Tessere reciprocità
Contributi
Luigi Alici, Laura Arduini, Leonardo Becchetti, Silvia Landra, Ivo Lizzola
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 120,      1a edizione  2015   (Codice editore 1073.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 13,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 9,49
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 9,49
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un saggio a più mani, una piccola spilla per scommettere sul valore generativo e inclusivo della reciprocità, nella ricerca di un bene che accomuna.
Presentazione del volume

Libro in formato tascabile (11,5x15,5 cm)

Possono essere reciproci un sentimento di amore e uno di odio; possono essere reciproci il conflitto e la fiducia; è reciproca tanto la simmetria quanto l'asimmetria. La reciprocità è quindi neutra? Né buona né cattiva?
Gli interventi di Luigi Alici, Laura Arduini, Leonardo Becchetti, Silvia Landra, Ivo Lizzola scommettono sul valore generativo e inclusivo della reciprocità, nella ricerca di un bene che accomuna.
La polifonia che scaturisce da un simile autorevole dialogo interdisciplinare offre una preziosa tessitura delle ragioni che rendono la reciprocità esperienza decisiva e costitutiva del relazionarsi, irriducibile a ogni postura unilaterale di tipo paternalistico, strumentale, contrattuale.
La relazione libera tra individui non vive solo nella forma impoverita e simmetrica di una negoziazione mercantilistica, attivabile e revocabile sulla base di uno scambio convenzionale e "svincolato" tra pari, ma si riconosce tale proprio in quanto reciprocamente impegnata ab origine.

Luca Alici è ricercatore in Filosofia Politica presso l'Università di Perugia. Tra i suoi libri: Fidarsi (Meudon 2012), Il diritto di punire (Morcelliana 2012), Il paradosso dell'educatore (La Scuola 2013).
Silvia Pierosara è docente a contratto di Filosofia Morale presso l'Università di Macerata. Tra i suoi libri: L'orizzonte e le radici. Sul riconoscimento del legame comunitario (Aracne 2011), Legami privati e relazioni pubbliche. Una rilettura di Axel Honneth (Orthotes 2013).


Indice
Luca Alici, Silvia Pierosara, Reciprocamente. Tra generazione e restituzione
(Una tessitura preziosa e le sue trame; Tessere bene, tessere male; I fili della tessitura; Post-scriptum)
Luigi Alici, Grammatica e sintassi della reciprocità
(La relazione, questa sconosciuta; Paradigmi della reciprocità; Contatti, relazioni, legami; Durata, inclusione, trascendenza)
Leonardo Becchetti, La crisi, le cause e le soluzioni: il ruolo chiave del "voto col portafoglio"
(Il sentiero stretto e la legge del 30-200-1500; I pregi e i difetti del mercato, Guadagnare meno, consumare di più; L'economia del noi e le sue potenzialità per uscire dalla crisi; Il "voto col portafoglio" salverà il mondo: come?; La finanza responsabile; La crisi vista dall'interno: le imprese "liberate" dell'economia civile; Le ragioni di scambio e i vantaggi comparati della felicità; Consumatori di tutto il mondo unitevi)
Laura Arduini, Silvia Landra, Reciprocità difficile: conflitti, emarginazione, cooperazione
(Versante collettivo; Versante individuale)
Ivo Lizzola, Il senso del tempo: l'esodo e la durezza
(Guardare negli occhi il proprio tempo; Una pressione antieducativa; Educare l'intenzionalità nelle fratture esistenziali; Prospettive pedagogiche di riconciliazione)
Note.



Pubblicità