Affari pubblici. Benessere individuale e felicità pubblica
Autori e curatori
Contributi
Carlo Trigilia
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 340,      1a edizione  2017   (Codice editore 489.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891741974
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891767325
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Alcuni scritti editi e inediti dell’autore dedicati all’analisi della crisi e della trasformazione in corso nella sfera pubblica, nella funzione pubblica, nella fornitura di beni pubblici e nella cura dei beni comuni con particolare riguardo all’Italia, inserita nel contesto dei processi globali e dell’unificazione europea.
Presentazione del volume

Questo volume appare dopo la scomparsa di Carlo Donolo, avvenuta nella primavera del 2017. Esso raccoglie diversi contributi, alcuni inediti, altri rivisti, che ben riassumono l'itinerario di ricerca seguito negli ultimi decenni dall'autore. Al centro del lavoro vi è quella che con un'antica terminologia si chiama "cosa pubblica": la cura e il governo degli "affari pubblici", intesi come gli affari che ci riguardano tutti e ai quali tutti dobbiamo contribuire. La tesi di fondo è che occorra riprogettare lo stato resistendo alle lusinghe del neo-liberismo. Solo un pubblico che "funzioni", legittimato e capace di prendere decisioni vincolanti ed efficaci per la collettività, può essere in grado di rimuovere i vincoli e di offrire le opportunità che permettano ai soggetti privati di arricchire e sviluppare le loro qualità. Ma come curare i fallimenti dello stato? Come renderlo davvero al servizio di un accrescimento delle libertà e di un maggior benessere collettivo? La risposta dell'autore si articola su due fronti. Da un lato, studiare a fondo le politiche pubbliche in relazione ai fattori istituzionali che le influenzano e puntare sul rafforzamento dei saperi come risorsa chiave; dall'altro, guardare alla società civile, alla sfera pubblica come luogo di apprendimento, di ridefinizione del patrimonio istituzionale, e quindi di stimolo alle organizzazioni pubbliche attraverso la crescita della riflessività sociale.
Donolo è ben consapevole delle difficoltà che si incontrano per questa strada, ma ritiene che tale compito non dovrebbe essere eluso dalle scienze sociali. La sua è infatti una sociologia critica, che assume come punto di riferimento l'obiettivo di sostenere il processo di emancipazione: l'allargamento delle libertà.

Carlo Donolo è stato professore ordinario di Sociologia economica presso Sapienza Università di Roma. Ha studiato all'Università di Pisa come allievo del Collegio Medico-Giuridico, oggi Scuola Superiore Sant'Anna. Negli anni '60 ha svolto attività di ricerca presso l'Institut für Sozialforschung di Francoforte; qui ha conosciuto Jürgen Habermas, le cui opere ha contribuito a introdurre in Italia. Ha lavorato a lungo sui problemi del Mezzogiorno, dello sviluppo locale e dell'innovazione. Al centro dei suoi interessi sono stati i temi della democrazia, delle istituzioni e delle politiche pubbliche (Il sogno del buon governo, Anabasi, 1992; L'intelligenza delle istituzioni, Feltrinelli, 1997; Il futuro delle politiche pubbliche, Bruno Mondadori, 2006; Sostenere lo sviluppo, Bruno Mondadori, 2007; L'arte di governare, Donzelli, 2012).

Indice
Carlo Trigilia, Carlo Donolo sociologo critico. Nota introduttiva
Nota
Introduzione. Necessità di uno spazio pubblico
Parte I. Istituzioni
I beni comuni e l'episteme repubblicana
Pensare le istituzioni come beni comuni
A proposito di fiducia/sfiducia istituzionale
Affari pubblici: l'incontro tra capacità e beni comuni nello spazio pubblico
Parte II. Politiche pubbliche
Nota introduttiva sull'analisi delle politiche pubbliche
Politiche integrate come luogo dell'apprendimento istituzionale
Regolazioni appropriate per i beni culturali
Dalle politiche pubbliche alle pratiche sociali nella produzione di beni pubblici? Osservazioni su una nuova generazione di policies
Programmi complessi
Le innovazioni nel governo dei processi
Partecipazione e produzione di una visione condivisa
Valutare le politiche di sviluppo e coesione
L'implementazione difficile: scarti e derive tra processi sociali e policy making
Poteri e saperi nelle politiche pubbliche
Sul futuro delle politiche pubbliche
Parte terza. Sfera pubblica
Se il dominio pubblico diventa residuale
Tre vie italiane alla miseria pubblica
I benefici collettivi di un mix di principi organizzativi e di beni
Riflessività nel dominio pubblico
Sinossi degli argomenti
Riferimenti bibliografici
Indice analitico
Carlo Alberto Donolo. Nota bio-bibliografica.