Sulla governance delle migrazioni. Sociologia dell’underworld del comando globale
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 168,      1a edizione  2016   (Codice editore 1144.1.38)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891740205
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891739131
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
In una fase storica nella quale le migrazioni sono tornate a occupare uno spazio centrale nelle agende governative e nei media, è più che mai necessario penetrare nelle dinamiche del potere che decidono della vita degli immigrati. Attraverso uno slalom tra documenti ufficiali e riservati, riunioni pubbliche e a porte chiuse, norme morbide e norme rigide, la vastità del mondo e l’angustia di un ufficio ministeriale, il libro entra nelle trame dell’underworld del comando globale.
Utili Link
Carmilla Recensione (di Luca Cangianti)… Vedi...
Mondi Migranti Recensione (di Ottavia Salvador)… Vedi...
Presentazione del volume

Il libro si occupa di un tema tanto attuale quanto poco esplorato: il sistema globale di gestione e controllo delle migrazioni internazionali.
In una fase storica nella quale le migrazioni sono tornate a occupare uno spazio centrale nelle agende governative e nei media, è più che mai necessario penetrare nelle dinamiche dei poteri che decidono della vita degli immigrati. Poteri che privilegiano procedure mutuate dal privato, caratterizzate dal primato degli organi esecutivi, da forme para-normative e dalla logica del just in time.
Con gli strumenti della ricerca sociale e attraverso uno slalom tra documenti ufficiali e riservati, riunioni pubbliche e a porte chiuse, norme morbide e norme rigide, la vastità del mondo e l'angustia di un ufficio ministeriale, il libro entra nelle trame dell'underworld del comando globale.

Iside Gjergji è ricercatrice presso il Centro per gli Studi Sociali dell'Università di Coimbra (Portogallo) e l'Università Ca' Foscari di Venezia.

Indice
Introduzione
I club transnazionali per la gestione delle migrazioni internazionali
(Dal governo internazionale alla governance transnazionale; Il cammino della governance delle migrazioni verso un posto al sole; Dal multilateralismo old style al multilateralismo embedded; Nel sottobosco della governance transregionale; La resurrezione del bilateralismo; L'OIM nel sistema di governo globale delle migrazioni)
Bilateralismo e forza-lavoro immigrata in Europa
(Partenariati e morbidezza; Partenariati e circolarità; Le quattro fasi delle politiche migratorie dell'Unione Europea; I primi partenariati per la mobilità e la migrazione: Moldova, Capo Verde, Georgia; La seconda generazione dei partenariati per la mobilità e la migrazione: Armenia, Marocco, Tunisia, Azerbaigian e Giordania; L'OIM nella governance europea delle migrazioni)
L'Italian style della governance delle migrazioni
(Il governo per circolari; Il trionfo dell'infra-diritto: dal lavoro gratuito al "hotspot approach"; Bilateralismo, il ritorno; Gli accordi bilaterali per il reclutamento dei lavoratori: storia, funzionalità e caratteristiche; Gli ultimi accordi bilaterali per la migrazione circolare)
Lavoratori immigrati, what's up with that?
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi