Fashion management. Mercati, consumatori, tendenze e strategie di marca nel settore moda
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per professional
Dati
pp. 336,   1a ristampa 2017,    1a edizione  2014   (Codice editore 640.9)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 38.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820490805

In breve
Questo testo è strutturato pensando al percorso logico necessario per la pianificazione delle strategie di marca, prodotto, comunicazione e retail di un’azienda di moda. Integrando le risorse conoscitive, analitiche, progettuali e manageriali che occorrono per operare in un settore a elevato contenuto simbolico come quello della moda, Fashion Management combina i contributi scientifici più recenti con le best practice aziendali più rilevanti.
Utili Link
DAL LIBRO Introduzione… Vedi...
Expofairs.com Recensione… Vedi...
Corriere Fiorentino Geografie della moda (di Chiara Dino)… Vedi...
Presentazione del volume

Questo testo è strutturato pensando al percorso logico necessario per la pianificazione delle strategie di marca, prodotto, comunicazione e retail di un'azienda di moda.
Integrando le risorse conoscitive, analitiche, progettuali e manageriali che occorrono per operare in un settore a elevato contenuto simbolico come quello della moda, Fashion Management combina i contributi scientifici più recenti con le best practice aziendali più rilevanti.
Oltre a presidiare aree tematiche poco affrontate nel panorama dei testi italiani sull'argomento, come il consumer behavior, il fashion forecasting, il merchandise planning e il category management, il volume dedica una particolare attenzione all'evoluzione del Made in Italy nell'ultimo decennio, alle nuove geografie della moda e alle attuali dinamiche nei mercati emergenti, approfondendo il contesto competitivo, la cultura di consumo, gli atteggiamenti verso le marche globali e le specificità dei diversi segmenti di consumatori dell'area BRIC.
Ampio spazio viene dedicato anche a temi di particolare interesse per gli addetti ai lavori come la previsione delle tendenze, la fondamentale funzione di gatekeeping svolta dalla stampa e dal trade, il ruolo degli style leader, la progettazione di "fashion tale" stagionali, i formati distributivi emergenti, le fashion week locali, l'impatto dei social media sull'agire di imprese e consumatori e fenomeni come la DIY fashion o le pratiche di smart shopping.
Un testo completo, molto aggiornato, ricco di esempi, casi, riferimenti alla ricerca più recente; scritto con un linguaggio chiaro, è pensato sia per quanti si stanno formando per entrare nel mondo della moda e del lusso, sia per quanti già vi operano.

Simona Ironico è titolare dei corsi di Fashion Management e Comunicazione delle Imprese Creative presso l'Università di Modena e Reggio Emilia. Insegna inoltre Sociologia dei Consumi all'Università IULM e Sociology of Fashion all'Istituto Marangoni di Milano. Svolge attività di ricerca e consulenza nell'ambito del trend forecasting, del comportamento del consumatore e delle strategie di marca nella moda, cosmesi e design. Ha scritto numerosi saggi e articoli, pubblicati su riviste scientifiche internazionali, ed è autrice di Come i bambini diventano consumatori (Laterza, 2010).

Indice


Introduzione
Il nuovo contesto competitivo
(I paradossi del made in Italy; Verso un "nuovo" made in Italy; Dalle Big Four alle nuove geografie della moda)
Il consumer behavior
(Lo studio del comportamento del consumatore fra positivismo e interpretativismo; Processi d'acquisto e pratiche di consumo nel settore moda; Oltre i canali di mercato tradizionali: fra strategie anticrisi, smart shopping e voluntary simplicity; Il consumo creativo)
Il comportamento dei consumatori nei mercati emergenti
(Etnocentrismo, imperialismo culturale e cittadinanza globale; L'ipersegmentazione del mercato cinese; La cultura di consumo cinese; Valori e cultura di consumo in India)
Fashion forecasting: prevedere le tendenze
(Comprendere le tendenze: fra spirito del tempo e gusto collettivo; Da dove nascono e come si diffondono le tendenze?; Il processo di fashion forecasting)
Lo sviluppo delle collezioni: fra narrazioni stagionali e codici stilistici permanenti
(Produrre moda: dalle collezioni programmate alla fast fashion; I processi di sviluppo delle collezioni)
Comunicare al trade e agli style leader
(PR e press office; L'organizzazione delle sfilate; Coltivare le relazioni con il trade e con gli altri attori del sistema moda)
Brand management e comunicazione al consumatore
(Mondi possibili e narrazioni di marca; Fashion tales e percorso generativo del senso; Narrazioni di marca e country branding)
Modelli identitari, discorso pubblicitario e territori di marca
(Valorizzazioni utopiche e archetipi di genere; Identità di genere e posizionamenti di marca)
Retail management e visual marketing
(Canali e formati distributivi tradizionali ed emergenti; Retail mix, pianificazione strategica e progettazione dei nuovi spazi di vendita; Esperienze di consumo, interior design e comunicazione sul punto vendita)
Fashion management e pianificazione strategica
(Come strutturare un piano di marketing, comunicazione e retail per un'azienda di moda; Definire la strategia; Pianificare le attività; Tempi, risorse e costi; Gli strumenti di verifica e monitoraggio dei risultati)
Riferimenti bibliografici
Glossario.


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità