multiculturali. Tra le sue pubblicazioni: Discorsi e pratiche di governance della scuola (FrancoAngeli, 2010) e I discorsi della dispersione (Liguori, 2011, con T. Romano e R. Serpieri).

Indice


Enrica Amaturo, Prefazione
Roberto Serpieri, Premessa
Parte I. Le politiche
Emiliano Grimaldi, Verso l'educazione interculturale?
(Introduzione. Le politiche educative tra mobilità e crisi del modello liberale; L'educazione interculturale: discorso pedagogico, politiche europe e processi di ricontestualizzazione; L'educazione in contesti multiculturali: verso una via italiana all'educazione interculturale?; Priorità, beneficiari e risultati: le politiche educative e la multiculturalità; Epilogo. Prospettive di ricerca)
Parte II. La ricerca sul campo: i discorsi e i dispositivi
Roberto Serpieri, La 'rappresentazione' delle scuole: discorsi, contesti, pratiche
(L'enactment come rappresentazione; La scuola 'pioniera'; La scuola 'rifugio'; La scuola 'bene')
Titti Romano, Tre scuole e le sfide della multiculturalità: un disegno di ricerca qualitativa
(Gli obiettivi e i contesti della ricerca; Le tecniche di rilevazione; L'analisi e la restituzione)
Emiliano Grimaldi, Decostruire i dispositivi dell'educazione interculturale: curriculum, pedagogia e valutazione
(Premessa; Leggere le diseguaglianze educative su base etnica: l'ipotesi del razzismo istituzionale; Una strategia di analisi decostruttiva per la scuola come spazio sociale discorsivamente costituito; Prologo alla decostruzione; Decostruire il curriculum; Pratiche pedagogiche e soggettivazione; Valutazione e performatività; Conclusioni. Prospettive di ricerca e intersezionalità)
Parte III. La ricerca sul campo: gli attori
Titti Romano, Gli insegnanti tra riflessività ed intercultura: etica, emozioni e riconoscimento
(Gli insegnanti italiani e l'intercultura; Il comune orizzonte umano per praticare l'intercultura; Il limiti del diversity requirement; Nota conclusiva. La scuola come non luogo)
Titti Romano, Il 'normale' razzismo a scuola: insicurezza fisica, emotiva e reputazionale
(Le pratiche interculturali: oltre il deficit linguistico?; Il 'normale' razzismo; I 'picchi' di razzismo; La libera circolazione delle emozioni e dei doni; L'assenza di riflessività istituzionale e relazionale; Conclusioni: i non luoghi e la trappola del multiculturalismo)
Emanuela Spanò, Leadership al femminile: affrontare gli 'svantaggi'
(Donne e leader: quale "modo" di riflessività?; Nota conclusiva: leader 'riflessive')
Parte IV. La ricerca sul campo: le scuole
Eleonora De Torres, La scuola Bovio-Colletta
(Il contesto: la municipalità e la presenza straniera; La scuola; Le pratiche; Le rappresentazioni)
Pamela Pilato, La scuola Ilaria Alpi
(Il contesto: la municipalità e la presenza straniera; La scuola; Le pratiche)
Gabriella D'Orso, Post-fazione
Bibliografia.