Loas palaciegas nella Sardegna spagnola. Studio e edizione di testi
Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 232,      1a edizione  2015   (Codice editore 1116.13)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
All’interno della produzione letteraria ispano-sarda (XVI-XVIII secolo) si inscrive il genere teatrale minore delle loas, di cui questo libro presenta un corpus – in parte sconosciuto e rintracciato presso varie biblioteche europee e americane – formato da dieci testi. Lo studio e l’edizione di questi testi viene a colmare una lacuna nella storia del teatro contribuendo a reimpostare le coordinate socio-culturali del Regno di Sardegna in età moderna.
Utili Link
La Nuova Sardegna La Sardegna moderna… (di Giacomo Mameli)… Vedi...
Presentazione del volume

Quattro secoli di alterna presenza iberica in Sardegna, prima catalano-aragonese poi spagnola, hanno lasciato evidenti tracce leggibili non solo nella lingua e nelle variegate manifestazioni di una cultura complessa e stratificata come quella dell'Isola ma anche nell'ambito più strettamente letterario.
La produzione degli autori ispano-sardi (XVI-XVIII secolo), profondamente ispanizzati sia per formazione sia per consapevole adesione ai valori e al sistema ideologico della Corona asburgica, si configura sempre più come una parte significativamente omogenea della ricca letteratura dei secoli d'oro della Penisola Iberica. Poesia, romanzo, relaciones de sucesos, gozos, oratoria sacra, attestano i vincoli e lo scambio proficuo tra i letterati isolani e i modelli spagnoli, le cui poetiche risultano avere avuto una presa potente sull'immaginario creativo degli autoctoni.
In tale panorama si inscrive il genere teatrale minore delle loas, di cui questo libro presenta un corpus formato da dieci testi, in parte sconosciuti e rintracciati presso varie biblioteche europee e americane. Alcune sono opera di autori noti, Antíoco del Arca, José Delitala y Castelví, Efis Esquirro, Ignacio Paliacho; una del poeta saragozzano José Navarro; due anonime, tra le quali un dialogo manoscritto.
Lo studio e l'edizione di questi testi viene a colmare una lacuna nella storia del teatro contribuendo a reimpostare le coordinate socio-culturali del Regno di Sardegna in età moderna.

Tonina Paba insegna Letteratura spagnola presso l'Università di Cagliari. I suoi interessi scientifici sono volti soprattutto alla novella dei secoli d'oro, alla letteratura di viaggio (di Emilia Pardo Bazán), alla poesia e al romanzo del Novecento. Oltre a Miguel de Cervantes e a María de Zayas, ha privilegiato la ricerca e lo studio sulle relaciones de sucesos e sulla produzione letteraria nella Sardegna spagnola. Tra le sue pubblicazioni il Canzoniere Ispano sardo della Biblioteca Braidense (1996), "Me queda la palabra" Poesia sociale e antologie nella Spagna del Novecento (2003) e Relaciones de sucesos sulla Sardegna (1500-1750). Repertorio e studi (2012).

Indice

Sigle
Prima I
Per una storia del teatro (tra Sardegna e Spagna)
(Relaciones de comedia; Villancicos; Teatro di strada, accademie e burattini)
Teatro cortigiano
(Loas; Nobili in scena; I luoghi del teatro)
Parte II
Criteri di edizione
Corpus testuale
Loa della commedia El saco imaginado di Antíoco del Arca (1658)
Loa per La fuerza del natural di José Navarro (1666)
José Delitala y Castelví, "Cisne de Cerdeña"
(Loa per donna Teresa Pimentel y Bazán (1666); Loa per Carlo II (1666); Loa per donna Antíoga de Alagón (1670); Loa per Carlo II nella Cima del Monte Parnaso (1672))
Diálogo per la duchessa di San Germano (1668-1672)
Juan Efis Esquirro: Loa per il conte di Egmont (1681)
Loa per il conte di Fuensalida (1683)
Ignacio Paliacho: Loa per le nozze del principe di Piemonte (1722)
Bibliografia
Indice dei nomi.