Visual merchandising per la cartoleria e l'ufficio

Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 160,      1a edizione  2013   (Codice editore 345.40)

Visual merchandising per la cartoleria e l'ufficio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Ricco di riferimenti concreti a punti vendita di vari tipi e dimensioni, questo libro costituisce un agile ed esauriente manuale introduttivo alle logiche e ai metodi del visual merchandising. Riguarda anche le aziende di produzione, sempre più interessate a fare visual merchandising nei punti vendita clienti per sviluppare il sell out dei loro prodotti.

Presentazione del volume

Questo libro è rivolto a tutti i punti di vendita che trattano articoli di cartoleria, cancelleria e per l'ufficio, ai quali il visual merchandising offre un apporto fondamentale all'aumento delle vendite e della produttività commerciale, sviluppando sistematicamente tutte le opportunità offerte dalla vendita visiva.
Perciò, interessa punti di vendita di ogni tipo e dimensione ed è diventato patrimonio professionale commerciale indispensabile a tutti coloro che si occupano di vendita. Il visual merchandising riguarda anche le aziende di produzione: sempre più interessate a fare visual merchandising nei punti di vendita clienti per sviluppare il sell out dei loro prodotti.
Questo libro analizza principalmente i tre momenti strategici e operativi del visual merchandising: classificazione e aggregazione dell'offerta merceologica, organizzazione razionale dello spazio di vendita (layout), esposizione comunicativa e attraente dei prodotti (display). Inoltre si sofferma sulla promozione-vendite, strumento essenziale di comunicazione commerciale nel punto di vendita, e sulle vetrine che, grazie al visual merchandising, diventano più interessanti e attraenti.
Ricco di riferimenti concreti a punti di vendita di vari tipi e dimensioni, questo libro costituisce un agile ed esauriente manuale introduttivo alle logiche e ai metodi del visual merchandising nei punti di vendita che trattano articoli di cartoleria e per l'ufficio: così fortemente sollecitati a realizzare sostanziali guadagni di funzionalità e produttività commerciale.

Cristina Ravazzi svolge attività di consulenza, ricerca e sviluppo professionale in campo marketing, distributivo-commerciale e visual merchandising per aziende commerciali e industriali, enti, associazioni e organizzazioni. Collabora a diverse riviste. Ha scritto: Visual merchandising: per sviluppare la vendita visiva nei punti di vendita di ogni tipo e dimensione, Visual merchandising per la farmacia, Visual merchandising per il bambino e la prima infanzia, Un visual merchandising su misura per l'abbigliamento, Un visual merchandising per i casalinghi, Manuale operativo di franchising: per chi è interessato ad affiliarsi (e anche per chi è già affiliato) e La vendita assistita oggi nel commercio. E ha curato l'edizione italiana di diversi libri editi da FrancoAngeli.

Indice



Perché puntare sul visual merchandising anche per gli articoli di cartoleria e per l'ufficio
(Perché interessa il consumatore; Perché è sempre più rilevante per l'azienda commerciale; Perché è importante per l'azienda di produzione)
L'essenziaIe contributo della vendita visiva alla realizzazione di sostanziali guadagni di funzionalità e di produttività commerciale
("Scoperta" e sviluppo della vendita visiva; La vendita assistita; La vendita visiva (che non è soltanto libero servizio); Vendita assistita + vendita visiva)
"Prodotto" e "produzione" dell'azienda commerciale
(Anche l'azienda commerciale "produce"; Il punto di vendita come "stabilimento di produzione commerciale")
Il punto di vendita come "macchina per vendere"
Il sostanziale contributo del visual merchandising allo sviluppo di moderne "macchine per vendere"
I tre momenti essenziali del visual merchandising
Il visual merchandising interessa punti di vendita di ogni tipo e dimensione che trattano articoli di cartoleria e per l'ufficio
Il visual merchandising interessa anche le aziende di produzione
L'offerta merceologica del punto di vendita che tratta prodotti di cartoleria e per l'ufficio
(Un'offerta merceologica più precisamente funzionale alle esigenze e alle problematiche di acquisto della clientelaobiettivo del punto di vendita, più che un assortimento di prodotti; Aggregazioni merceologiche che aiutano a risolvere problemi di acquisto; Aggregazioni merceologiche che comunicano; Aggregazioni funzionali dell'offerta merceologica; Innanzitutto: classificare l'offerta merceologica del punto di vendita; Come sviluppare quindi efficaci aggregazioni merceologiche)
Organizzazione razionale dello spazio di vendita (layout)
(Lo spazio di vendita è una risorsa scarsa, preziosa e strutturalmente complessa, che va organizzata e gestita in maniera pianificata; Layout: obiettivi e momenti fondamentali; Rendere fruibile tutto il punto di vendita; Sequenza delle aggregazioni merceologiche nello spazio di vendita (layout merceologico); I punti focali: efficaci strumenti di comunicazione e animazione del punto di vendita; I punti display: vere e proprie "vetrine" interne del punto di vendita; Gli spazi promozionali e di animazione commerciale; Disposizione sistematica delle attrezzature nello spazio di vendita (layout delle attrezzature); Le tre dimensioni dell'area espositiva; La (eventuale) segnaletica di punto di vendita)
Esposizione comunicativa e attraente dei prodotti (display)
(Far parlare i prodotti e rendere "leggibile" l'offerta merceologica; Tipi di display; Modalità espositive; Criteri espositivi; Assegnazione degli spazi espositivi; Esposizione verticale e esposizione orizzontale; Livelli espositivi; Punti espositivi preferenziali; Vivacizzare l'esposizione)
La promozione delle vendite
(Il sistema di comunicazione commerciale del punto di vendita; La promozione-vendite; Strumenti di promozione-vendite; Concertazione e pianificazione delle iniziative promozionali)
Vetrine più interessanti e attraenti grazie alle moderne tecniche di visual merchandising
(La vetrina come "esposizione" e immagine del "prodotto" punto di vendita; Sette requisiti fondamentali; Tre tipi strutturali di vetrine; La vetrina come momento essenziale di comunicazione commerciale; Organizzazione dello spazio ed esposizione dei prodotti in vetrina; Organizzazione e pianificazione delle vetrine)
Nuovi sviluppi della vendita visiva grazie alla vendita assistita (e viceversa)
(Riscoperta, rinnovamento e rilancio della vendita assistita; La vendita visiva fa guadagnare professionalità e produttività alla vendita assistita; Una vendita assistita modernamente professionale fa guadagnare funzionalità e produttività al visual merchandising).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access