Soggetti al potere formativo. Per una pedagogia clinica e critica
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 192,   2a ristampa 2018,    1a edizione  2016   (Codice editore 565.17)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891740380

In breve
Il volume analizza il soggetto implicito della Clinica della formazione e offre a educatori, formatori e insegnanti delle possibilità per ripensare i propri discorsi e le proprie pratiche al di là del soggetto.
Presentazione del volume

È possibile parlare di formazione facendo a meno del soggetto? Il discorso filosofico del Novecento ha operato una profonda critica del concetto di soggetto togliendo all'uomo ogni certezza identitaria. L'uomo è stato descritto come illusione prospettica, come feticcio, come volto sulla sabbia. Quali rischi comporta per il discorso pedagogico e per le pratiche educative ricorrere a tale concetto?
Se il concetto di uomo è un elemento irrinunciabile per parlare di formazione, questo lavoro propone di problematizzarlo per cogliere aspetti spesso impensati della proposta pedagogica che lo contiene. In questa prospettiva l'uomo, da presenza scontata, diviene occasione di riflessione critica capace di illuminare le dimensioni normative e di potere delle pratiche formative. Il testo mette all'opera questa ipotesi analizzando il soggetto implicito della Clinica della formazione e offre a educatori, formatori e insegnanti possibilità di ripensare i propri discorsi e le proprie pratiche al di là del soggetto.

Manuela Palma, pedagogista e dottore di ricerca in Teoria della formazione e modelli di ricerca in pedagogia e didattica, è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane per la formazione "Riccardo Massa" dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca. Ha alternato attività di ricerca e formazione presso servizi socio-educativi e scolastici tramite l'approccio di Clinica della formazione ad attività di ricerca e consulenza formativa all'interno delle organizzazioni.

Indice
Introduzione
Prima I. Il soggetto come a priori storico del discorso pedagogico moderno
Il soggetto e la pedagogia
(La morte dell'uomo nella filosofia contemporanea; Pedagogia e soggetto; La pedagogia perde il soggetto; Rischi e ragioni del fantasma cartesiano)
Le tre figure del discorso pedagogico moderno
(Il soggetto a quo; Il soggetto ad quem; Il soggetto-educatore)
Dalla crisi del soggetto alla critica dell'uomo
(Positività di un a priori storico: non esiste pedagogia senza idea di uomo; Il modello di formazione e il senso delle pratiche concrete; Le istanze di potere e il concetto di norma; L'oggetto di uno sguardo "pedagogico")
Parte II. Il soggetto e la pratica: la Clinica della formazione
La Clinica della formazione come pratica
(Il soggetto e la pratica nel paradosso di referenzialità; La Clinica della formazione; Lo schema di analisi)
Il processo di oggettivazione
(La loquacità dello sguardo; Le condizioni di visibilità: la clinica medica; L'ascolto loquace: la clinica psicoanalitica; Lo sguardo e l'oggetto del clinico della formazione)
Il processo di soggettivazione
(Il campo misto: la clinica medica; La comprensione trasformatrice: la clinica psicoanalitica; La clinica come critica: la Clinica della formazione)
Il soggetto della Clinica della formazione: un umanesimo anti-umanista
(Pedagogico; Contro-natura; Trans-individuale; Spossessato o effetto di senso; Non-identitario)
Parte III. La Clinica della formazione nel dibattito sulla crisi del soggetto
Soggetto clinico e morte dell'uomo
(Centralità del pedagogico: da compito a effettualità; Pedagogia come archeologia delle scienze umane; Sull'educando: contro la retorica del sé; Sull'educatore: da "chi educa?" a "cosa educa?")
Riferimenti bibliografici.