Le identità affievolite. Comprendere e interpretare i mutamenti sociali
Autori e curatori
Contributi
Francesco Antonelli, Federico Bertucci, Sara Colantonio, Sara Dabbag Z.K., Marco Emanuele, Francesco Lener, Federico Schioppo
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 158,      1a edizione  2015   (Codice editore 1420.192)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891712585

In breve
La globalizzazione e la rivoluzione tecnologica hanno determinato un profondo mutamento nelle relazioni interpersonali, nei processi dialettici, e quindi nella comunicazione. I presupposti logici e le categorie intorno alle quali si costruivano tali relazioni, in una continua metamorfosi, hanno cambiato i fattori di senso come la famiglia, la scuola, lo Stato. L’identità ha così perso nitidezza, moltiplicandosi in mille sfaccettature.
Presentazione del volume

La nostra società sta rapidamente e talvolta drammaticamente prendendo atto del cambiamento straordinario a cui è sottoposta. Dobbiamo comprendere che la generale globalizzazione in cui siamo immersi e la rivoluzione tecnologica stessa hanno determinato un profondo mutamento nelle relazioni interpersonali, nei processi dialettici, e quindi nella comunicazione.
I presupposti logici e le categorie intorno alle quali si costruivano tali relazioni, in una continua metamorfosi, hanno cambiato i fattori di senso come la famiglia, la scuola, lo Stato. L'identità, presupposto indispensabile affinché il messaggio inviato dal soggetto emittente sia chiaro, decodificabile e interpretabile correttamente dal destinatario, ha perso nitidezza, moltiplicandosi in mille sfaccettature.
Per certi aspetti si è accentuata, iperbolizzata, diventando prevalente per un bisogno di semplificazione e per effetto del riduzionismo. Ma prendere consapevolezza della complessità sociale che viviamo, e quindi delle diverse culture, religioni e ruoli che incontriamo, porta a percepire come le identità di fatto si siano affievolite, in virtù dell'accelerazione digitale e della semplificazione a ogni costo, quando si riduce tutto a pochi termini e si pretende di offrire la soluzione a interrogativi complessi nello spazio di un tweet o nel preformato scambio di battute dei post su Facebook.
Le potenzialità delle nuove tecnologie e in particolare la capacità dei social network di mettere in connessione - concetto ben diverso da quello di relazione - esperienze e contesti diversi possono dare l'illusione che il web, la convergenza digitale o gli strumenti della tecnica costituiscano la soluzione di tutti i problemi. Essi hanno, al contrario, determinato un aumento della complessità, perché più che la ricerca dell'utilizzo migliore del network e dell'introduzione nel sistema di contenuti significanti, ha prevalso la tentazione del possesso, nella corsa affannosa ad avere una porzione di "tecnopotere". I social network, anziché strumento di dialogo e di condivisione di conoscenza, si sono così trasformati in nuovi fattori di senso, in istituzioni.

Mauro Miccio, con un curriculum da manager di importanti aziende nazionali e internazionali, è docente di Sociologia della Comunicazione all'Università degli studi Roma Tre (Dipartimento di Scienze Politiche) e insegna, tra gli altri istituti, alla Scuola Nazionale dell'Amministrazione (SNA), alla Scuola Superiore di Polizia, alla Luiss Guido Carli, alla Link University e alla Lumsa-Libera Università Santissima Assunta. Autore di numerose pubblicazioni, collabora con varie testate giornalistiche.

Indice
Mauro Miccio, Prefazione
Parte I. Relazioni e connessioni
Mauro Miccio, La dimensione sociale dell'interazione
Marco Emanuele, La complessità necessaria
Mauro Miccio, Social network e religioni: nuove e vecchie istituzioni sociali
Francesco Lener, Dal vero al verosimile. Il cortocircuito dell'informazione e l'abbandono delle fonti
Parte II. Logos e linguaggio tra sacro e profano
Mauro Miccio, La comunicazione tra la Parola e il silenzio
Francesco Antonelli,
Il dialogo interreligioso in un'ottica di genere
Mauro Miccio,
Pace, religioni e Logos. Una relazione profonda
Sara Dabbag Z. K., Simboli e ritualità nell'Islam. Un'interpretazione attraverso il sillogismo dei sensi
Parte III. Incontri e scontri tra culti e culture
Sara Colantonio, L'integrazione dei musulmani di seconda generazione in Italia. Aspetti religiosi, culturali e interculturali
Federico Schioppo, Cattolici e protestanti in Irlanda: l'anomalia di un dialogo
Federico Bertucci, Gandhi tra "Satya" e "Ahimsa".